Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Dormire

Ibiza, dormire low cost: recensione Hostal Residencia Rita

3 minuti di lettura
Dormire a Ibiza spendendo poco, la recensione dell'Hostal Residencia Rita a Sant Antoni de Portmany, un luogo economico e confortevole, con annesso un locale gestito da italiani che fa la differenza.

Questo articolo è stato aggiornato il Ottobre 24, 2019

Ogni scusa è buona per regalare un viaggio, un weekend, una piccola fuga. Quest’anno la laurea di un’amica mi ha offerto un alibi irrinunciabile per farle un regalo e farlo anche a me​. Lo ammetto.​
I nostri quattro giorni tutti al femminile sono stati molto divertenti e leggeri, seppur il tempo non ci ha regalato un’abbronzatura da invidia.

ibiza-dormire-low-cost

Hostal Residencia Rita: Ibiza

Per il nostro soggiorno ho scelto l’​Hostal Residencia Rita a Sant Antoni de Portmany.
La scelta della località è stata determinata dalprezzo più contenuto rispetto a Ibiza città, dalla posizione dell’hotel, ubicato a pochi minuti dalla via dei bagordi notturni, dalla ​vicinanza alla ​Sunset strip e dalla stazione degli autobus a soli 350 mt.

L’hotel dista pochi chilometri dall’aeroporto, per raggiungerlo potete utilizzare sia l’autobus che il taxi. Mi è stato in seguito riferito che esiste un ​autobus diretto solo nel pieno della stagione​ quando il ​servizio pubblico viene fortemente potenziato, sia di notte che di giorno.

ibiza-dovedormire

Nel nostro caso, essendo la prima settimana di maggio avremmo dovuto ​prendere due autobus (bus dall’aeroporto a Ibizacittà​/ bus da Ibiza a Sant Antoni) impiegandoci circa un’ora. Essendo in tre abbiamo optato per un taxi che in 25 minuti circa ci ha portato a destinazione. L’hotel aveva aperto da poco più di una settimana​ ​​​​per l’inizio della​ stagione​. A ricordarcelo l’odore di vernice fresca che aleggiava in tutta la struttura.

Hostal Residencia Rita Ibiza, la recensione

L’accoglienza e il primo impatto sono stati molto positivi. La proprietaria, la sig.ra Pilar, è una donna estremamente piacevole e disponibile, sia ad elargire ogni tipo di informazione utile che alle chiacchiere che vanno oltre il semplice “Buongiorno”. Parla quattro lingue, sorride sempre e se una cosa non è fattibile, te ne consiglia un’altra.​ Onestamente l’approccio umano di chi lavora in un hotel e la sua onestà nel dare informazioni, fanno sempre la differenza per me, molto più di un copriletto shabby chic rispetto a quello​ a ​”fioridellanonna” che avevamo in realtà.

ibiza-hotel-esterno

Un’accoglienza super

Pilar mi ha raccontato che l’hotel è sempre stato della famiglia, fra i suoi ​collaboratori anche il nipote, un ragazzo timido e gentile, Rosa, che trovate ​sorridente ​alla reception​ e ​​il sig. Fernando,​ il portiere notturno.​ Lo ammetto, questo signore ​dolce e ​gentile che ogni ​sera, di ritorno in hotel, ​ci apriva la porta dell’ascensore con estrema eleganza paterna, era il mio preferito e lo vorrei come nonno.

La struttura

La hall si presenta arredata a nuovo, pulita e di buon gusto per quanto riguarda gli arredi​. Le camere, raggiungibili sia con le scale che con l’ascensore, hanno un arredamento differente, meno ricercato rispetto alla hall ma risultano funzionali e pulite.

Noi alloggiavamo in un appartamento grande e spazioso, una camera con due letti singoli, un bagno e un soggiorno con angolo cottura, frigo,​ ​divano letto e un ampio balcone che dava sull’ingresso dell’hotel​ e la mattina inondava di luce l’appartamento.​ In quattro giorni è stato pulito due volte. In dotazione il set asciugamani, il sapone e l’asciugacapelli a richiesta​ (senza supplemento).
Inoltre, Pilar ci ha gentilmente fornito i teli da spiaggia (a richiesta e senza supplemento).

ibiza-lowcost

Il costo è stato piuttosto vantaggioso prenotando a febbraio e cogliendo al volo un’offerta.

Un locale da provare

Annesso all’Hostal Residencia Rita, trovate il Medium Rare Burgers​ che ha sia un ingresso indipendente dall’esterno che uno comunicante con la reception, dall’interno. Il locale ha uno stile che ricorda gli States con una predominanza di rosso e bianco negli arredi ​ed è stato preso in gestione, da quest’anno, da una coppia di di Parma: Elisa e Simone. Loro​, oltre al cibo, ​sono il fiore all’occhiello di questo post​o.​

Elisa e Simone​, ​sposati​, ​sono fra i tanti temerari che ci ​hanno provato e ci stanno provando​, lasciando la nostra bella e difficile Italia: sono un inno al coraggio​. A Ibiza sono arrivati con ​molto entusiasmo e il loro cane​, ​Coffee, un jack russel dolcissimo.
Simone lavorava già in Italia nel campo della ristorazione, lui cucina ed Elisa​ serve​, senza dimenticare mai di sorridere o fare due chiacchiere.​ ​ Il locale è aperto dalle 8,30 alle 23,30: potete spaziare dalla colazione americana o europea al​la cena e al dopo cena.​

ibiza-hotel-ingresso

Noi abbiamo assaggiato le torte fatte in casa, ottima la cheese cake e i biscotti secchi.
Buonissimo il caffè e anche la spremuta. Il menù offre una buona selezione di cocktail ​e, ovviamente, per gli amanti della carne​, di hamburger. Inoltre, in alta stagione, offrono il menù Speak easy: un’abbinata di cinque o sei hamburger ad un cocktail specifico. I prezzi sono sotto la media rispetto all’isola e la comodità di avere il bar praticamente in hotel, è impagabile.

Hostal Residencia Rita Ibiza: come muoversi

L’ubicazione è perfetta. Dall’hostal in pochi minuti a piedi si raggiunge la Strip sunset​, ​per godere del tramonto sorseggiando un cocktail in uno degli innumerevoli bar in cui sfoggiare corpi abbronzati e tacchi da urlo​; o nei localini più modesti con birra e tapas sfiziosi a pochi euro.
Inoltre, la sera siete a pochi passi dalla via dei bagordi notturni, in cui il turismo anglosassone la fa da padrone. Ci sono pub e disco pub che si susseguono senza sosta, se siete amanti del genere è il posto perfetto per lanciarvi in grandi competizioni a colpi di chupito.

Di buono c’è che l’hotel rimane comunque in una via​ ​silenziosa, lontana dagli schiamazzi e con Fernando ad attendervi.

29 articoli

Informazioni sull'autore
Emanuela, vive e lavora a Lisbona dove si occupa di social media marketing. Ama: sentire la puzza e i profumi delle strade del sud est asiatico, guardare i disegni che fa il latte mentre si mescola al the, sperimentare lo street food anche a costo di reazioni allergiche, andare per mercatini dell'usato e comprare cose inutili. Odia: l'ignoranza, quelli che sui mezzi pubblici non si tolgono lo zaino, le cose lasciate a metà.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Ciceri e Tria, la ricetta originale salentina da rifare a casa

Ricetta originale salentina: Ciceria e Tria, ha una storia antichissima ed è conosciuta principalmente in Puglia e nel sud Italia. Qui trovi tutti i consigli e le indicazioni per realizzarla anche a casa, dopo la vacanza.
Ricetta

Ricetta sarda della zuppa gallurese

La ricetta della zuppa gallurese, ricetta sarda per chi ama la Sardegna e i viaggi tra spiagge e nuraghi ma anche la cucina. Non solo vacanza quindi, ma anche tutte le istruzioni per riprodurre queste ricette a casa.
Destinazioni

Islanda e Game of Thrones: i 4 spot imperdibili

Se sei un’amante della saga di Game of Thrones non puoi assolutamente perderti questi spot nel tuo viaggio in Islanda. Sono i più facilmente raggiungibili in auto, senza contare che sono anche tra i punti più belli da visitare dell’isola. Attraverso questo articolo quindi potrai creare un itinerario ad hoc per unire la scoperta dell’Islanda alle scene più iconiche di GOT.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.