Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Villasimius e Costa Rei, le spiagge della Sardegna

3 minuti di lettura
Tutte le spiagge più belle della Sardegna, zona Costa Rei e Villasimius. Come arrivare, cosa trovare e quali accortezze avere per una vacanza low cost ma anche di famiglia in Sardegna.

Questo articolo è stato aggiornato il Marzo 20, 2016

Villasimius si trova nell’estremità sud orientale della Sardegna ad appena un’ora di auto dall’aeroporto di Cagliari. La cittadina attrae ogni anno moltissimi turisti grazie alle sue magnifiche spiagge e alla riserva marina di Capo Carbonara, con i suoi fondali ricchi di una variegata vita sottomarina.

sardegna-porto-giunco-fenicotteri

Le spiagge nei dintorni di Villasimius sono tante (Porto sa Ruxi, Capo Boi, Is Piscareddus, Campus, Cuccureddus, Campulongu, Spiaggia del Riso, Santo Stefano, Cala Caterina, Cala Burroni, Cava Usai, Porto Giunco, Timi Ama, Simius, Is Traias, Manunzas e Punta Molentis) e facili da raggiungere. La strada costiera che collega Villasimius a Costa Rei offre dei punti panoramici mozzafiato e un susseguirsi di spiagge una più bella dell’altra, alcune lunghissime altre più raccolte e nascoste: c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ecco quelle che vanno assolutamente viste, partendo da Villasimius fino ad arrivare a Costa Rei.

Spiaggia del Principe Beach, Romazzino, Costa Smeralda, Sardinia

Porto Giunco

Dal centro abitato si prosegue in direzione del porticciolo turistico e appena passato lo stagno di Notteri si svolta a sinistra in una strada sterrata che porta al parcheggio. Di fronte una spettacolare spiaggia dalla sabbia bianchissima racchiusa tra il mare e lo stagno, dove si possono ammirare i fenicotteri rosa. Percorrendo a piedi il sentiero si può arrivare fino alla torre in cima al promontorio da cui si ha la panoramica sul litorale: proprio quella che si vede in tutte le cartoline! La spiaggia è super attrezzata: ombrelloni, sdraio, amache, lettini, noleggio di pedalò ed altri natanti. Il lato sotto la Torre è più riparato dal vento ed è ideale per lo snorkeling: l’acqua è trasparente e ha tante sfumature di azzurro. Al largo è, invece, possibile praticare sport acquatici come il windsurf e il kitesurf, grazie al vento sempre presente.

sardegna-Spiaggia del Riso

Spiaggia del Riso

Bisogna seguire le indicazioni per il porto turistico e prima di raggiungerlo la si trova sulla destra. La particolarità di questa spiaggia è proprio la sabbia che è formata da piccoli granelli che sembrano dei chicchi di riso. Di notevole impatto visivo anche gli scogli in granito che spuntano qua e là nel mare cristallino. Anche qui la zona offre molti servizi ai turisti (punti ristoro, noleggio attrezzature sportive, ombrelloni e sdraio).

sardegna-punta-molentis

Punta Molentis

E’ sicuramente la mia preferita. Basta seguire i cartelli che si trovano sulla strada principale (SP18) che da Villasimius porta a Costa Rei. Dal parcheggio a pagamento, si scende a piedi percorrendo una breve strada battuta, che porta ad un lembo di spiaggia bagnata dal mare su due lati. Una metà della spiaggia è caratterizzata da rocce e scogli dove il mare è molto mosso e dal colore blu intenso, l’altra metà è completamente l’opposto: spiaggia finissima bianca con sfumature rosa, il mare una tavola dalle tonalità turchesi e verde smeraldo. In fondo alla spiaggia c’è una piccola altura e vale la pena raggiungerne la cima per godere appieno della panoramica. La spiaggia è quasi tutta attrezzata lasciando poco spazio per la spiaggia libera. Il mio consiglio è quello di evitare i periodi di alta stagione, perché è molto affollata. Ci sono vari punti di ristoro ed in fondo alla spiaggia c’è anche un ristorante/bar perfetto per un aperitivo al tramonto.

sardegna-Scoglio di Peppino

Scoglio di Peppino

Percorrendo sempre la SP18 verso Costa Rei bisogna seguire il cartello che indica il “Camping Capo Ferrato” di Muravera, si svolta a destra e si arriva al parcheggio. Questa insenatura è suggestiva ed è una delle più fotografate proprio per la presenza di un enorme scoglio di granito che si erge dal mare. Di fronte allo scoglio l’acqua è bassa e nelle giornate con lieve vento sembra una piscina naturale. Proprio per questa caratteristica la zona è molto frequentata dalla famiglie con bambini. Lo scoglio delimita anche il confine tra la spiaggia di Punta Santa Giusta e il primo tratto del lunghissimo litorale di Costa Rei.

sardegna-piscina-rei

Piscina Rei

La lunga spiaggia di Costa Rei parte dallo scoglio di Peppino ed arriva quasi fino al paese di Capo Ferrato. Anche se è un’unica lunghissima spiaggia di circa 8 km, ogni tratto ha un suo nome (Scoglio di Peppino, Costa Rei, Piscina Rei e infine Ziu Franciscu). Ci sono moltissimi accessi alla spiaggia che risulta quindi facilmente raggiungile. Piscina Rei si trova nella parte centrale davanti ad una salina, habitat naturale di molti fenicotteri rosa. Per chi cerca la tranquillità questa è la spiaggia ideale, vista la sua lunghezza ed ampiezza non risulta mai essere troppo affollata. E’ perfetta anche per le famiglie con bambini perché la spiaggia è di sabbia fine e il mare degrada dolcemente. Qua e là ci sono diversi punti di ristoro e zone adibite al noleggio di ombrelloni, sdraio ed attrezzature per gli sport acquatici. Questa zona è molto apprezzata anche dai surfisti in quanto il vento è una costante.

14 articoli

Informazioni sull'autore
L'anno di studio in Germania ha rafforzato la sua anima vagabonda e la sua voglia di conoscere culture e paesi nuovi. Il suo sogno nel cassetto, la Polinesia. Chissà se riuscirà ad andarci prima o poi. Nel frattempo ci sono tanti altri posti da esplorare: la voglia di viaggiare non le manca mai!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
Destinazioni

Fiorenzuola di focara: una spiaggia selvaggia

Hai voglia di mare ma anche di natura selvaggia e non sai dove andare? Vieni a scoprire la bellissima Fiorenzuola di Focara, un vero paradiso per chi ricerca una spiaggia non attrezzata e poco turistica nelle Marche!
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!