Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Trieste in un giorno, cosa vedere

2 minuti di lettura
Cosa vedere a Trieste in un solo giorno, l'itinerario per chi ha solo un giorno a disposizione in Friuli Venezia Giulia e non vuole perdersi le cose più caratteristiche, come una visita ai caffè dei letterati.

Visitare una città in un giorno non è mai impresa facile, e spesso solo la prospettiva ci fa sentire sopraffatti in partenza! Alcuni posti, però, riescono a trasmetterti il loro spirito e la loro magia anche in pochissimo tempo, ed è questo il caso di Trieste. Certo, le attrazioni e i luoghi da vedere sarebbero moltissimi, ma se doveste trovarvici per una sola giornata, queste sono le cinque cose che anche in un tempo così limitato vi faranno godere appieno dell’atmosfera triestina!

SONY DSC

Castello di Miramare

La prima tappa imprescindibile è senz’altro una visita del Castello di Miramare, forse il principale punto d’attrazione della città. Costruito nella seconda metà dell’Ottocento come residenza triestina degli Asburgo, si distingue per la sua caratteristica ubicazione: il Castello sorge infatti su un promontorio carsico, direttamente sul Golfo di Trieste, offrendo la vista particolarmente suggestiva cui deve il nome.
Inoltre, vale senz’altro la pena di visitare anche il bellissimo Parco adiacente, un vero e proprio giardino botanico da ben 22 ettari nel quale potrete trovare tantissime specie vegetali provenienti da tutto il mondo e anche un simpatico quanto caratteristico allevamento di colibrì.

trieste-piazza

Centro di Trieste

Spostandosi verso il centro, non si può assolutamente non fare una passeggiata in Piazza Unità d’Italia, recentemente ristrutturata e resa ancor più affascinante da dei particolari giochi di luce. Da lì potrete ammirare tantissime opere architettoniche di assoluto rilievo, come ad esempio Palazzo Pitteri, Palazzo Modello, o ancora il Palazzo della Luogotenenza Austriaca. Proprio davanti a Piazza Unità, come viene comunemente chiamata dai locali, si trova il Molo Audace con la sua passerella lunga 246 metri che vi porterà praticamente in mezzo al mare. Se doveste averne la possibilità, il consiglio è ovviamente quello di cercare di visitarlo al tramonto per avere davanti agli occhi un panorama decisamente mozzafiato.

trieste-caffè-storici

Un caffè con gli autori

Gli amanti della letteratura non potranno non associare la città di Trieste ad alcuni Autori del calibro di Italo Svevo, Umberto Saba o James Joyce, che ne aveva fatto la sua città d’elezione. La cosa più bella di Trieste è che è ancora molto facile potersi immergere nell’atmosfera artistica dell’epoca e seguire le tracce di questi grandi scrittori. Vi basterà semplicemente passeggiare per il centro ed entrare in uno dei numerosi caffè storici della città, come il Caffè San Marco o il Caffè degli Specchi, dove alcuni dei più grandi nomi della letteratura italiana e mondiale avevano per abitudine di passare ore intere a scrivere le loro opere.

trieste-dove-mangiare

Dove mangiare

Visto che però non si vive di sola letteratura, ad un certo punto della vostra giornata a Trieste, vi verrà inevitabilmente fame! Il consiglio – scontato – è quello di provare le specialità del luogo, ad esempio da Pepi, una trattoria tipica triestina inserita addirittura nella guida Michelin ma dai prezzi decisamente a prova di budget low-cost! Andate sul sicuro e ordinate porcina, luganighe (che sarebbero i wurstel), e cragno con kren. Non ve ne pentirete. Mai.

trieste-faro-vittoria

Faro della Vittoria

Sempre nell’ottica di approfittare della meravigliosa vista che Trieste offre, una tappa molto interessante potrebbe essere la visita del Faro della Vittoria, aperto però al pubblico solo nei fine settimana e solo da aprile a ottobre. Oltre alla sua funzione più ovvia, cioè quella di guidare la navigazione notturna nel Golfo di Trieste, il faro è anche un’imponente opera commemorativa in ricordo dei marinai caduti nella Prima Guerra Mondiale. La visita del Faro della Vittoria, alto 70 metri, è piuttosto impegnativa dal punto di vista fisico a causa della pressoché infinita scalinata interna per salire, ma ogni sforzo viene sicuramente ripagato dalla vista privilegiata sull’intera città.

7 articoli

Informazioni sull'autore
Laureata in Relazioni Pubbliche e blogger per passione, ha frequentato il liceo in Francia per poi tornare a vivere nel Belpaese. Per poi tornare a vivere in Alsazia. Per poi tornare di nuovo in Italia. Appassionata di viaggi e guidatrice incallita, ama entrare in contatto con culture diverse e scoprirne le tradizioni. Sempre a caccia delle migliori offerte per viaggiare e delle più belle destinazioni da visitare, concepisce il low-cost come uno stile di vita e soprattutto come il mezzo per potersi immergere veramente negli usi e costumi locali.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Come Muoversi

Treno di Dante, da Firenze a Ravenna su un treno a vapore

Il Treno di Dante è il treno a vapore che va da Firenze a Ravenna per celebrare i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta. Il Treno di Dante attraversa gli Appennini, passando borghi, castelli e colline. Tutte le informazioni per partire con il Treno di Dante qui.
Dove Dormire

Gallo Rosso: vacanza in un maso in Alto Adige

Una vacanza in un maso in Alto Adige grazie a Gallo Rosso. Scegli il maso più adatto a te tra i 1600 disponibili e indicati per bambini, famiglie, coppie e gruppi di amici. Tutti i dettagli nel post.
News

Green Pass, come funziona e come ottenerlo per viaggiare

Come ottenere il Green Pass in Italia, a cosa serve e come ci permetterà di viaggiare sia in Italia che in tutta Europa e negli stati membri dell’Unione Europea. Tutte le informazioni sul certificato verde anti covid qui.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!