Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Tower of London e i gioielli della Corona a Londra

2 minuti di lettura
Dove vedere i gioielli della Corona a Londra, come arrivare, quanto pagare e perché vedere la Torre di Londra, uno dei posti da non perdere nella città inglese.

La Torre di Londra, Tower of London, è una delle fortezze medioevali più belle d’Europa, ed è possibile visitarla. Si arriva facilmente a questa fortezza che si trova di fianco al Tower Bridge  e la fermata della metropolitana più vicina è Tower Hill. La Torre è aperta dal lunedì al sabato dalle 9 alle 18, la domenica dalle 10 alle 18, la chiusura invernale è alle ore 16. L’ingresso ha un costo abbastanza alti, 23.50€, mentre l’ingresso ai minori di 5 anni è gratuito, gli studenti e i senior, sopra i 60 anni pagano 20€ e i bambini e ragazzi pagano 12€. Con la London Pass l’ingresso è gratuito.

Tower of London venne costruita per la prima volta in legno nel 1066, all’interno delle antiche mura romane da Guglielmo il Conquistatore. Di questa costruzione non rimane più nulla tranne che la White Tower che è ancora quella del 1078. Nell’arco dei secoli sono state aggiunte torri, cappelle, abitazioni, celle e mura fino a ad arrivare all’attuale impianto su un’estenzione di oltre 7 ettari di terreno.

Nel 1666 Tower of London scampò alla distruzione del grande incendio, del quale abbiamo un monumento a pochi passi dalla Tower of London. Questo è anche il luogo dove attualmente vengono custoditi i gioielli della corona.

Tra queste mura hanno trovato la morte per decapitazione due delle sei mogli di Enrico VIII, Anna Bolena e Catherine Howard, entrambe accusate di adulterio. Un luogo abbastanza macabro anche se in realtà gli attori che lavora qui dentro ricreeranno per voi la vita della Londra del Seicento con costumi, annunciazioni, scene di vita quotidiana con galline e altri animali. Sicuramente molto divertente per i bambini, ma anche per qualche adulto.

In tempi più recenti la Torre di Londra è stata utilizzata come luogo di prigionia ed esecuzione: nella Prima Guerra Mondiale vi vennero fucilate undici spie tedesche, nella Seconda Guerra MondialeRudolf Hess, il vice di Hitler è stato chiuso nella torre per quattro giorni.

Qui si trovano anche i Gioielli della Corona, custoditi nelle Waterloo Barracks. Dopo aver superato la sala dove a ciclo continuo vengono proiettati i filmati dell’incoronazione della regina Elisabetta II, si accede al tesoro dei sovrani costituito da corone, scettri, globi. Impossibile avvicinarsi troppo ai gioielli anche perché si sale su un tapis roulant che “inchioda” tutti i turisti che vorrebbero fermarsi ad osservare meglio i gioielli, ma è impossibile. Tra gli altri gioielli anche l’Imperial State Crown tempestata da 2868 diamanti, zaffiri, smeraldi e perle. Il tapis roulant è quasi curioso come oggetto per visitare questo castello è vero, ma se ne capisce l’utilizzo se si pensa che la Torre di Londra è visitata da oltre 2 milioni di turisti provenienti da tutto il mondo.

I Gioielli della Corona inglese sono custoditi nella Torre di Londra dal 1303, dopo essere stati rubati dall’ abazia di Westminster. Delle collezioni più vecchie dei gioielli della corona, oggi sono sopravvissuti solo un cucchiaio usato per l’unzione del sovrano e tre spade da cerimonia. Il cucchiaio è il pezzo più antico di tutti e risale al dodicesimo secolo.

2018 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Curiosità

Il rito di Halloween in Irlanda

Halloween è una festa nata in Irlanda e non in America come crede la maggior parte delle persone. Tutto ebbe inizio nella Contea di Meath, a pochi chilometri da Dublino. Definita come “Capodanno celtico”, Halloween si festeggia il 31 ottobre e un tempo rappresentava un rito che segnava il passaggio dalla luce alle tenebre, poiché coincideva con la fine dei raccolti e l’inizio del periodo invernale.
Ricetta

Pissaladière, ricetta della Costa Azzurra arrivata in Liguria

Pissaladière, un piatto del sud della Francia arrivato anche in Liguria. Qui la ricetta con olive e capperi, ma qui anche il metodo di preparazione per un pasto che ricorda un viaggio in Francia o in Liguria!
Ricetta

Tortionata di Lodi, la ricetta del dolce di mandorle

La Tortionata è la torta della città di Lodi, famosa in tutta la Provincia con una storia antichissima e un nome curioso. Leggi come preparare la torta e come gustarla, inoltre dove trovarla a Lodi e in Lombardia.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.