Spiagge di Rodi: come per vivere al meglio la natura dell'isola

Rodi e le sue spiaggie

Rodi e le sue spiaggie

Dal nord, all'estremo sud: un post ricco di consigli pratici per vivere a pieno la natura dell'isola, in tutte le sue sfaccettature!

di , | Cosa Fare

Booking.com

Luogo di storia e mitologia l’Isola di Rodi è presa d’assalto ogni estate soprattutto per le sue acque limpide e cristalline e per i suoi 200 km di costa in cui ce n’è per tutti i gusti, dalla sabbia fine, alle calette rocciose, ai litorali più ciottolosi.

La ricetta dell’estate sulle spiagge di Rodi prevede sole, sfumature blu/smeraldo, buon cibo, prezzi agevoli (o comunque non paragonabili a quelli di casa nostra) e qualche sorpresa come le simpatiche caprette selvatiche che compaiano sui cigli delle strade ed occhi di gatti intenti a scrutarvi in ogni angolo dell’isola.

Le spiagge imperdibili di Rodi

Il nord e la costa occidentale

Sono le spiagge che ho meno frequentato perché molto ventose ma adattissime per gli amanti del surf, windsurf, della vela e del kitesurf.

1. Ixia

Tra tutte primeggia Ixia: 600 metri di spiaggia sabbiosa super attrezzata, lungo il cui litorale si ammassano le strutture alberghiere più recenti e moderne. È il biglietto da visita della bella Rhodos perché la si nota subito, percorrendo la strada che dall’aeroporto Diagoras porta verso Rodi città, resterete incantati dalle sfumature del mare che vanno da un blu tenue al blu intenso.

Da qui potrete spostarvi per dirigervi verso il centro e/o per visitare la città medioevale racchiusa nelle poderose mura che affascina da sempre milioni di persone.

L’immagine più affascinante di Ixia potrete catturarla al tramonto ma dovrete spostarvi verso il Monte Smith (il nome deriva dall’Ammiraglio inglese William Sydney Smith che dalla cima del monte monitorava i movimenti della flotta napoleonica) da cui, tra l’altro, potrete vedere i resti dell’antica acropoli con il tempio di Apollo Pythios ed il teatro all’aperto (Odeon).

2. Mandraki

Più piccola e spostata verso il porto del Mandraki (qui era posizionato il celebre Colosso) Elli Beach: la spiaggia del trampolino per intenderci (in mezzo al mare è stato posizionato un trampolino in cemento che è diventato la giostra preferita della località). In estate è veramente affollata anche perché, come per Ixia, è a ridosso del centro ed intorno ci sono il Casinò e l’Acquario che attirano molti visitatori.

3. Kopria e Fourni

La costa occidentale è decisamente meno adatta alla balneazione, sia per l’eccesso di vento che per i fondali profondi, ma questo aspetto viene bilanciato dal fatto che preserva una natura più autentica. Kopria e Fourni sono le spiagge più suggestive, isolate e tranquille.

La costa orientale

Qui si trovano le spiagge più gettonate, belle e di facile accesso.

4. Kallithea

Lasciando Rodi città troverete per prima cosa la baia di Kallithea.
Piccola e ben curata, è una splendida caletta rocciosa ideale per praticare lo snorkeling.

È falsamente associata all’espressione area termale: in antichità c’erano delle sorgenti termali ma oggi non pensiate di andarci per immergervi in vapori e odori terapeutici. L’acqua, quella del mare, è da cartolina e ad incantarvi sarà il contrasto tra i suoi colori, la vegetazione e le mura bianche dell’elegante edificio in stile eclettico che è stato fatto costruire durante il periodo italiano (anni venti del 900, ristrutturato poi nel 2006).

5. Faliraki

Faliraki è un litorale di sabbia che io ho ribattezzata la Rimini dell’isola per lo stile propenso al divertimento con taverne e bar per tutti i gusti.

6. Ladiko Bay

Impossibile non fermarsi a Ladiko Bay per nuotare nella caletta di Anthony Quinn. In questa zona il celebre attore, negli anni ’60, girò il film I cannoni di Navarone e fu letteralmente folgorato dalla bellezza del paesaggio. Non è proprio pratica per bimbi e anziani ma non andarci vorrebbe dire rinunciare a vedere la perla dell’isola.

7. Traganou

Traganou è un altro gioiellino, più selvaggia, con ciottoli, orlata da scogli e con una bellissima grotta.

8. Afandou e Kolymbia

Sabbia e ciottoli contraddistinguono anche le spiaggia di Afandou e Kolymbia. Qui non c’è penuria di spazio e troverete le area attrezzate e quelle completamente libere in cui adagiare l’asciugamano (tutte le spiagge hanno area libera ed attrezzata ma nelle calette sicuramente è più complicato trovare spazio).

9. Tsambika Beach

Tsambika Beach: la spiaggia per i bambini. Sì, perché qui la sabbia è fine, il fondale è basso ed è riparata dal vento. Dall’alto è dominata dal bellissimo monastero dedicato alla Madonna di Tsambika, in stile bizantino, che consiglio di visitare anche per poter ammirare la splendida vista dalla cima.

10. Agathi Beach

Agathi Beach è molto popolare tra i turisti, prediletta per la sua sabbia dorata, incastonata in un’area selvaggia e montuosa, situata accanto al villaggio di Haraki.

11. Baia di San Paolo

È quasi irrisorio dire che non c’è turista che non si fermi a visitare il borgo di Lindos. Il fascino di questo splendido luogo dominato dal bianco lucente delle case abbarbicate lungo la collina, sovrastata dall’Acropoli, deriva anche dalla baia che lo circonda: la Baia di San Paolo. Se vista dall’alto la sua forma appare quella di un cuore, ha sabbia finissima e colori blu turchesi ma in estate potreste dover fare a spintoni per guadagnarvi un pezzetto di spiaggia.

12. Glystra e dintorni

Problema che non avrete assolutamente verso LardosKiotari e Gennadi. In queste spiagge miste di ghiaia e sabbia c’è spazio per tutti. Segnalo soprattutto Glystra.

13. Prossonissi

Prossonissi è l’estremo sud dell’isola conosciuto come il paradiso dei surfisti grazie al Meltemi (vento secco e tiepido che soffia soprattutto in estate). È un’isola tidale dove le acque del Mar Egeo incontrano ed abbracciano quelle del Mar di Levante, con un paesaggio un po’ lunare, fuori dal circuito del turismo di massa.

Booking.com

© 2019 - Riproduzione riservata

Mini guida

48 ore a Parigi, tour di 3 giorni low cost

Weekend a Parigi? Cosa vedere in tre giorni

Un weekend a Parigi è un sogno. Diciamoci la verità, Parigi è sempre una delle mete europee più belle. Per quanto i francesi possano più o meno...