Adda, cinque cose da fare vicino Milano

Cosa vedere sull’Adda, cinque consigli

Cosa vedere sull’Adda, cinque consigli

Cinque cose da fare sull'Adda, in Lombardia. Dalle piste ciclabili alla visita del Castello di Trezzo d'Adda.

di , | Cosa Fare

Booking.com

L’Adda è un fiume lungo 313 km e attraversa le provincie di Sondrio, Como, Lecco, Bergamo, Milano, Monza Brianza, Cremona e Lodi, fino a sfociare nel Pò.

E’ un fiume molto caratteristico si immette a nord nel lago di Como e ne esce dal ramo di Lecco. Nei secoli, è stato molto sfruttato per attività industriali. La sua conformazione di fiume con una portata d’acqua considerevole ha contribuito alla formazione, in alcuni punti, di veri e proprio canyon.

Di seguito le 5 cose caratteristiche che si trovano sul fiume Adda.

crespi-dadda

Crespi d’Adda

Crespi d’Adda è un frazione del comune di Capriate San Gervasio, in provincia di Bergamo. Questa piccola frazione, è un villaggio operaio, che in passato operava nel settore tessile. A partire dal 1875 viene condotta da Cristoforo Benigno Crespi e successivamente passa nelle mani del figlio.

Questo villaggio è caratterizzato da piccole villette mono e bifamiliari che una volta ospitavano l’intera forza lavoro dell’industria tessile. All’interno del villaggio, oltre le villette, ci sono la casa del medico, la scuola, l’infermeria, e tutto quello che occorreva al villaggio, compreso un cimitero con un immenso mausoleo dedicato alla famiglia Crespi.

Crespi D’Adda è un villaggio, che non è stato intaccato dal mondo esterno, la calma è palpabile, sembra di essere tornati indietro nel tempo. Il luogo è ancora abitato, ma l’industria tessile è ormai chiusa da parecchi anni. Nel 1995 per il suo rilievo storico e architettonico è entrato a far parte del patrimonio dell’UNESCO.
Consigliamo di parcheggiare l’autovettura appena entrati e di passeggiare per il villaggio andando a visitare il cimitero, la chiesa e il punto di osservazione che permette di vederlo dall’alto.

paderno-dadda

Ponte San Michele

Questo ponte è un arco in ferro che collega il paese di Paderno d’Adda con Calusco d’Adda.

Il ponte progettato dall’ingegnere Svizzero Jules Röthlisberger (1851-1911), e realizzato dalla Società Nazionale Officine di Savignano, é lungo 266 metri e si eleva per 85m sopra il fiume Adda.

É un ponte a viabilità mista ferroviario e automobilistico, nel livello inferiore passa la linea ferroviaria e nel livello superiore passa il traffico automobilistico, con senso di marcia alternato da semafori.

Il ponte ancora oggi è un’opera imponente e maestosa. Considerando l’epoca di costruzione e i limiti delle tecniche allora conosciute ha una struttura metallica unica che ne facevano un capolavoro ingegneristico al pari della torre Eiffel.

traghetto-adda

Traghetto di Leonardo da Vinci

Questo traghetto collega Imbersago (LC) con Villa D’Adda, è la riproduzione di un progetto di traghetto disegnato da Leonardo da Vinci per sfruttare la corrente dell’Adda e per migliorare la viabilità.

Questo traghetto non utilizza la corrente elettrica o motori di qualsiasi tipo. Si considera un traghetto a mano, ma di fatto quando il fiume ha la sua portata d’acqua normale , il traghettatore fornisce una piccola spinta, e questo tramite una conformazione particolare degli scafi e un cavo d’acciaio teso tra una sponda e l’altra, sfrutta la forza della corrente per muoversi in direzione dell’altra sponda, . Oggi la riproduzione del traghetto può trasportare un paio di automobili oltre a pedoni e ciclisti.

castello-adda

Il Castello Visconteo

Il castello è situato a Trezzo d’Adda (MI), su un promontorio che affaccia su una spettacolare ansa del fiume, che lo protegge su due lati.

Fu costruito nel 1300 per volontà di Bernabò Visconti. Oggi del castello rimane molto poco. Ciò è dovuto principalmente alla su tormentata storia e alle innumerevoli battaglie compiute per conquistare questa roccaforte. Si possono ammirare la sua torre a base quadrata alta 42 metri, il pozzo fatto costruire nel 1400, e i suggestivi e spettrali sotterranei.

Oltre alla visita dell’interno del castello, consiglio di fare una passeggiata sulla riva del fiume collocata molti metri più in basso rispetto al castello così da poterlo ammirare.

monastero-santa-maria-lavello

Monastero di Santa Maria del Lavello

Situata a Calolziocorte (LC), l’antica chiesetta fu fondata sulla riva sinistra del fiume, accanto ad un castello costruito per difendere il confine. Ciò si rese necessario a causa degli innumerevoli scontri tra comuni lombardi per avere la supremazia territoriale.

Il complesso crebbe intorno al Quattrocento, quando fu rinvenuta una fonte miracolosa, e la chiesa divenne convento, con possedimenti, terreni, orti e giardini, per poi decadere con la diffusioni epidemica della peste nel 1630.

Oggi si possono ammirare i due chiostri dove vi sono le cucine, il refettorio conventuali e la chiesa finemente decorata. Il tutto è stato riportato all’antico splendore da un curato e attento restauro.

pista-ciclabile-adda

Extra

Da Lecco fino ad arrivare al foce, vi è una pista ciclabile adatta anche ai bambini che costeggia il fiume e che permette di ammirare a pieno la bellezza dello stesso. Tenendo conto della sua grande portata d’acqua lungo il fiume Adda vi sono innumerevoli centrali idroelettriche.

Booking.com

© 2015 - Riproduzione riservata

Booking.com

Mini guida

Palermo: cosa vedere in 3 giorni

Palermo: cosa vedere in 3 giorni

Se Palermo si potesse descrivere in una sola parola, quella parola sarebbe “contrasto”. Contrasto tra vecchio e nuovo, tra antico splendore e...