NonnAnna, dormire a Reggio Emilia come in Provenza

NonnAnna, dormire a Reggio Emilia come in Provenza

NonnAnna, dormire a Reggio Emilia come in Provenza

Dormire a Reggio Emilia come in Provenza, siamo da NonnAnna, dal Signor Enrico e la Signora Paola, leggi la nostra recensione del posto dopo aver dormito in questa casa e prenota subito.

di , | Dove Dormire

Booking.com

A Reggio Emilia prima o poi si fa tappa tutti, vuoi che sia geometricamente collocata al centro della pianura padana e del nord Italia, vuoi che sia una città attiva e ricca di eventi e iniziative di ogni genere. In vista di questi ottimi pretesti, vi suggerisco un luogo dove dormire e sentirvi coccolati più che nella vostra stessa casa. Sono certa che, anche per voi, sarà impossibile non affezionarsi al B&B NonnAnna e ai suoi proprietari: il sig. Enrico e la sig.ra Paola.

welcome B&B nonnanna

NonnAnna, pronunciatelo come farebbe una bambina di sette anni con la voce sottile e gioiosa, di rientro da scuola. Immaginatela correre dentro casa con entusiasmo e con tutta l’energia in corpo rivolgersi curiosa alla nonna, pronta a farsi affascinare e rapire da racconti e attività sfiziose, quelle di NonnAnna appunto!
Questa casa è ancora così: i racconti, oggi, scorrono a fiumi grazie a Paola che li ha ereditati negli anni e, ora, è in totale condivisione del suo tutto con gli ospiti del B&B. Aperta e calda con la giusta moderazione come solo la gente di terra emiliana sa essere, vi accompagnerà alla vostra camera illustrando le foto appese ai muri e regalando storie della famiglia di macellai, i Bergomi, che già possedevano questa villa di inizio Novecento e la rendevano viva.

La trasformazione del primo piano in B&B è stata tecnicamente fatta, ma il suo valore aggiunto deriva dal fatto che esso rimane prima di tutto una casa in cui affetto e buoni sentimenti sono in ogni stanza, i ricordi traspaiono dagli oggetti, la storia ha un suo spazio di continua rievocazione, la passione e la bellezza si comunicano attraverso i dettagli, la cura e l’amore aleggiano nell’aria.

ingresso B&B nonnanna

All’ingresso, ancora nella corte antestante il doppio scalone di accesso alle stanze, un appendiabiti sorregge un elegante cappello e trova perfetta collocazione accanto a un baule e circondato da edere, come se qui si fosse già entrati in qualche modo nella villa. Il giardino esterno è una vera sorpresa: siamo nel cuore di Reggio Emilia eppure c’è ancora dello spazio per i glicini, i fiori di carciofo, le piante rampicanti, il barsò a tralicci, le sedie in ferro battuto, il vecchio tavolo, le aiuole, il portico allestito a sala da pranzo esterna e a disposizione degli ospiti… è qui che servono la colazione i coniugi Bergomi.

Lontano dalla strada principale ci si dimentica facilmente di essere in città e ci si sente trasportati in Provenza, l’aria dolce, la riservatezza, i colori tenui, i cibi di qualità e la natura fine sempre presente creano ambiente da sogno, ispirazione poetica e vero relax.

camera b&b nonnanna

Se salendo le scale di casa si giunge al disimpegno che porta alle camere, dove si è cercato di preservare il più possibile del passato familiare rendendolo adeguato ai tempi moderni, è scendendo le scale che si apre un nuovo, ricco e affascinante mondo.

La cucina abitabile è stata ricollocata nell’ambiente che un tempo era destinato alla macelleria; è un luogo pieno di calore, di segni del passaggio degli ospiti che sono soliti lasciare un ricordo sull’albo (quasi un diario cui schiudere il cuore) del B&B, di ricordi dal mondo che in questa casa trova ospitalità vera, di sapori della tradizione emiliana. E’ qui che d’inverno si tengono le colazioni e le cene in compagnia dei proprietari che ai fornelli possono ulteriormente esprimere il loro sé. E’ sempre qui che d’estate ci si rifugia per un po’ di fresco e due chiacchiere.

cucina b&b nonnanna
Nell’atrio che la precede una serie di oggetti da museo sono mostrati in tutto il loro valore affettivo e storico, li si percepisce fortemente pregni di storie passate e vengono riportati in vita dai racconti della sig.ra Paola che ne conosce aneddoti e applicazioni nella vita quotidiana di un tempo. La radio che ha trasmesso Radio Londra ai tempi della Seconda Guerra Mondiale è un pezzo unico; il vecchio giradischi con filodiffusione aveva saputo anticipare i tempi e l’affettatrice manuale, rosso fuoco, a marchio Berkel che ha permesso degustazioni di salumi locali a migliaia di persone sono solo tre dei pezzi unici dell’intera collezione.

Mettete tutto questo in un weekend e avrete ritrovato leggerezza, stretto nuovi rapporti umani, vi sarete distesi e avrete conosciuto un posto rienergizzante e pieno di vita.

Booking.com

© 2015 - Riproduzione riservata

Recensione

Un b&b nel cuore di Reggio Emilia, un posto dove dormire e sentirvi coccolati più che nella vostra stessa casa. Il b&b è gestito dal signor Enrico e dalla signora Paola.

5/5
Booking.com

Mini guida

Mini guida di Reggio Emilia

Cosa vedere a Reggio Emilia

Reggio Emilia è una delle cittadine di origine romana nate lungo la via Emilia, non è molto conosciuta a livello turistico, probabilmente anche per...