Come viaggiare di più spendendo di meno

Come Muoversi

Noleggio auto alle Azzorre, spostarsi alle isole

3 minuti di lettura
Come muoversi nelle isole delle Azzorre? Noleggiando un'alto da casa per le diverse isole che si intendono visitare, da Terceira a San Miguel un noleggio auto low cost e alcuni consigli.

Ci sono posti in cui non serve sempre e per forza noleggiare un’auto. La Scozia per esempio è facile da percorrere anche in autobus o con i treni, la Spagna anche, la Francia non ne parliamo, e poi ci sono le Azzorre, che hanno anche i mezzi pubblici sì, ma che senza un’auto si visitano a metà.

Azzorre-aeroporto

Quando ho iniziato a organizzare il mio viaggio alle Azzorre, ho subito pensato a come muovermi nelle isole. Le Azzorre sono nove isole vulcaniche e se si decide di vederne due o più, è bene sapere che si dovrà noleggiare un’auto per ogni isola. Il modo migliore infatti per vedere i vari mirador, arrivare alle calette, ai ristoranti e ai villaggi, è senza dubbio spostarsi in completa autonomia.

Azzorre-macchina

Tra i consigli che posso dare quando si noleggia un’auto c’è senza dubbio quello di non farsi scoraggiare. Le Azzorre sono isole in mezzo all’Oceano Atlantico, le nuvole si spostano velocemente, il tempo può cambiare drasticamente dalla mattina al pomeriggio. E`possibile svegliarsi la mattina e scorgere dalla camera dell’hotel una fittissima nebbia. Quello che viene subito da pensare è, ok oggi ce ne stiamo nei paraggi, non vale la pena fare il nostro trekking/andare a vedere il villaggio di cui parlavamo ieri sera.

Azzorre-mucche

Sbagliato! Prendete la vostra macchina e partite comunque, la nebbia sparirà entro un paio di ore, promesso, e il tempo si farà più soleggiato e terso. E`vero che non è sempre così, ma nella maggior parte dei casi sì, quindi tanto vale tentare e vedere la bellezza dei paesaggi per cui avete deciso di partire per questa vacanza.

Alle Azzorre gli abitanti rispettano meticolosamente i limiti di velocità, si vedono poche auto in giro, non abbiate paura di trovare delle strade troppo strette da non riuscire a passare in due, questa è di solito la mia paura, perché sarà molto difficile che accada. Gli abitanti amano andare in giro a piedi, sono sereni e molto calmi. Generalmente potrete trovare più traffico a San Miguel, l’isola che alle Azzorre definiscono legata agli affari e agli uffici. L’isola di Terceira invece è quella definita delle feste, ogni giorno c’è una festa qui, garantito.

Azzorre-fiori

Noleggiare un auto alle Azzorre è la prima raccomandazione che faccio a chiunque voglia fare un viaggio in queste isole. Si può prenotare l’auto direttamente da casa con NoleggioAuto.it come ho fatto io e poi, una volta arrivati all’aeroporto di Terceira o San Miguel (ad esempio nel mio caso) ritirare l’auto presso Ilha Verde che è uno dei principali vettori delle isole.

Prima di partire per Terceira, la mia prima isola, ho prenotato un’auto a cinque porte con ovetto per neonato e una volta arrivata alle Azzorre ho ritirato la macchina direttamente all’aeroporto. Dopo due soli giorni sono ritornata in aeroporto per prendere un volo per San Miguel, dove all’aeroporto mi aspettava un’altra auto a noleggio. Con la prima cos’ho fatto? L’ho lasciata semplicemente in aeroporto, tra l’altro il parcheggio è totalmente gratuito per tutti i giorni, e una volta tornata sull’isola di Terceira ho ripreso la mia prima auto a noleggio.

Azzorre-paesaggi

Girare in macchina per le strade e stradine delle Azzorre è molto divertente, sembra di essere continuamente dentro il giardino di qualcuno. Si va molto piano, ci sono molte curve, ma dietro ogni angolo si può star certi di scorgere un panorama incredibile, un fiore mai visto, dei colori da incanto. Un immenso giardino curato che fa brillare gli occhi e ci si mette davvero poco a dimenticarsi delle nostre strade affollate e piene di smog.

Azzorre-panorama

La sera guidare è un’esperienza. Pochissime auto in circolazione, del resto gli abitati delle Azzorre non si muovono moltissimo. La nostra guida a Terceira ci diceva che l’isola da una parte all’atra può essere raggiunta con solo due/tre ore di auto. Quando qualcuno dice che deve andare dall’altra parte dell’isola, in automatico gli si dice “ma no, ma perché devi andare così lontano?“, questo è tutto un dire.
Di sera quindi non vi troverete mai in strada con tante macchine, spesso sarete voi e le mucche o voi e la luna o voi e l’Oceano, un’esperienza che vi consiglio di vivere perché ci si sente in vacanza sì, ma anche tanto fortunati.

1992 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Italia, 5 posti sul mare da scoprire in inverno

Se amate il mare d’inverno, non perdete questo articolo con alcuni consigli per una vacanza originale alla scoperta di panorami mozzafiato e di tempo trascorso in lentezza. Da nord a sud Italia, non esiste luogo più affascinante del mare d’inverno: provare per credere!
News

10 consigli per viaggiare sicuri post Covid

Per viaggiare sicuri dopo l’emergenza sanitaria, una buona idea potrebbe essere evitare i luoghi affollati, quelli del turismo di massa: nel post vi diamo 10 consigli per non rinunciare alla felicità del viaggio mantenendo la sicurezza.
Destinazioni

Viaggiare in Italia: 10 mete insolite per il weekend

Una gita fuoriporta o un weekend lungo: ecco alcuni consigli per organizzare una visita sorprendente e originale in Italia. Giardini particolari, labirinti, antichi conventi e la meravigliosa Costa dei Trabocchi, lasciatevi ispirare dal post!
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *