Niente più alcolici sui voli russi, scopri il perché - Viaggi Low Cost

Niente più alcolici sui voli russi, scopri il perché

Niente più alcolici sui voli russi, scopri il perché

di , | News

alcolici voli russi

Quando la televisione di Stato Russa ha trasmesso un video da cellulare che documentava l’abbondante distribuzione di alcolici su un volo tra Uzbekistan e Thailandia, costretto poi a un atterraggio forzato dopo che un russo ubriaco aveva aggredito uno steward e altri passeggeri, è scoppiato un caso di Stato.

Così la camera dei deputati russa, potrebbe presto vietare per legge la vendita duty-free di superalcolici a bordo degli aerei, anche in contenitori sigillati.

Lo riporta l’agenzia Interfax, citando il vice presidente della Duma, Vitaly Yefimov: «Bisogna cambiare questo stato di cose che è una vera minaccia per la sicurezza dei voli». Anche perché, come ha riportato la TV russa, il caso sarebbe solo l’ultimo di una lunga serie di comportamenti criminali di passeggeri russi ubriachi. Nei dati 2011 della World Health organization la Russia è quarta nel mondo per il consumo procapite di alcolici, anche in volo.

A voi sono mai successe cose simili? A me due volte, una volta nel ritorno a casa da Amsterdam, il ragazzo a bordo non era ubriaco ma aveva fatto uso di altre sostanze evidentemente, ed è rimasto a terra, costretto dalla compagnia a prendere il volo successivo, l’altra volta in un volo Valencia – Bologna.

© 2013 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

Kyoto, cosa fare in tre giorni

Kyoto, mini guida per 3 giorni in Giappone

Dopo aver visitato Kyoto in inverno ho pensato a quanto potrebbe essere incredibilmente meravigliosa in primavera. Kyoto mi è piaciuta da impazzire,...

Meteo

Russia
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!