Berlino, cosa vedere in tre giorni. Ecco una mini guida low cost!

Berlino mini guida con i consigli low cost

Cosa vedere a Berlino, una mini guida sulla poliedrica città tedesca, dove mangiare, cosa fare e cosa non mancare di vedere per avere anche in soli pochi giorni una panoramica della città.

di , | Mini Guida

Berlino è una città innovativa, che cambia di continuo, ma soprattuto giovane. E’ questo che viene in mente la prima volta che la si visita. Una città con una storia ricchissima ma senza un centro. Ed è vero. La città divisa in due fino a qualche decina d’anni fa oggi si trova ad essere acentrica ed è forse per questo che Berlino trova il suo centro in ogni cosa: monumento, bar o piazza della città.

berlino

Per visitare Berlino bisogna essere capaci di perdersi e di lasciarsi incantare da Alexanderplatz, la piazza del Mitte ma anche da Fernsehturm, la Torre della Televisione con la sua parte più alta a ristorante che gira. Gira così piano che sembra di stare fermi quando in realtà ogni mezz’ora si gira di 360°. Berlino è anche l’East Side Gallery, la part del Muro che divideva Berlino east dall’ovest rimasto ancora in piedi. La Capitale tedesca è una città viva ma soprattutto innovativa. La sera i club e le sale, i pub e le zone più calde della città non si fermano mai. Qui si possono sentire i migliori concerti di musica elettronica in circolazione.

berlino-alto

Qualche consiglio su Berlino? Eccolo.
Dove mangiare – Mangiare a Berlino è piuttosto semplice, infatti ad ogni fermata della metropolitana potete trovare currywurst o qualche altro cibo da mangiare al volo. Se volete invece qualcosa di più sfizioso posso consigliarvi due splendidi posti che ho provato personalmente. Il Salon Schmuck, che si trova nel quartiere Ostbahnhof, poco distante dall’East side gallery, è un bar molto piccolo. Tavolini all’esterno per le giornate più calde e divanetti all’interno per ripararsi dal freddo. Qui i piatti sono preparati con cura, il locale è deliziosamente vintage e il prezzo, nemmeno a dirlo, super low cost.

Altro locale che consiglio si trova all’interno del Tiergarten, il Schleusenkrug. Qui si mangiano piatti locali, carne e verdura per lo più o “warme wurst”. Il locale trovandosi all’interno del grande parco di Berlino ha un vasto posto all’esterno, un giardino attrezzato per le giornate di sole, ma in caso di freddo intenso (e chi ha visitato Berlino in inverno lo sa) c’è anche una bellissima sala interna.

berlino-miniguida

Infine per un dolce allo yogurt il consiglio è di provare lo Yoli Frozen Yogurt. Questo locale fa parte di una catena che offre gelato allo yogurt in tantissimi gusti; si può scegliere di metterci sopra gli smarties o i cereali o tantissime altre cose. Molto bello l’interno dello Yoli Frozen, se non è troppo freddo consiglio una pausa qui ^_^

Cosa vedere – Vedere Berlino e girarla è piuttosto semplice, con una normalissima guida potete scoprire tanti posti, conoscerne la storia e avere sotto mano una delle più belle città d’Europa. Quello che vi consiglio io, se avete un po’ di tempo in più e dei soldi da spendere è fare uno di questi tour. L’Alternative Berlin Tour è organizzato da giovani berlinesi o che qui si trovano a vivere che hanno voglia di mostrare ai turisti o ai ragazzi della loro età un’altra Berlino. Ecco come nascono questi tour che partono ogni giorno alle 11 di mattina e alle 13 da Alexanderplatz e che, tutti diversi, offrono una tematica e una visita della città dedicata, appunto alternativa. Tra i tour c’è il Twilight Tour, il Student Tour, il Private Tour, lo Street Art Workshop per provare a realizzare insieme dei graffiti in strada e il Real Berlin Tour. Infine il Free tour che è un tour particolare che permette di visitare tutti i luoghi simbolo della città di Berlino. Mentre tutti gli altri percorsi hanno un prezzo che non supera i 10€ a persona, il Free Tour ha di particolare che offre ai “turisti” la possibilità di decidere a fine giro quanto la guida debba essere pagata. Simpatico no?

berlino-light

L’evento da non perdere – Tra gli eventi che sicuramente non bisogna perdere a mio avviso ce ne sono tre. Il Festival of Lights che si svolge generalmente a novembre e che illumina, letteralmente, tutti i monumenti, le strade e le installazioni della città di Berlino con colori e giochi di luce. La porta di Brandeburgo illuminata o la Fernsehturm sono uno spettacolo per gli occhi, dovete credermi.

Un altro evento da non perdere è la Notte dei Musei che di solito si svolge nel mese di gennaio e per un’intera notte, appunto, permette di visitare tutti i musei convenzionati, e sono davvero tanti. A gennaio le temperature sono piuttosto basse ed è per questo che durante le file fuori dal museo, perché sono lunghissime, viene distribuito del vin brulè e del brezel, almeno ci si riscalda un po’.

berlino-cosavedere

L’ultimo evento da non perdere a mio avviso sono i Mercatini di Natale, che più che un evento è un modo per vedere la città sotto un’altra luce. Da Hackesche Höfe illuminata, alla Gedächtniskirche con la sua chiesa-simbolo, spezzata nella Seconda Guerra Mondiale, fino Nikolaiviertel, il quartiere ebraico, scoprirete una Berlino ancora più bella sotto le magiche luci dell’atmosfera natalizia.

© 2011 - Riproduzione riservata

commenti

Questo post me lo salvo tra i preferiti!
Ho in mente Berlino da una vita, spero di riuscire a organizzarmi presto per andare! :)

Mercoledì

novembre 17, 2011 | Rispondi | report

Ho provato quasi tutto quello scritto nel post :)

Bella Berlino, bisogna vederla!

Federica

novembre 17, 2011 | Rispondi | report

Esattamente… che consigli riporta a parte “compratevi una guida, fate un tour guidato e mangiate qui?” … abbastanza inutile, visto che si chiama “cosa vedere in tre giorni” citare eventi come il mercato di natale o la notte dei musei.

Riccardo

settembre 1, 2014 | Rispondi | report

Citiamo gli eventi perché può capitare di vistare la città di Berlino durante gli eventi e quindi pensiamo sia utile esserne a conoscenza. La mini guida di Berlino è pensata per chi desidera vedere la città low cost, quindi si consiglio posti poco cari in cui mangiare bene e tour guidati che abbiamo provato o che ci sembrano interessanti. Scrivere la storia di Alexanderplatz ci sembra piuttosto inutile qui anche perché, questo si trova in qualsiasi guida o in qualsiasi ricerca google su Berlino. Quello che forniamo noi sono dei consigli in più che non si possono trovare, con questo speriamo di dare un valore aggiunto :) Grazie

Federica Piersimoni

settembre 1, 2014 | Rispondi | report

Mappa

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!