Il Palio di Isola Dovarese, un ritorno al Medioevo - Viaggi Low Cost

Il Palio di Isola Dovarese, un ritorno al Medioevo

Il Palio di Isola Dovarese, un ritorno al Medioevo

di , | Eventi

Booking.com

proloco isola

Da venerdì 6 settembre, fino alla sera di domenica 8 settembre il piccolo paese di Isola Dovarese, in provincia di Cremona, come da tradizione e da 47 anni a questa parte si trasformerà completamente per dar vita al tradizionale Palio. Le vie centrali torneranno al Medioevo e dalle 19 avviene l’”apertura de le Servitù de Passaggio, de lo bordello et de lo mercato. A partire da questo tempo per entrare ne lo borgo, bisognerà pagar gabella. Nelle contrade e nelle quattro taverne potrete trovar mercanti, losche femmine, diavolerie et curiosità, musica e canto a piacer vostro fin che l’alba non sopraggiunga”.

Per queste tre serate le luci artificiali verranno spente e tutto sarà illuminato da fiaccole e bracieri, si camminerà sulla paglia e gli abitanti saranno vestiti con abiti del tempo. Si potrà scegliere di cenare alla “Taverna del Viandante”, a quella dei “Sette Peccati”, alla “Taverna dell’aquila d’oro” o a quella “della Tinca”: in queste verranno proposti piatti le cui ricette sono ispirate alle tradizioni medievali e si trovano pietanze per tutti i gusti come le buonissime zuppe di cereali, lo stufato con le prugne, pesce di fiume e biancomangiare. Tutto qui deve essere mangiato con cucchiai di legno… e non provate a chiedere un coltello per la bistecca che avete scelto! Ad accompagnare la cena vi verrà servito del buonissimo vino speziato, tutto in bicchieri, piatti e brocche di terracotta.

Per le strade del paese si trovano, oltre alle taverne anche banchi in cui vengono venduti oggetti d’artigianato in pelle, spezie e tanto altro, chioschi dove bere un bicchiere di vino e mangiare qualcosa, l’angolo della cartomante e alcuni spazi dedicati ai giochi del tempo, tra cui il tiro con l’arco.

Ques’anno il tema del Palio è Il viaggio dell’eroe”, come Guerrino detto il meschino girò i mondi, sconfisse i giganti e trovò l’amore e durante le giornate ci saranno gli eventi tradizionali: venerdì sera la consegna delle chiavi al Podestà da parte del sindaco, la presentazione delle contrade e lo spettacolo degli arcieri. Sabato invece, nella piazza, si svolgerà tradizionale convivio: se volete vivere la serata in prima fila mangiando tra i signori del borgo dovrete però sborsare una cifra non proprio low-cost! Durante la sontuosa cena l’atmosfera verrà animata dallo spettacolo che da’ il titolo al Palio in cui i protagonisti saranno fuochi, danze e bandiere. La domenica invece già dalla mattinata si entra nel vivo, vengono aperte le taverne e nel pomeriggio si svolgono i giochi che decreteranno la contrada vincitrice, il tutto accompagnato come sempre da danze, sbandieratori, cortei e musica. Dopo cena lo spettacolo “I sette vizi capitali” della Compagnia all’Improvvisata e i fuochi artificiali concluderanno il Palio.

Durante queste giornate la moneta ufficiale è il Quattrino che vi verrà dato come resto se pagherete in Euro e che è possibile avere all’ “Ufficio di Cambio”. L’ingresso ha un costo di 9€ (o 4€ ridotto) ed è disponibile un ampio parcheggio ed un’area camper. Per tutte le informazioni, la prenotazione del convivio e gli abbonamenti per l’ingresso nei tre giorni è necessario contattare il numero 333 2535386.

Booking.com

© 2013 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Volterra, la Toscana per 3 giorni low cost

Tre giorni tra Volterra, San Gimignano e la Val d'orcia

Volterra è uno dei Borghi della Toscana più amato dagli italiani e anche dai turisti. Volterra è un luogo ricercatissimo, non solo perché davvero...