Biennale d'Architettura a Venezia, 14esima edizione

Biennale d’Architettura a Venezia 2014: “Fundamentals”

Biennale d’Architettura a Venezia 2014: “Fundamentals”

di , | Eventi

biennale
Come ogni anno “pari” nel 2014, a partire dal 7 giugno fino al 23 novembre, a Venezia si svolgerà la Biennale d’Architettura in questa edizione diretta dal grande architetto olandese Rem Koolhaas e presieduta da Paolo Baratta. Il titolo sarà Fundamentals e l’intenzione è di concentrarsi sulla storia, al fine di comprendere quello che potrà essere il futuro dell’architettura analizzandone la condizione nel passato e nella contemporaneità.

Saranno 65 le nazioni a partecipare, che come sempre occuperanno gli spazi di Giardini, Arsenale e di numerosi palazzi sparsi nel centro della città.  Tre sono poi le manifestazioni di cui si costituirà l’evento: “Absorbing Modernity 1914-2014” si svilupperà nei padiglioni dei Giardini, ciascuno dedicato ad una nazione, e andrà a raccontare gli ultimi 100 anni di storia dell’architettura, un’evoluzione che ha portato ad un annullamento delle caratteristiche tipiche nazionali, per convergere invece verso un linguaggio moderno ed universale; “Elements of Architecture”, nel padiglione centrale (che si trova sempre nell’area dei Giardini), invece focalizzerà l’attenzione sugli elementi fondamentali e più comuni degli edifici, come porte, soffitti, pareti, scale, corridoi…  comuni a tutte le culture e “Monditalia” all’Arsenale, curata da Cino Zucchi, che affronterà tematiche come architettura, politica, religione, economia, industria e tecnologia attraverso eventi, manifestazioni e teatro. Per questa 14esima edizione il direttore ha previsto anche un’integrazione nella sezione italiana di attività legate agli altri settori della Biennale, come cinema, teatro, musica e danza, per rendere le Corderie “un work in progress multidisciplinare” continuo.

Durante i week end, lungo tutti i mesi di durata della mostra, saranno anche proposte attività, workshop, dibattiti e spettacoli. Le esposizioni saranno aperte da martedì a domenica (ad eccezione di lunedì 9 giugno e 17 novembre), con orari 10 – 18 per i Giardini e 10 – 20 per l’Arsenale fino a fine settembre. Il biglietto di ingresso ha un costo di 25€ (20/22€ ridotto, 15€ per gli studenti o under 26) per la visita ad entrambe le sedi anche in giorni non consecutivi. In caso voleste anche seguire un percorso guidato per la visita dell’esposizione, anche senza aver prenotato e come visitatori singoli, c’è la possibilità di partecipare a tour in italiano o inglese che partono ad orari ed in date stabilite, che si trovano sul sito ufficiale, al costo di 7€ per una sede o 10€ per entrambe le sedi.

Tante esposizioni nazionali si trovano anche fuori dai padiglioni dei Giardini, in vari palazzi della città, come ad esempio l’Armenia a Ca’ Zenobio o il Kenya all’Isola di San Servolo, solitamente gratis. Questa è l’occasione anche per visitare luoghi nascosti che solitamente sono chiusi al pubblico ma meritano decisamente una visita, rivelando ricche sale, giardini interni segreti e rigogliosi o finestre affacciate su canali che regalano prospettive nuove.

Per raggiungere le due sedi espositive vi consiglio di utilizzare i vaporetti ACTV da Piazzale Roma o Stazione FS n. 1(tragitto di circa 45’/60’ a seconda dell’orario) o n. 4.1 (40’ circa) che arrivano sia all’Arsenale che a Giardini oppure per arrivare solo alla seconda fermata la linea 5.1 (30’ circa) o linea 6 (20’ solo da Piazzale Roma).

Fotografia di br1dotcom.

© 2014 - Riproduzione riservata

ciao

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

riceverai una notifica via email non appena ti risponderemo

Mini guida

48 ore a Venezia, mini guida per un weekend low cost

Cosa vedere a Venezia in 3 giorni

Venezia è una delle città italiane che tutto il Mondo ci invidia. Venezia è la città dell'amore, la città dell'acqua alta, la città degli...

Meteo

Venezia
C
% humidity
wind:
H • L