In treno a vapore a Marradi

Avvento sull’Appennino: in treno a vapore a Marradi

Avvento sull’Appennino: in treno a vapore a Marradi

di , | Eventi

Booking.com

Marradi e Palazzuolo sul Senio sono due deliziosi paesini dell’alta provincia di Firenze adagiati sull’Appennino Tosco-Emiliano. Li separano solo 12 km, li uniscono feste e tradizioni.

Molti conosceranno la fiera della castagna e del marrone che si tengono nel mese di ottobre e attirano ogni anno migliaia di persone. In quel periodo si può arrivare a Marradi anche in treno a vapore da Bologna, Faenza e Firenze. Il marrone mugellano DOP è un prodotto prelibato ed i suoi dolci derivati (il castagnaccio, le bruciate cioè le caldarroste e altri) ottengono un successo sempre crescente.

Negli ultimi anni un altro avento spinge i turisti ad affrontare le strade di montagna, libere dalla neve ma circondate spesso da un bianco manto: i mercatini di Natale di Marradi ed i Mille presepi di Palazzuolo.

Tutte le domeniche di dicembre le vie del centro storico di Marradi vengono occupate dalle bancarelle di prodotti tipici dell’alto Mugello e di quelli tradizionali dei mercatini nordici, ossia idee regalo, addobbi per l’albero ed il presepe, manufatti in legno. Molto più gustose e particolari le specialità gastronomiche locali, a partire dai golosissimi necci riempiti di ricotta o cioccolata (anche vuoti se volete stare attenti alla linea, ma non sapete quello che vi perdete), alla polenta di castagne servita calda calda, ai marron glaces ed ai primi piatti a base di farina dolce. Immancabile il bicchiere di vin brulè sorseggiato davanti al grande falò.

Chi arriva in auto ha a disposizione una serie di parcheggi un pò fuori Marradi ma collegati da un servizio navetta gratuito; ma se potete partire da Firenze allora non perdetevi il viaggio con il trenino a vapore in partenza da Santa Maria Novella.

Un’esperienza d’altri tempi in carrozze completamente restaurate con gli arredi in legno originali, trainate dal lento incedere di una locomotiva dei primi anni del ‘900.

Poco distante Palazzuolo sul Senio risponde con i suoi mercatini natalizi, disposti su file parallele nella piazza principale. A rendere più magica l’atmosfera il concorso Mille presepi per Palazzuolo a cui partecipano gli abitanti con composizioni di vario genere: dal tradizionale presepio con la capannuccia, ad altre che vedono Gesù bambino, Maria, Giuseppe, il bue e l’asinello alloggiare in improbabili quanto fantasiose ambientazioni, succede così che la sacra famiglia trovi posto tra la basilica di Santa Croce e il duomo di Firenze, o che venga ricostruito uno scenario trecentesco con il condottiero Maghinardo Pagano da Susinana e la Cia degli Ubaldini, signori di queste terre, in adorazione.

I presepi sono circa un centinaio e sono disseminati per tutto il paese lungo un percorso indicato in una mappa che si trova accanto ad ogni creazione. Un ultimo consiglio: se avete tempo soffermatevi oltre il tramonto e percorrete l’itinerario medievale illuminato da torce. Fino al giorno dell’Epifania dei personaggi in carne ed ossa e dei fantocci vestiti in costumi d’epoca sono presenti in alcune viuzze del borgo per ricordarne le antiche origini.

Booking.com

© 2010 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Volterra, la Toscana per 3 giorni low cost

Tre giorni tra Volterra, San Gimignano e la Val d'orcia

Volterra è uno dei Borghi della Toscana più amato dagli italiani e anche dai turisti. Volterra è un luogo ricercatissimo, non solo perché davvero...