L'Albero di Gubbio da Record per il Natale in Umbria - Viaggi Low Cost

L’Albero di Gubbio da Record per il Natale in Umbria

L’Albero di Gubbio da Record per il Natale in Umbria

di , | Eventi

Quello umbro è un Natale da record grazie a due attrazioni da guinnes dei primati! Stiamo parlando dell’Albero di Gubbio (PG) e della Stella Cometa di Miranda (TR), ammirabili durante tutte le festività di Natale.

L’Albero di Gubbio, adagiato alle pendici del Monte Ignino, è il più grande del mondo e sarà acceso con una cerimonia ufficiale venerdì 7 dicembre alle ore 18.00 per poi rimanere acceso tutte le sere fino al 10 gennaio. Oltre 250 punti luminosi di colore verde delineano la sagoma dell’albero alto ben 650 metri e decorato con altrettante luci colorate. La sola stella cometa che, si trova all’estremità dell’albero, occupa una superficie di 1.000 metri quadrati ed è realizzata con 200 luci dorate.

Una tradizione che va avanti da 31 anni e che dal 1991 è stata inserita nel Guinnes dei Primati. Una vera meraviglia che ogni anno attira visitatori da tutta Italia incuriositi da questa realizzazione unica nel suo genere!
Spostandoci verso sud incontriamo, precisamente a Miranda, località del ternano, la Stella Cometa più grande del mondo grazie ai suoi 80 punti luce, 105 metri di diametro e 350 metri di coda che occupa, nel complesso, una superficie quadrata di 30.000 metri.

La Stella di Miranda viene accesa al termine di una fiaccolata che si tiene l’8 dicembre e sarà visibile tutte le sere fino al giorno dell’Epifania, portando il suo messaggio di “pace e speranza”. Due appuntamenti imperdibili per chi si trova in Umbria in questo speciale periodo dell’anno e che si sommano alle tante altre iniziative realizzate in giro per la regione.

© 2012 - Riproduzione riservata

commenti

Ciao Viola. Solitamente l’Albero di Natale più grande del mondo viene acceso a Gubbio il 7 dicembre, come tu scrivi. Quest’anno però l’accensione è anticipata al 5 dicembre, sempre alle ore 18, perché sarà il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ad attivare l’energia necessaria a disegnare l’abete luminoso sul monte Ingino che domina la città umbra. Dopo papa Benedetto XVI, che lo aveva acceso nel 2011 dal Vaticano, in collegamento televisivo e grazie al Tablet S di Sony, ora tocca al Capo dello Stato con la stessa modalità, in diretta dal Quirinale. Saluti.

DANIELE MORINI (responsabile per la comunicazione del comitato organizzatore)

facebook

Daniele Morini

novembre 20, 2012 | Rispondi | report

Rispondi

Mini guida

48 ore a Napoli, tour di 3 giorni low cost

Weekend a Napoli: cosa vedere in due giorni

Per un viaggio a Napoli non vi basterà un weekend, dovrete senza dubbio ritornare. Per un viaggi a Napoli non vi basteranno due occhi e una bocca...

Meteo

Umbria
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!