Wabi sabi a Pesaro: un giapponese che vale una cena - Viaggi Low Cost

Wabi sabi a Pesaro: un giapponese che vale una cena

Wabi sabi a Pesaro: un giapponese che vale una cena

di , | Dove Mangiare

giapponese-roma

Premetto che non sono molto amante della cucina giapponese: non la disdegno, ma una cena di sushi in genere non mi soddisfa molto. Ecco la motivazione per la quale non ero molto entusiasta di andare fino a Pesaro per mangiare al Wabi sabi, decantato da un amico come il migliore ristorante jap della zona. Il locale è davvero minuscolo e dal fuori non lo si noterebbe nemmeno: una piccola insegna e una porticina a vetri senza tante decorazioni anticipano il minimalismo che troveremo all’interno. La zona è quella centrale, appena fuori da una delle vie principali della città, in piazza Matteotti; per questo parcheggiare nei dintorni non è facilissimo, ma nemmeno impossibile.

Appena entrati, ci si rende conto di quanto sia piccolo il Wabi sabi: pochissimi tavoloni in legno e un bancone da bar. I toni sono quelli chiari del legno e del bianco e alle pareti sono appese stampe con paesaggi giapponesi. Vale la pena fare una visita anche al bagno: è zen anche quello! :) Vi si respira un’atmosfera calma e tranquilla, anche se il locale è quasi sempre pieno. Ci hanno dato il benvenuto con un antipastino di fave piccanti, accompagnato da un vassoietto di vimini pieno di asciugamani caldi e profumati per pulirsi le mani. Le bacchette sono di rigore e i piatti e i bicchieri di porcellana dai colori tenui completano un’apparecchiatura elegante e semplice. Abbiamo iniziato con un antipasto misto, mix di sushi e maki giganti. Tutto era davvero molto gustoso e il pesce sembrava freschissimo. Le porzioni sono abbondanti e tutti i piatti presentati con cura. La cameriera poi è stata davvero molto gentile e nonostante fosse tutto pieno, ha portato le nostre ordinazioni senza farci attendere troppo. C’è poi chi ha proseguito con un bis e con ordinazioni di piatti particolarmente piccanti, ma io mi sono fermata: ero davvero sazia! Come dessert ci siamo concessi un gelato al tè verde, che si è rivelato un ottimo digestivo. Nel menù ho letto anche il nome di qualche tè particolare, ma purtroppo non sono riuscita a provarli.

Considerando che avevamo preso anche una bottiglia di vino e una di birra e considerando soprattutto la quantità di cibo ordinata, non abbiamo speso molto: 33 € a testa, un prezzo onesto per una mangiata di sushi di ottima qualità. Viste le dimensioni del locale, è necessario prenotare con anticipo. Ecco uno dei pochi giapponesi di cui conservo il biglietto da visita.

© 2014 - Riproduzione riservata

ciao

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

riceverai una notifica via email non appena ti risponderemo

Mappa

Wabi Sabi

Si trova in:

Via del Gazometro, 50, Roma, Giappone (Asia)

Mini guida

Tokyo, cosa vedere nella metropoli del Giappone

Mini guida di Tokyo, cosa vedere in 5 giorni

Tokyo è una città che mi ha molto sorpreso, è enorme e comunque funzionale, i mezzi sono puliti e le strade farebbero invidia a qualsiasi altra...