Salisburgo, dove mangiare, 5 ristoranti tipici

5 migliori locali per mangiare low cost a Salisburgo

5 migliori locali per mangiare low cost a Salisburgo

Mangiare bene a Salisburgo senza spendere troppo. Siamo in Austria e consigliamo 5 locali e ristoranti tipici dove mangiare bene e locale senza spendere una follia.

di , | Dove Mangiare

Booking.com

Avete presente quelle persone che, dopo una certa età, iniziano tutti i loro discorsi con “ai miei tempi…” in un misto di nostalgia e brontolìo? Beh, alla soglia dei trent’anni io sono così. “Ai miei tempi” l’Austria era una delle mete europee in assoluto più lowcost. In particolare, erano davvero molto convenienti  il vitto e l’alloggio, tanto che nei ruggenti anni ’90, era una delle destinazioni più gettonate dalle famiglie.

salisburgo-cafèmozart

Oggi, purtroppo, non è più poi così economico viaggiare in Austria, specialmente se si sceglie di passare le proprie vacanze in città turistiche come Salisburgo.

Salisburgo è una delle città a mio avviso più belle e pittoresche del Paese, oltre che enormemente ricca di attrazioni e attività per tutti i gusti. Purtroppo, però, è anche una delle più care, soprattutto se si vuole rimanere nel centro storico. Fortunatamente per noi amanti dei viaggi lowcost, ci sono anche diversi locali dove è possibile mangiare senza far esplodere il nostro budget! Questi sono i miei preferiti.

salisburgo-food

Cafè Wenger

Proprio alle porte di Salisburgo, dietro l’uscita sud dell’autostrada, potrete trovare uno dei locali più interessanti della zona. Il Cafè Wenger non è il solito locale per turisti, anzi è poco reclamizzato ed è frequentato principalmente dagli abitanti della zona, che ci si ritrovano tanto per mangiare una fetta di torta con un caffè a metà pomeriggio, quanto per bersi una birra alla spina dopocena. La cosa che preferisco del Cafè Wenger è che ha saputo sposare perfettamente un ambiente moderno e accattivante con la tradizione austriaca della Stube, calda ed accogliente. Il menù ovviamente non è quello di un ristorante, e la scelta è quindi piuttosto limitata, ma nella semplicità, la qualità è davvero ottima.
Insomma, se si vuole spendere poco e mangiare velocemente, è il posto ideale dove fermarsi per un paio di frankfurter o per il loro Wenger Toast, un toast classico rivisitato però con pane integrale e prosciutto affumicato, e servito con varie salse e peperoni dolci ripieni di formaggio fresco.

salisburgo-Raschhofer’s Rossbräu

Raschhofer’s Rossbräu

Il Raschhofer’s Rossbräu è la soluzione ideale quando passo una giornata di shopping intensivo all’Europark di Salisburgo, un centro commerciale a dir poco enorme, i cui interni sono peraltro stati curati da Massimiliano Fuksas. Di solito, il problema delle giornate nei centri commerciali all’estero è costituito dal pasto: si finisce sempre a mangiare in qualche catena internazionale di fast-food, o in qualche simil caffetteria. Siccome, per me, il lato gastronomico è parte integrante del viaggio, spesso mi sembra quasi di sprecare una cartuccia, mangiando cose che potrei facilmente trovare vicino a casa.
Non è così al Raschhofer’s Rossbräu! E’ sì una catena – seppur di pochissimi ristoranti – ma propone un menù a base di piatti tipici austriaci e tedeschi, come i buonissimi Weisswürst serviti con senape dolce, e non ha assolutamente niente da invidiare ai locali più caserecci. L’arredamento è molto curato e pittoresco, e i prezzi sono naturalmente concorrenziali.

salisburgo-cafe-mozart

Cafè Mozart

Come il nome lascia supporre, il Cafè Mozart è situato a pochi passi dalla casa natale di Wolfgang Mozart, une delle mete più ambite dai turisti che visitano Salisburgo. A prima vista sembrerebbe un locale poco abbordabile dal punto di vista economico, ed effettivamente, i prezzi dei piatti à la carte, cioè nel classico menù, non sono propriamente accessibilissimi, specialmente per una vacanza all’insegna del low cost. Inoltre, sarei portata a pensare che gran parte del prezzo sia dovuto più che altro alla sua posizione – effettivamente invidiabile. Però non dobbiamo necessariamente rinunciarci. All’ora di pranzo il cafè Mozart propone infatti il menù del giorno a un prezzo che varia dagli 8 ai 10 euro, un’ottima occasione per assaggiare la cucina tipica del salisburghese senza doversi svenare.

salisburgo-Baustö

Baustö

Volete provare i classici Kärntner Nudel? Il posto di gran lunga più simpatico per provare i tipici ravioli ripieni austriaci è Baustö, nel pieno centro di Salisburgo. La peculiarità del locale, molto allegro e moderno, è quella di permettere ai clienti di comporre il proprio piatto a piacimento: vi verrà infatti portato un menù stampato su fogli di carta singoli che voi potrete poi compilare con le vostre scelte. Il piatto con tre nudel costa 6.80 euro e potrete scegliere tra una decina di ripieni, rigorosamente fatti in casa. Compreso nel prezzo avrete ovviamente del burro fuso con erba cipollina (al quale potrete far aggiungere degli extra con soli 90 centesimi), e un’insalata di contorno.

salisburgo-humboldt stubn

Humboldt Stubn

Situato nella Linke Altstadt, l’Humboldt Stubn è il tipico ristorante austriaco, dove potrete provare un grandissimo numero di piatti della tradizione, come il Goulasch con gli Spätzle, l’immancabile Wiener Schnitzel, oppure il buonissimo Steaktoast, una bistecca servita su una fetta di pane tostato e guarnita da cipolla tritata e salsa rosa.
Per massimizzare il risparmio vi consiglio di passarci a pranzo, quando potrete mangiare il secondo e il contorno del giorno a meno di 7 euro, e magari di mercoledì: l’Humboldt Stubn organizza infatti tutte le settimane lo SchnitzelTag, ovvero Wiener Schnitzel a profusione a circa metà del prezzo normale.

Booking.com

© 2016 - Riproduzione riservata

Mini guida

Berlino mini guida con i consigli low cost

Weekend a Berlino? Ecco cosa vedere in tre giorni

Berlino è una città innovativa, che cambia di continuo, ma soprattuto giovane. E' questo che viene in mente la prima volta che la si visita. Una...