Pechino cosa mangiare: 5 street food

5 cibi di strada a Pechino, gustosi e low-cost

5 cibi di strada a Pechino, gustosi e low-cost

di , | Dove Mangiare

Booking.com

Tang hu lu

Le strade di Pechino sono un misto di odori e fumi che ti avvolgono mentre cammini affascinato dalle antiche architetture e da una vita che scorre sotto ai tuoi occhi come qualcosa di completamente nuovo e diverso dal solito. Mangiare a Pechino è una continua scoperta di sapori, di profumi, di tradizioni senza tempo. Ed il cibo di strada, più degli altri, è quello che maggiormente racchiude in se l’essenza di questa cultura culinaria così sfaccettata e saporita. Ecco 5 cibi di strada da non perdere a Pechino, dai sapori più forti, a quelli più delicati, dal salato al dolce, 5 proposte low cost per conoscere un po’ di più questa città attraverso la sua cucina.

Jiao zi

Sono quelli che conosciamo come “ravioli al vapore”. Piccoli chioschi attrezzati con i caratteristici cestelli di bambù o semplici finestre che danno sulla strada, offrono al viaggiatore il pasto più caratteristico di Pechino. Non andate in un ristorante per mangiare i ravioli al vapore, quelli veri, autentici, genuini, dalla pasta tirata finemente a mano e dalla forma inconfondibile a fagottino con ripieno di carne tritata, debbono essere mangiati in strada. Alcuni venditori hanno qualche tavolino spartano all’interno, vicino ad una caldissima cucina dove donne indaffarate riempiono e chiudono i ravioli con maestria e velocità. Sedersi in uno di questi posti contribuisce a vivere l’essenza di Pechino. E poi, una porzione di 10 ravioli può costare anche solo 6 yuen (60 centesimi di euro circa). Spesso i proprietari non parlano inglese ma sono molto gentili, soprattutto con i clienti occidentali e anche se il nome delle pietanze è scritto soltanto in cinese, indicare gli infiniti contenitori di bambù impilati vicino alla finestra sarà segno inequivocabile del vostro desiderio di mangiare ravioli!

Bao zi

Simili ai ravioli per la loro cottura al vapore, sono però dei panetti ripieni di carne o verdure tritate. La differenza quindi, sta nella pasta, che è più soffice e spugnosa. Come per i Jiao zi, sono un cibo molto caratteristico ed economico a Pechino, da provare per il loro sapore delicato e la loro consistenza soffice, magari con l’aggiunta di salsa di soia. Lungo le mura della Città Proibita o all’interno dei caratteristici Hutong, non è difficile imbattersi in chioschi di Jiao zi e Bao zi.

Chuan

Passeggiando per Pechino, soprattutto addentrandosi in tipici mercati, in stradine secondarie o negli hutong, è impossibile non notare le lunghe file di spiedini (Chuan appunto), già sfrigolanti sulla griglia o ancora crudi, pronti per essere grigliati. Gli spiedini possono costare anche solo 1 yuen l’uno (10 centesimi di euro circa). Persino nei mercati più famosi vicino a Wangfujing, la strada commerciale di Pechino, 8 spiedini di carne di pecora costano circa 10 yuen (1 euro circa). I più popolari e caratteristici sono proprio quelli di carne di pecora, quasi un kebab in piccoli pezzi, inserito su un lungo stecchino. Ma ci sono anche di altre carni, o di pesce. Per i turisti soprattutto, vengono esposti (e se avete il coraggio, anche cotti appositamente per voi) spiedini di scorpioni (mostrati ancora sgambettanti per certificarne la freschezza) o di stelle e cavallucci marini.

Tang hu lu

Dolcissimi, coloratissimi ed invitanti, sono degli spiedini di frutta caramellata, in vendita in strada un po’ ovunque a Pechino. Spesso lo spiedino, molto alto,  è composto da sole fragole rosse e grandi, tutte ricoperte da una spessa glassa di zucchero. Ma si trova anche di frutta mista. Visti insieme sono davvero colorati e mettono voglia di essere mangiati, tornando un po’ bambini con le mani sporche di zucchero e le labbra tutte da leccare. Anche questo cibo di strada è molto economico, di solito 10 yuen a spiedino (1 euro circa).

Jian Bing

Cibo molto caratteristico a Pechino, preparato in strada davanti agli occhi e sotto il naso dei passanti, è una sorta di grande crepe, ripiena di verdure, carne, uova e quanto altro vogliate mettervi. Grandi piastre scaldano un impasto quasi come fosse una nostra crepe tradizionale, ma poi direttamente su quell’impasto vengono aperte e spalmate in senso circolare delle uova, che cuoceranno con il calore della piastra. Vengono poi aggiunte delle salse tra cui una piccante, verdure e carne. Infine la grandissima crepe viene ripiegata su se stessa più volte e consegnata in un sacchetto. I pechinesi la mangiano anche a colazione, ma la ritengono perfetta per qualsiasi pasto!

Booking.com

© 2014 - Riproduzione riservata

Rispondi