La Vespa Burger Bar: Hamburgeseria Italiana a Barcellona - Viaggi Low Cost

La Vespa Burger Bar: Hamburgeseria Italiana a Barcellona

La Vespa Burger Bar: Hamburgeseria Italiana a Barcellona

di , | Dove Mangiare

Booking.com

la vespa burger bar barcellona

Mangiare hamburger è molto semplice in una città come Barcellona. Basta fare un giro sulla Rambla o rimanere nei paragi della Sagrada Familia che a poco meno di 5 euro puoi mangiare un hamburger caldo caldo di fast food. Un prodotto che rispecchia esattamente l’equazione qualità prezzo.

A la Vespa Burger Bar invece, servono degli ottimi hamburger con carni pregiate e ottimi contorni. La formula è quella dei fastfood: panino, bibita e patatine. L’unica grande differenza è la qualità.

Ci sono varie tipologie di hamburger da poter assaporare: da quelli standard fino a quello per i salutisti e vegani al tofu. Ciascun panino ha un suo hamburger e dei contorni selezionati fra ottime verdure o pregiati salumi della zona. Nel momento in cui vi viene servito verrete estasiati dall’odore della carne, quel sano odore che richiama immediatamente alla mente ed al palato l’odore di casa.
Ad accompagnare il vostro hamburger ci sarà una porzione di patatine tagliate a mano e fritte al momento, proprio come ve le preparava la mamma.  Tutto questo per un prezzo medio di appena 11 euro, bibita inclusa.

L’architettura interna della struttura così come il nome del locale è un omaggio ad uno dei miti del Made in Italy: i tavolini semplici risaltano ulteriolmente quadri e monili raccolti in omaggio alla mitica Vespa.

L’idea è venuta a due italiani che hanno rilevato questo locale e hanno deciso di proporre una cucina italiana fuori dai soliti canoni culinari. Il risultato? Da leccarsi i baffi!

Booking.com

© 2013 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Barcellona, guida per 3 giorni low cost

Cosa visitare a Barcellona in 3 giorni

Barcellona è una delle nostre città preferite, non a caso abbiamo qui su Viaggi Low Cost tantissimi post consigli su dove dormire, cosa fare, ma...