La porchetta di Ariccia, mangiare dar Vignarolo - Viaggi Low Cost

La porchetta di Ariccia, mangiare dar Vignarolo

di , | Dove Mangiare

Amo la porchetta, come potevo mancare una visita ad Ariccia? Ariccia è conosciuta da tutti e da sempre come la patria della porchetta. Qua si trova una sola via, lunga e costellata di ristoranti e osterie che fanno una cosa fra tutte: un’ottima porchetta.

Ariccia è uno dei rinomati Castelli Romani, di quelli cantati in decine di canzoni, quelli dove si mangia e si beve bene e si spende ancora meglio. Ma anche ad Ariccia le fregature sono in agguato anche perché si sa, quando il posto inizia a tirare anche i prezzi e le fregature non tardano a farsi sentire.

Personalmente mi sono lasciata consigliare e ho scelto l’Osteria dar Vignarolo che offre in estate e in inverno i posti al coperto (ma in estate non conviene perché l’aria condizionata non è affatto forte), in estate anche posti all’aperto, a volte anche condividendo il tavolo con perfetti sconosciuti. Per me ad esempio non è stato importante questo particolare :)

L’Osteria dar Vignarolo non si trova nella via dove si trovano tutte le altre fraschette che è via Strada Nuova, ma si trova appena sotto questa, la vedrete subito comunque, che è via Focaccia. L’insegna si vede anche da via Strada Nuova, non temete. Gli altri locali in effetti mi sono sembrati un po’ turistici, un po’ troppo artefatti, l’Osteria dar Vignarolo, non ha bisogno di attirare clienti, è uno dei posti peggio pubblicizzati che abbia mai visto, ma come si mangia qui in pochi posti.

Cosa si mangia, qui ci divertiamo. Io sono riuscita a mangiare solo gli antipasti. Sono decisamente abbondanti e se prendete la porchetta vi saziate subito. Peccato non aver assaggiato i primi che mi hanno detto fenomenali, tornerò un’altra volta per provarne almeno un paio!

Prosciutto laziale, mozzarella di bufala, ricotta romana, formaggi vari della tradizione laziale, salsicce di maiale e cinghiale, coppiette, sott’oli e sott’aceti, olive dolci e piccanti e pane casereccio, fresco di giornata e ovviamente la popolare porchetta.

Tra i primi: bucatini all’amatriciana, spaghetti alla carbonara, pentente all’arrabbiata, pappardella ar cinghiale, polenta con le spuntature e salsicce, orecchiette der Vignarolo. I secondi non deludono: bistecche, braciole, salsicce, arrosticini di pecora, scamorza.

Consiglio: il parcheggio infrasettimanale viene 1€ all’ora, mentre durante il weekend e nei festivi viene ben 2€ all’ora. Vi conviene se avete tempo fare una bella camminata e lasciare la macchina fuori dalla città. Di certo camminerete un po’, ma sicuro avrete risparmiato 5€ almeno. Buona porchetta!

© 2012 - Riproduzione riservata

Mini guida

48 ore a Roma tutta a piedi

Roma a piedi cosa vedere in tre giorni

Pensare ad una guida low cost a Roma in 48 ore, è stato abbastanza difficile. Potrei essere scontata su alcuni aspetti, ma vedere Roma in un weekend...

Meteo

Lazio
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!