Cosa mangiare in Irlanda, i piatti tipici - Viaggi Low Cost

Cosa mangiare in Irlanda, i piatti tipici

Cosa mangiare in Irlanda, i piatti tipici

Cosa mangiare in Irlanda, i piatti tipici della tradizione per provare in viaggio il vero gusto di questo splendido Paese, anche a tavola.

di , | Dove Mangiare

Come accade un po’ ovunque, anche in Irlanda quando si parla di cibo tradizionale si parla in qualche modo di storia, di religione e di cultura.

Full Irish Breakfast

I piatti tipici raccontano il forte legame che c’è stato in passato con la Gran Bretagna, ma in particolare nelle usanze culinarie si ritrovano i segni di quella povertà che nei secoli ha accompagnato la vita dei contadini irlandesi, che utilizzavano le carni provenienti dai loro allevamenti, l’avena, latticini e ovviamente le patate, che, nonostante siano legate ad una delle pagine più drammatiche del passato d’Irlanda, ovvero la cosiddetta “Carestia delle Patate”, rimangono tra gli ingredienti più amati e diffusi sulle tavole dell’isola.

Piatti tipici

Per iniziare una giornata alla grande non si può che partire con l’Irish Breakfast, ovvero la tipica colazione dei campioni in versione irlandese, solitamente composta da salsicce di maiale, bacon “rashers”, uova fritte o strapazzate, pudding nero (simile al sanguinaccio) o bianco (fatto con solo carne e avena), fagioli, pomodori, funghi e pane tostato. Questa si può trovare un po’ ovunque: nei b&b, nei pub, in qualche cafè e a volte anche in qualche ostello.

Irish Stew

Nella maggior parte dei pub irlandesi, oltre che bere birra, si può anche pranzare e cenare, proprio qui solitamente si trovano i piatti più tipici e buoni.
L’Irish stew, ovvero lo stufato irlandese, è una delle specialità più comuni, composto da carne di agnello tenerissima, cotta per ore insieme a patate, carote, cipolle. Meno conosciuto è uno dei piatti più tipici: Bacon & cabbage, ovvero fette di spalla di maiale/prosciutto e verza bolliti, spesso accompagnati da una salsina a base di prezzemolo.

Tra le mie specialità preferite c’è la Shepard pie, a volte chiamata anche Cottage pie, una terrina con una base di carne (solitamente agnello) stufata con verdure, ricoperta di mashed potatoes, ovvero purè di patate, e cotta al forno. Cosa può esserci di meglio di questo piatto dopo una giornata di pioggia in giro per le campagne irlandesi?

A volte si trovano anche le cosiddette Pies, piccole torte salate di pasta sfoglia con ripieni diversi, quelle che ho trovato più frequentemente sui menù sono la versione delicata al pollo e quella più “ruspante” a base di steak and kidney, cioè carne e rene di manzo.

Insieme ai piatti di carne, che spesso sono composti anche semplicemente da bistecche (steak) o arrosti, sono serviti contorni come il Colcannon mash, patate schiacciate con cavolo o verza, e il Champ, dove alle mashed potatoes viene aggiunta erba cipollina. Accanto a questi in alcuni casi viene aggiunto il cosiddetto “stuffing“, ovvero il ripieno, fatto da pane raffermo, carne, erbe, cipolla.

Shepard's Pie

Nei tanti cafè che offrono pranzi più leggeri si trovano piatti come i Vol-au-vent con funghi e pollo e il mio favorito in assoluto: la Goat cheese and red onion tart, una tortina salata di pasta brisè con uno strato di cipolle rosse caramellate sovrastate da una fetta di formaggio di capra al forno.

Nei menù di qualsiasi locale non mancano mai le “soups”, zuppe di verdura di ogni tipo, sempre servite con pane bianco o nero. Di solito sono un’opzione economica, anche da accostare a qualcosa di più sostanzioso ma veloce come sandwich, bagel e wraps.

Seafood chowder

Per quanto la cucina locale sia basata per la maggior parte su piatti legati alla “terra” costituiti da carne e verdure non bisogna dimenticare che l’Irlanda è pur sempre un’isola circondata da mare e oceano. Sulle coste in particolare si possono trovare piatti come la Seafood Chowder, zuppa di pesce cremosa a base di latte e panna, costituita da filetti di pesce bianco, salmone, molluschi e gamberi; Fish & chips un classico, solitamente servito con mushy peas (purea di piselli); Fish pies, una versione marina della già nominata shepard pie e Fish cakes, simili a delle grandi polpettone a base di pesce; ma anche semplici filetti di pesce alla piastra, tra cui non manca mai il salmone, e molluschi, come le famose ostriche di Galway.

Pane & Dolci

Molti dei piatti sopra nominati, zuppe in particolare, vengono solitamente accompagnati da quello che è il pane più tipico d’Irlanda, il Soda Bread: a base di bicarbonato (baking soda, da qui il nome) e latticello, senza lievito, è spesso fatto con farina integrale ma si trova anche l’opzione “bianca” o con aggiunta di uvetta.

soup e soda bread

In ogni cafè si trovano gli scones, di origine scozzese ma amatissimi in Irlanda, sono delle piccole pagnottine con una consistenza un po’ pastosa non troppo dolci, ad impasto bianco, integrale o con uvetta. Di solito vengono serviti a colazione, all’ora del tè o semplicemente come spuntino accompagnati da marmellata, burro e panna.

Accanto agli scones sono sempre presenti altri dolci, anche se non tipici irlandesi, ma comunque diffusi in tutti i paesi anglosassoni: muffin e cupcake, torte al cioccolato o con varie farciture alle creme, brownies, fruitcakes, cheesecakes (se la trovate provate quella al Baileys!) e, una su tutte non manca mai, l’apple pie, servita calda con panna.

Mince pies

I dolci che si trovano tra le ricette tradizionali sono quelli solitamente collegati ad una qualche festa: Barmbrack è una specie di grande pagnotta dolce con uvetta che si prepara per Halloween e al cui interno si nascondono oggetti come un pisello, un pezzo di stoffa, un legnetto, una moneta e un anello, in base a cosa troveranno i commensali sapranno cosa li aspetterà nell’anno nuovo (non si sposeranno, sfortuna o povertà, matrimonio infelice o dispute, buona fortuna o ricchezza, matrimonio).

In Irlanda per Natale invece vengono mangiati Mince pies, torte e tortine con un ripieno molto aromatico di mele, uvetta, scorze di limone e arancia, spezie e altri ingredienti che variano da famiglia a famiglia e il Christmas Pudding, un dolce a base di pane raffermo, frutta candita, frutta secca, rum e spezie.

Fotografie: daspunktJody Halsted, jeffreyw, Chef Mick (Michelangelo) Rosacci, p|m, stephanie vacher, Sally Crossthwaite

© 2016 - Riproduzione riservata

Mini guida

Natale a Bruxelles, cosa fare in tre giorni

Cosa vedere a Bruxelles a Natale

Un weekend di Natale a Bruxelles è un'occasione per vedere tutte le bellezze della città belga ma sotto una luce diversa, quella del Natale...

Meteo

Irlanda
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!