Chicago: la guida ai locali più famosi e ai piatti tipici da gustare

Chicago, dove e cosa mangiare

Chicago, dove e cosa mangiare

Dopo aver letto questo articolo avrete un'incredibile voglia di assaporare il cibo tipico di Chicago: pasti e dolci sfiziosi, merende e aperitivi per tutti i gusti da provare nei locali più famosi della città.

di , | Dove Mangiare

Booking.com

Chicago, la windy city sul lago Michigan e con un’anima un po’ black non è solo una città bella da scoprire dal punto di vista culturale, ma è anche una città molto interessante dal punto di vista del food.
Popolata da mille locali come ogni metropoli americana, può quasi, dico quasi, competere con New York per l’imbarazzo della scelta. Ecco cosa assolutamente non dovete perdere.

La leggendaria Deep Dish Pizza

La prima cosa a cui si pensa arrivati a Chicago è provare la leggendaria Deep Dish Pizza che, nata quasi per caso nelle vie del Magnificent Mile, ha conquistato tutti. Più simile ad una torta salata che ad una vera pizza italiana è composta da una base spessa di sfoglia colma di pomodoro e una grande quantità di mozzarella. Per due persone ne basta una e preparatevi ad aspettare ben 45 minuti dall’ordine, ma ne varrà la pena. Potete scegliere tra Giordano’s Lou Malnati’s, i due grandi rivali che si contendono il primato a suon di infornate.

Donuts indimenticabili

Per donuts indimenticabili, mettetevi in coda da Doughnut Vault: soffici, economici e per nulla pesanti. Diversi gli store di questo marchio presenti in città, ma quello da non perdere assolutamente, si trova in Franklin Street, un locale decisamente molto molto piccolo ma altrettanto carino. L’attesa dipende dall’orario, ma generalmente la fila scorre in fretta… Fate attenzione però, una volta terminate le ciambelle il locale chiude! Una valida alternativa sono quelli di Firecakes Donuts o di Glazed and Infused.

I Popcorn di Garret Popcorn

Un’altra istituzione a Chicago sono i pop-corn, non pop-corn qualunque ma quelli di Garret Popcorn. Palline di mais gourmet che sembrano piccoli gioielli (anche nel costo) passano dal dolce (caramello in vari tipi) al salato (burro, formaggio). Il gusto più gettonato? Proprio il mix formaggio e caramello… impensabile oltre che strano!

Una merenda calorica

Per chi è alla ricerca di un suicidio calorico, Public House Chicago prepara milkshake con tanto di fette di torta on the top mentre Bombobar affonda direttamente i donuts (qui li possiamo chiamare proprio bomboloni) nelle coppe di gelato.

I migliori cupcakes

I cupcake migliori li sforna Sweet Mandy B’s in W Webster Ave, tanto da aver vinto diversi riconoscimenti e premi. E se fate l’alba in qualche localino, non dimenticatevi dell’Atm (distributore automatico) di Sprinkles Cupcakes, bancomat alla mano si digita il gusto et voilà, la scatolina colorata con il cupcake scelto esce dal distributore.

Una colazione spettacolare

Per colazione potete scegliere tra un’ottima (e spettacolare) Rainbow cake da Goddes and the Baker, in pieno downtown, o i biscuits con burro e marmellata della più defilata (ma ne vale il viaggio) Bang Bang Pie, degna di nota sia per la torta di mirtilli che per la location. Per una colazione alla Easy Rider, prima di affrontare la Route 66 in direzione West Coast, la scelta deve ricadere esclusivamente sullo storico Lou Mitchell’s (con tanto di foto sotto il cartello Historic 66 Route Begin di fianco al locale).

Caffè al neon

Il caffè prendetelo da Heritage Bycicle General Store oppure al Pickwick Coffee, il locale più instagrammabile della città grazie alla sua insegna al neon. Merita una sosta anche Sawada un locale con tanto di tavolo da Ping Pong e flipper.

Aperitivo con vista

Aperitivo con vista sui canali alla Trump Tower, (non preoccupatevi il costo è abbordabile, ecco magari non sanno propriamente com’è lo Spritz ma la vista è meritevole) o sul rooftop della Soho House.

Cene per tutti i gusti

Per cena potete scegliere tra un hamburger epico e indimenticabile da Au Cheval (preparatevi all’attesa anche qua), dei tacos annaffiati di tequila ed ottimi cocktail da Big Star o una cena sofisticatamente romantica alla Bohemian House (qui dicono sia ottimo anche il brunch).

Cocktail e musica per finire la giornata

E per il cocktail del dopo cena, non mancate di fare un salto al Blue Chicago dove potrete soprattutto ascoltare dell’ottimo blues.

Booking.com

© 2017 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

Mini guida di New York, seconda parte

Cosa vedere a New York in sette giorni e dieci giorni - seconda parte

Dopo aver girovagato per cinque giorni a New York, prima parte della guida, passiamo subito alla seconda parte con i giorni dal sesto al decimo....