Café Manuela a Madrid: una scoperta casuale - Viaggi Low Cost

Café Manuela a Madrid: una scoperta casuale

Café Manuela a Madrid: una scoperta casuale

di , | Dove Mangiare

Booking.com

caffè-manuela-madrid

Madrid è sempre bella… ci sono stata un po’ in tutte le stagioni, anche se in primavera c’è il clima ideale per vagabondare e divertirsi. Per fortuna ho una zia che ci abita, ragion per cui ho potuto trascorrere i miei giorni nella capitale in un vero appartamento spagnolo. Devo dire che amavo il barrio in cui “abitavo”, a due passi dalla Gran Via ed immersa nelle famose zone di Chueca e Malasaña… adoravo passeggiare per quelle stradine tutte uguali ma sempre vive, fare colazione nel solito bar, affacciarmi sul piccolo balcone del “mio” appartamento: era il mio piccolo rituale che mi faceva sentire madrilena ogni volta che ci tornavo… Forse la considero la mia terza casa, i primi due posti sono già assegnati (!)…

Ad ogni modo, uno dei primi giorni in cui ero a Madrid, con guida ancora alla mano perchè non conoscevo bene i posti, uscita con degli amici alla fermata della metro “Tribunal”, mi ritrovo su Calle San Vicente Ferrer: al numero 29 si trova il Cafè Manuela. Ti colpisce subito perchè pur essendo un bar relativamente nuovo (risale al 1979) ha il sapore di quei bar degli inizi del secolo che ti stregano. In questo celebre locale hanno girato circa 60 tra spot pubblicitari e film e davvero la sua atmosfera è unica.

Le sue pareti poi, sono ricoperte da esposizioni fotografiche o pittoriche che si rinnovano periodicamente, lasciando visibilità a giovani artisti o semplici appasionati.

Ricordo che in più occasioni ci siamo concessi qualcosa da bere seduti ai suoi tavolini ed immersi in quest’atmosfera da primi del Novecento. Una volta, ancora inesperta della lingua spagnola, che ora sto imparando, ci siamo avventurati nel giocare ad uno dei tanti giochi da tavolo che è possibile utilizzare gratuitamente, mentre accanto a noi c’era chi scriveva poesie o faceva qualche schizzo ispirato dal mobilio del Café. Scegliemmo il Trivial Pursuit, in spagnolo ovviamente, e pur non conoscendo tutte le parole, ci divertimmo tantissimo… anzi spesso chiedevamo a qualche vicino il significato di eventuali vocaboli imprensibili… fu un modo per socializzare, farsi due risate e vivere veramente da spagnoli e non da turisti.

Booking.com

© 2013 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Barcellona, guida per 3 giorni low cost

Cosa visitare a Barcellona in 3 giorni

Barcellona è una delle nostre città preferite, non a caso abbiamo qui su Viaggi Low Cost tantissimi post consigli su dove dormire, cosa fare, ma...