Ramen Ya-Hiro giapponese a Barcellona, recensione - Viaggi Low Cost

Ramen Ya-Hiro giapponese a Barcellona, recensione

Ramen Ya-Hiro giapponese a Barcellona, recensione

La recensione del ristorante giapponese Ramen Ya-Hiro che si trova a Barcellona. Per sperimentare gusti diversi durante una vacanza in Spagna, senza spendere una follia, ecco un consiglio da prendere al volo per mangiare dell'ottimo ramen.

di , | Dove Mangiare

Booking.com

É il loro piatto nazionale, il desiderio brodoso dello spuntino notturno, il Ramen – zuppa di spaghetti – é, per i giapponesi, una parte della cultura culinaria nazionale. Barcellona é sempre stata sprovvista di un riferimento genuino nella cucina nipponica, ma con l’apertura di Ramen Ya-Hiro tutto é cambiato. Le loro tagliatelle fatte in casa, i gyoza e onigiris, stanno attirando i barcellonesi affamati di autentiche proposte culinarie giapponesi.

barcelona-ramen-ya-hiro

Ya-Hiro sembra uscito da un angolo di Tokyo: cucina rustica a prezzi ragionevoli. Da settembre 2012, data della sua apertura, non ha conosciuto tregua, trasformandosi in un tempio del noodle tanto famoso da avere sempre una lunga coda di clienti in attesa di ottenere un tavolo.

Il giovane chef Hiro, forte della sua formazione in patria e  Australia, atterró a Barcellona 5 anni fa cominciando a lavorare nel Tempura Ya, dove ogni domenica finito il suo turno, perfezionava l’elaborazione della sua idea di Ramen fino a trovare la formula da proporre nel suo ristorante.

barcelona-ramen-ya-hiro2

Dicono che il suo Ramen é talmente buono che sembra quello di Tokyo, e  in effetti, spesso si possono vedere giapponesi tra i tavoli del ristorante; un buon segno sull’autenticitá della cucina. Tutti gli ingredienti sono fatti a mano dal proprio Hiro.

Il menú é molto semplice e sostanzialmente ci sono tre  tipologie di Ramen: il primo con una base di brodo di salsa di soia, piú dolciastra e leggera; il secondo con un brodo di miso – soia fermentata – piú denso e speziato e il terzo per gli amanti del pesce, ha una base di salsa di gamberi. Oltre alle grandi zuppe di ramen c’é una buona proposta di edame, gyoza,yakisoba, onigiri.

barcellona-ramen

Il ristorante é piccolo e senza grosse pretese, puó ospitare circa una trentina di persone tra tavoli e bancone del bar.  Conoscendo la fama del ristorante, siamo arrivati verso le le otto (l’apertura é alle otto e trenta di sera) e la coda si era giá formata da un po’, ma per fortuna siamo riusciti a entrare con il primo turno.

Sinceramente avrei voluto provare tutto ma date le porzioni veramente generose, la decisione é ricaduta su un antipasto di polpette di carne con salsa di soia e un Ramen di miso. Il dessert consiste in una selezione di Mochi (un dolce tradizionale costituito da riso glutinoso, tritato e pestato ad ottenere una pasta morbida ed appiccicosa, con ripieno di yogurt che viene poi foggiata in una  forma tondeggiante). Per le calde serate estive, c’é anche una buona scelta di sorbetti alla frutta.

barcellona-ramen-recensione
Il coperto consiste solamente nelle bacchette di legno e il piccolo cucchiaio di porcellana per la zuppa.  Il servizio é efficente e rapido ma data la quantitá di attendenti il personale non lascia tempo a chiacchere e tende a presentare gentilmente il conto con l’arrivo dei dolci.

La cena accompagnata da una birra e dell’acqua ci é costata 44 € per tre persone.

A mezzanotte quando il ristorante chiude le porte ai clienti, lo chef Hiro si dedica alla preparazione della pasta e della carne di maiale, un ingrediente fondamentale per l’ottima zuppa di ramen, che ha bisogno di dieci ore per raggiungere il giusto punto di cottura per poter sciogliersi delicatamente al contatto col palato.

barcellona-ramen-hiro

Per gli amanti della cucina orientale e per chi ha potuto assaggiare le specialitá dello street food giapponese, questo é il luogo ideale per rivivere queste atmosfere asiatiche nel cuore della capitale catalana.

Booking.com

© 2016 - Riproduzione riservata

Recensione

Un ristorante giapponese nel cuore di Barcellona. I piatti dello chef Hiro sono così gustosi che chi ama i sapori orientali, ed è stato in Giappone, giura di sentieri gli stessi sapori provati nel viaggio in Oriente.

5/5

Rispondi

Mini guida

48 ore a Barcellona, guida per 3 giorni low cost

Cosa visitare a Barcellona in 3 giorni

Barcellona è una delle nostre città preferite, non a caso abbiamo qui su Viaggi Low Cost tantissimi post consigli su dove dormire, cosa fare, ma...