Treviso aperitivo, 5 locali dove mangiare

Aperitivo a Treviso: 5 locali consigliati

Aperitivo a Treviso: 5 locali consigliati

Cinque locali provati dove mangiare o stuzzicare qualcosa in attesa del pranzo a Treviso, i cinque migliori posti della città consigliati per te.

di , | Dove Mangiare

Nella pianura padana, adagiata fra la laguna veneziana e le dolomiti bellunesi, “dove Sile e Cagnan s’accompagna”, Storia, Cultura, Tradizione e Modernità si mescolano e convivono fra le mura di una delle città più vitali e ricche del Nord-Est.

treviso

Treviso, che nei secoli ha accolto e dato i natali ad illustri personaggi, meritando anche un cenno nella Divina Commedia, offre un’interessante varietà di proposte culturali, artistiche e gastronomiche atte a soddisfare ogni tipo di richiesta. E come ogni sontuosa cena che si rispetti, iniziamo stuzzicando l’appetito e la curiosità degli ospiti con alcune proposte per un aperitivo a tratti trendy e a tratti tipico, ma sempre genuinamente trevigiano.

treviso-osteria-dalla-gigia

Osteria La Gigia

Impossibile non partire da qui: tappa obbligata per il turista, luogo di culto per i locali, dalla Gigia lo spazio è davvero poco ma le soddisfazioni sono tante! Un’osteria vecchio stampo, dove gli osti, Ovidio e Sandro, fanno i conti a mente (e non sbagliano MAI!) e le sofisticazioni tanto in voga di questi tempi restano gioco forza fuori dalla porta.. perché non ci stanno! Si beve sui goti, i bicchieri dove ci sta giusto un’ombra de vin, l’unico cocktail è lo spritz e le proposte culinarie sono davvero essenziali: mozzarelle in carrozza squisite, pizzette sfiziose, tramezzini e panini (sopra tutti le scoasse) con pochi ingredienti, ma sempre freschi e saporiti.

La genuinità è sicuramente il punto forte di questa istituzione della trevigianità, da più di trent’anni sempre aperta e sempre, ma davvero sempre piena di gente. Armatevi di pazienza e arrivate a stomaco vuoto, perché “un pezzo tira l’altro”! E nell’attesa potrete sempre perdervi osservando la parete tempestata di vecchi telefoni cellulari lasciati dai clienti, con tanto di dediche, lettere d’addio e simpatici commenti.

osteria-dalla-gigia-treviso

Dove: esattamente di fronte a Piazza dei Signori, in Vicolo Barberia. Impossibile non vederla, quando è aperta crea ingorghi nel vicolo, proprio perchè dentro non c’è spazio.

Cosa: “un pezzo e un cedro” è la frase segreta, ovvero una mozzarella in carrozza (al prosciutto o alle acciughe) e una cedrata. Ma ogni cosa merita un assaggio.

nanetti-treviso

Osteria Dai Naneti

Sempre nel cuore di Treviso, e dei trevigiani, prosegue il nostro itinerario. A pochi passi da Piazza dei Signori, si entra in un locale d’altri tempi. Appena ci si chiude la porta alle spalle si respira un’aria diversa, quella della vera Osteria di una volta: benvenuti dai Naneti. Come per la Gigia, qui il posto non è molto grande e si consuma in piedi, ma merita davvero una sosta. Sopra il bancone, fornitissimo di formaggi e altre prelibatezze gastronomiche, pende un vasto assortimento di salumi e tutt’intorno bottiglie di ottimo vino la fanno da padrona.

treviso-osteria-naneti

Si può scegliere di ordinare taglieri assortiti di formaggi, salumi, verdure sott’olio o anche farsi preparare un ottimo panino imbottito. La cosa più bella è che la grandezza del panino la potete scegliere voi, come pure ovviamente il contenuto, rigorosamente tagliato con il coltello. Il tutto accompagnato da ottimo vino, e visto che siamo di aperitivo un eccellente prosecco trevigiano non può mancare.

Dove: a sinistra di Piazza dei Signori, in Piazza Indipendenza, a lato del negozio di Benetton, Via Broli. Non c’è l’insegna, ma noterete il via vai e il colorito vociare di giovani e meno giovani avventori.

Cosa: tagliere misto e prosecco, o un panino con la mortadella (rigorosamente tagliata col coltello) e un’ombra di rosso daranno il LA alla vostra serata trevigiana.

osteria-muscoli-treviso

Osteria Muscoli’s

Spostandoci verso la pittoresca cornice della Pescheria, alle spalle della sontuosa Cà dei Carraresi, incontriamo la terza delle Osterie con la “O” maiuscola della città: Muscoli’s. Affacciato sull’isolotto teatro del quotidiano mercato del pesce, luogo d’incontro e di ciàcole (pettegolezzi) delle affabili signore trevisane si trova questo locale storico, fra i più frequentati e apprezzati dagli avventori di ogni età.

treviso-osteria-muscoli

Durante tutta la giornata e fino a mezzanotte inoltrata si possono trovare cicheti (stuzzichini “monodose”) e ottimo vino, che non manca mai di bagnare le gole arse dei bisognosi! Il locale si sviluppa in profondità, offrendo una ventina abbondante di posti a sedere e d’esate sfrutta parte della zona dedicata al mercato come terrazza, che di sera offre la possibilità di cenare o semplicemente bere qualcosa in un contesto davvero suggestivo. Muscoli’s propone cucina della tradizione, senza fronzoli ma attenta alla qualità e alla quantità, con piatti tipici e proposte giornaliere, ma durante tutto il giorno si trovano torte salate, cicheti e panini fatti al momento.

Dove: Pescheria Buranelli, in Via Pescheria, fra Piazza dei Signori e Piazza del Grano, esattamente di fronte al ponte che collega la Via all’isolotto.

Cosa: torte salate, crostini e panini caldi, da accompagnare con un prosecco tranquillo o uno spritz servito sulla scodella.

osteria-venegazzu

Cantinetta Venegazzù

La commistione fra Tradizione e Modernità che caratterizza Treviso la si può respirare nella quarta tappa del nostro giro di apertivi, alla Cantinetta. Un locale insignito del premio “Stecadente d’Oro”, che premia qualità servizio e cortesia non può non meritare una visita, e ne varrà davvero la pena. Un elegante incontro fra la tipica osteria e il moderno wine bar dove alle decine di etichette pregiate si accostano cicheti tradizionali, dove il personale sempre cordiale sa orientarvi nella scelta e dove, grazie a tutto questo, si incontrano tutte le sere avventori di ogni sorta.

La lunga vetrata sotto i portici e un piccolo plateatico nell’affascinante Piazza Ancilotto accolgono i visitatori, ed entrando l’occhio viene catturato da una bella vetrina piena di invitanti stuzzichini e da una lavagna appesa sopra il bancone nella quale perdersi fra rossi, bianchi, bollicine e cocktails ben preparati. I posti a sedere sono pochi, sia dentro che fuori, ma con un buon bicchiere e un delizioso cicheto dimenticherete persino di essere in piedi!

Dove: dietro Piazza dei Signori, subito dopo Via S. Vito, all’inizio di Via Trevisi, su Piazza Ancilotto.

Cosa: lasciatevi consigliare dai ragazzi, o dal vostro istinto. Sicuramente non ve ne pentirete!

treviso-antico-pallone

Osteria Antico Pallone

Dove chiudere questa breve e incompleta panoramica sui locali da aperitivo di Treviso? Tanti posti vengono in mente, più meno tradizionali, più o meno trendy, più o meno.. locali. Ma la scelta cade infine su quest’osteria a torto sottovalutata, o forse solo poco pubblicizzata e poco battuta dai tradizionali “giri di bar” che la sera animano le vie del centro. L’Antico Pallone è un locale storico, che non ha nulla da invidiare al “trio” descritto poco sopra, e che propone senza sfarzi l’essenza della trevigianità in un contesto rustico e famigliare, l’ideale insomma per un aperitivo davvero trevisan.

osteria-antico-pallone

A due passi da Piazza dei Signori ma in posizione defilata, il regno di Orlando e Lucia offre panini fatti al momento e cicheti tipici e di stagione innaffiati da ottimi vini della Marca. I prodotti sono freschi e di qualità, e il locale pur non avendo una grande capienza riesce a servire immancabilmente tutti in uno spazio dominato dal legno e da cimeli della gioventù del proprietario.. e immancabilmente tutti ne escono soddisfatti! E con questo concludiamo la cinquina, anzi la “manita” come si usa dire nel mondo calcistico, e qui è d’obbligo visto anche il nome del locale e la passione del proprietario per i Viola!

Dove: da Piazza Borsa verso Piazza dei Signori, sulla sinistra all’inizio di Vicolo Rialto, prima dei portici di Via XX Settembre.

Cosa: panino caldo con la porchetta tagliata con il coltello e ombra di rosso, ma anche polenta e musetto, nervetti, crostini, la scelta non manca.

© 2016 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mappa

Mini guida

48 ore a Venezia, mini guida per un weekend low cost

Cosa vedere a Venezia in 3 giorni

Venezia è una delle città italiane che tutto il Mondo ci invidia. Venezia è la città dell'amore, la città dell'acqua alta, la città degli...

Meteo

Veneto
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!