A Napoli mangi la pizza e paghi dopo 8 giorni - Viaggi Low Cost

A Napoli mangi la pizza e paghi dopo 8 giorni

A Napoli mangi la pizza e paghi dopo 8 giorni

di , | Come Muoversi

Booking.com

pizza a 8

Pizza “oggi a otto” da Sorbillo in via dei Tribunali e “caffè sospeso” nello storico Caffè Gambrinus a Piazza del Plebiscito. In questo tempo di crisi, i napoletani scommettono sui Napoletani. Fiducia e mano tesa verso i meno abbienti, verso i bisognosi. Segno di speranza e prova di lealtà.
Di cosa si tratta?

La formula della pizza “oggi a otto” è stata introdotta dalla pizzeria Sorbillo già nel dopoguerra, quando la gente, stremata, non aveva credito cash con cui sfamarsi e sfamare le proprie famiglie. Sorbillo dava la possibilità a queste persone di prendere una pizza e di pagarla dopo otto giorni. Ebbene, ancora oggi, a distanza di più di cinquant’anni, torna la necessità dell’oggi a otto. E Sorbillo vuol ricrederci, vuole fidarsi dei suoi concittadini e vuole aiutarli a tirare avanti con dignità e onestà. Un’iniziativa a mio avviso degna di stima e di lode che, se estesa a tutte le città italiane, potrebbe essere un potente motore in grado di far girare un’economia ferma da troppo tempo ormai.

Il caffè sospeso, invece, è un’usanza in voga nei bar napoletani da molti anni or sono ma che, ultimamente, era stata abbandonata e poi ripresa e poi riabbandonata e poi ripresa da qualcuno, da pochi, soprattutto nelle periferie. Oggi a proporre questa iniziativa è invece uno dei più lussuosi Caffè napoletani, il Gambrinus, lo storico, il centralissimo, quello per pochi. Il caffè degli artisti, frequentato dalle eccellenze napoletane e non solo. Anche il Gambrinus, oggi, vuol stare accanto ai meno fortunati e offre ai propri clienti la possibilità di pagare due caffè, prendendone solo uno e lasciando l’altro a disposizione dei meno fortunati che, dopo di lui, entreranno al Gambrinus in cerca di solidarietà.

Quella in cui vi parlo in queste poche righe è, come vedete, una Napoli in cerca di riscatto, la Napoli buona, quella Napoli che le televisioni e i giornali ignorano o fingono di ignorare. Una Napoli che però esiste, è reale. Generosa, nobile, altruista. La Napoli che ci piace! Perciò, forza, cari turisti low cost, andate a Napoli, passate al Gambrinus e “sospendete” un caffè. Sono le piccole cose che salvano il mondo!

Booking.com

© 2013 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Napoli, tour di 3 giorni low cost

Weekend a Napoli: cosa vedere in due giorni

Per un viaggio a Napoli non vi basterà un weekend, dovrete senza dubbio ritornare. Per un viaggi a Napoli non vi basteranno due occhi e una bocca...