Cosa mangiare in Turchia: top 5

5 street food da non perdere in Turchia

5 street food da non perdere in Turchia

di , | Dove Mangiare

Baklava

Vi svelo un segreto: ho preso sei chili in sei mesi per (letteralmente) gustare appieno la cultura turca!

Sei chili di sperimentazioni, gusti nuovi, leccornie, dolci arabeggianti, carni speziate, farine, zuppe ed impasti di tutti i tipi. Sei chili di grandi soddisfazioni!

Il cibo di strada è ciò che amo di più sperimentare nei miei vagabondaggi, non solo perché low cost, ma anche perché una delle più pure e realistiche espressioni della cultura di un popolo, fin dalle sue radici storiche e antropologiche.
Allora, siete pronti per la top ten dei cibi da non perdere nel vostro viaggio in terra turca? In questo articolo vi svelo le prime 5 posizioni!

1 Balik Ekmek, o panino di pesce: il mio preferito lo si mangia nel porto di Kadikoy, dal lato asiatico della città. E’ uno dei più tipici cibi di strada, una soddisfazione unica mangiarlo la sera, di ritorno da una giornata piena, scendendo dal vapur: una fermata al chioschetto davanti allo scalo, e con poche lire ti ritrovi tra le mani un panino formato XL, caldo fumante, ripieno di sardine alla griglia, insalata, cipolle e salse a piacimento. Non c’è niente di meglio.

2 Baklava: pasticcini di succulenti strati di pasta sfoglia e pistacchi imbevuti di sciroppo di zucchero. Si affacciano alle vetrine di tutte le pasticcerie tradizionali e nei banchi di dolci dei mercati di quartiere, assieme a tavolette di frutta secca caramellata…non potete resistere.

3 Dolma: li consiglio preparati rigorosamente da una esperta donna di casa, dato che si tratta di una tradizione tramandata di generazione in generazione. Sono involtini di foglie di vite, arrotolati con la maestria di un origami attorno ad un ripieno di riso, pinoli, uvetta e spezie varie. Se vi capita, fatevi anche insegnare come prepararli.

4 Gozleme: un piatto antichissimo, che si può trovare anche nei villaggi più tradizionali e sperduti, preparato su una grande piastra tonda, dal sapore davvero semplice e perfetto. Un impasto simile a quello delle omelette, ma di dimensioni davvero maggiori, e ripieno di carne macinata o formaggio. Un tuffo nel passato.

5 Kepap: la famosissima carne cotta su girarrosto diventa una vera e propria bandiera nazionale ed ormai esportata in molte salse. Vi stupirete per le varietà di preparazione e presentazione che potete scegliere, a partire dalla carne: agnello, manzo o pollo. Tra i miei preferiti: l’Adana, adatto agli amanti delle emozioni forti, ricco di peperoncino; l’Iskender, caratterizzato dal condimento di una salsa a base di yogurt, pomodoro e burro fuso; ed infine il meraviglioso Durum, per chi preferisce la piadina al classico panino.
Allora, avete già l’acquolina in bocca? Non perdetevi le prossime 5 posizioni!

© 2013 - Riproduzione riservata

ciao

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

riceverai una notifica via email non appena ti risponderemo

Mini guida

Kyoto, cosa fare in tre giorni

Kyoto, mini guida per 3 giorni in Giappone

Dopo aver visitato Kyoto in inverno ho pensato a quanto potrebbe essere incredibilmente meravigliosa in primavera. Kyoto mi è piaciuta da impazzire,...