Consigli per un viaggio di 15 giorni in Nepal

Viaggio in Nepal, esperienza di vita di un tour di 15 giorni

di , | Dove Dormire

Il Nepal non è soltanto la casa del monte più alto del mondo, l’Everest o Sagarmatha per i nepalesi. Questo piccolo stato al centro dell’Asia, senza sbocchi sul mare, chiuso tra l’India e il Tibet cinese, vanta in realtà innumerevoli climi ed ambienti naturali. Visitarlo ed immergersi nelle due culture profondamente diverse nepali e sherpa è senza dubbio un’esperienza di vita che un viaggiatore non dovrebbe farsi mancare. Un tour di 15 giorni in Nepal è molto conveniente. Vi spieghiamo come organizzarlo nel migliore dei modi.

Il periodo ideale per organizzare un viaggio in Nepal è quello che va da Maggio a Luglio e da fine Settembre a metà Novembre (i primi quindici giorni di Ottobre coincidono con i festeggiamenti del Dasain; tutti i nepalesi sono in strada ed è uno spasso perdersi tra i loro riti).

Il segreto del primo modo di risparmiare sta nella scelta dei voli. Da Roma e Milano c’è l’imbarazzo della scelta. Le compagnie che vi proponiamo sono queste: Etihad Airways (scalo ad Abu Dhabi), Qatar Aiways (scalo a Doha), JetAirways (scalo a New Delhi). Quest’ultima è una compagnia aerea indiana privata che offre i prezzi migliori e un’ottima qualità. Anche per il Nepal vale lo stesso ragionamento di sempre nella prenotazione dei voli: prima acquistate e meglio è. Se siete orientati ad andare nel mese di Ottobre, cercate di scegliere l’andata verso gli ultimi giorni di Settembre. Potrete così risparmiare anche 100,00€. Sui maggiori siti di booking online per un’andata/ritorno Roma-Kathmandu ve la potrete cavare con poco più di 800,00€.

Il visto di ingresso si ottiene direttamente all’arrivo in aeroporto (Tribhuvan di Kathmandu) e costa 25 dollari per 15 giorni; 40 dollari per 16-30 giorni e 100 dollari per 2-3 mesi. Portate con voi due fototessere e, ovviamente, il passaporto.

Siamo alla fase della scelta dell’itinerario. Comprate una guida cartacea o in e-book del Nepal, girovagate in rete e abbozzate un tour. La Valle di Kathmandu, che comprende anche la splendida Bhaktapur (ancora più caratteristica della capitale) è sicuramente da vedere tutta: Changu Narayan, Pashupatinath, Patan, Vajrayogini, Bodnath e chi più ne ha più ne metta. Potete pensare di immergervi nel Parco del Chitwan comodamente rilassati sul dorso di un elefante o visitare Lumbini, il luogo dove nacque Buddha. Potete volare per Pokhara e lasciarvi rapire dall’altezza dell’Annapurna (8.091 mt) o dirigervi a Sud-Est verso Lukla (uno degli aeroporti più pericolosi al mondo con pista di atterraggio in salita) per andare incontro alla montagna più sacra per i nepalesi, l’Everest (8.848 mt).

Se avete l’imbarazzo della scelta vi veniamo in soccorso noi di Viaggi Low-Cost. Vi proponiamo di fare base da Francesco, un milanese-nepalese che da qualche anno ha aperto un piccolo hotel a Bhaktapur e funge da tour operator. Il Nepal Planet è un crocevia di esperienze di viaggio, una famiglia più che un hotel. Fidatevi di lui. Vi ascolterà (via mail) e organizzerà per voi un tour curando ogni minimo dettaglio: dai trekking a semplici itinerari turistici, passando per traversate di giorni in bus per arrivare in Tibet.

Il costo della vita in Nepal è molto basso: potrete cenare con l’equivalente dei nostri 5,00€ ed acquistare una giacca a vento di marca anche con 50,00€. La cucina nepalese, infine, varia molto. Il dal bhat (lenticchie e riso) è il piatto per eccellenza; nelle zone himalayane, invece, vi segnaliamo i momo (ravioli fritti o al vapore ripieni di carne, verdura o formaggio). Vi consigliamo di assaggiare il tè e lo yogurt di yak. Se state già pensando a cosa riportare dal Nepal alle persone care e ai vostri amici non avrete dubbi nello scegliere una calda pashmina di cashmere (queste sì che se le fanno pagare!). Buon viaggio!

Ente Turismo del Nepal: http://www.welcomenepal.com
Quotidiano nepalese: http://www.thehimalayantimes.com/

© 2012 - Riproduzione riservata

Mini guida

Kyoto, cosa fare in tre giorni

Kyoto, mini guida per 3 giorni in Giappone

Dopo aver visitato Kyoto in inverno ho pensato a quanto potrebbe essere incredibilmente meravigliosa in primavera. Kyoto mi è piaciuta da impazzire,...

Dove mangiare

Dove mangiare i falafel più economici di Tel Aviv

Dove mangiare i falafel più economici di Tel Aviv

Quando sono in giro per una città straniera mi piace farmi trasportare dagli odori della cucina locale che pervadono le strade del centro e...

Wabi sabi a Pesaro: un giapponese che vale una cena

Wabi sabi a Pesaro: un giapponese che vale una cena

Premetto che non sono molto amante della cucina giapponese: non la disdegno, ma una cena di sushi in genere non mi soddisfa molto. Ecco la...

5 street food da non perdere in Turchia

5 street food da non perdere in Turchia

Vi svelo un segreto: ho preso sei chili in sei mesi per (letteralmente) gustare appieno la cultura turca! Sei chili di sperimentazioni, gusti...

Dove dormire

Dove dormire a Pechino: alloggio low cost

Dove dormire a Pechino: alloggio low cost

Lo Xiao Yuan Alley Courtyard Hotel viene descritto come un caratteristico alloggio in uno dei tanti Hutong di Pechino. Gli Hutong sono i...

Thanh Thuong, camera con vista a Ho Chi Minh City

Thanh Thuong, camera con vista a Ho Chi Minh City

Se avete in programma di venire in Vietnam e vi serve una buona sistemazione – rigorosamente low cost – a Ho Chi Minh City, ho il posticino...

Tel Aviv: l’hotel per il weekend

Tel Aviv: l’hotel per il weekend

Volete vivere un weekend che anticipi davvero l'estate e che sia più del solito fuori-porta vicino a casa e più del weekend al mare con le solite...

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 1000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!