Dove dormire a Pechino: alloggio low cost - Viaggi Low Cost

Dove dormire a Pechino: alloggio low cost

Dove dormire a Pechino: alloggio low cost

di , | Dove Dormire

Booking.com

hotel pechino

Lo Xiao Yuan Alley Courtyard Hotel viene descritto come un caratteristico alloggio in uno dei tanti Hutong di Pechino. Gli Hutong sono i quartieri della vecchia Pechino, case tipicamente basse con tetti ornati, dove ancora sopravvive la tradizione della vera città antica. Lo Xiao Yuan Alley Courtyard Hotel caratteristico lo è davvero, inserito all’ingresso del Lishi Hutong, vicino alla strada principale ricca di ristoranti, negozi e servizi. Potrà sembrarvi a prima vista una strada sporca e malandata, ma già dalla prima volta che uscirete per incamminarvi verso la metropolitana di Dongsi (raggiungibile a piedi con 15 minuti di cammino), sentirete dentro di voi che quella è la vera anima di Pechino.

Parrucchieri che appendono gli asciugamani al sole e tagliano i capelli all’aperto, biciclette ovunque, chioschi take away con cibo di strada dai nuovi e più o meno gradevoli odori. Questo è il primo punto di forza del Xiao Yuan Alley Courtyard Hotel: la posizione.

Oltre ad essere inserito in uno dei quartieri più antichi e pittoreschi di Pechino, è anche molto vicino alla stazione della metropolitana della linea 5 Dongsi o a quella della linea 6 Chaoyangmen, raggiungibili con una passeggiata di circa 15 minuti. A piedi potrete raggiungere anche Wangfujing, la grande via commerciale di Pechino, con le sue griffe, i suoi palazzi illuminati ed i mercatini più curiosi dove trovare souvenir a basso prezzo. Considerate le enormi distanze da percorrere in una città grande quanto Pechino, queste passeggiate sono più che accettabili per raggiungere uno snodo principale che vi porterà quasi ovunque.

L’interno del Xiao Yuan Alley Courtyard Hotel è arredato in stile tipicamente cinese. L’atrio con il suo piccolo stagno ed i grandi pesci rossi, il ponticello di pietra, il cortile interno dove rilassarsi dopo una lunga giornata di cammino ed il bar al piano superiore dove sorseggiare un birra fresca anche all’aperto, tutto ci fa sembrare in un film, di quelli in cui elegantissimi guerrieri volteggiano in aria roteando spade affilate o mimando con i muscoli ben tesi mosse così aggraziate da non sembrare letali.

Alla reception del Xiao Yuan Alley Courtyard Hotel, ci sono delle ragazze molto gentili che, cosa importantissima a Pechino, parlano inglese. Non lo parleranno al livello avanzato, ma si fanno capire e capiscono quello che diciamo, il che, vi assicuro è un gran punto a favore per una struttura che vuole essere turistica a tutti gli effetti. Il bello è che in questo caso turistico non fa rima con consumistico o superaffollato. Infatti questo hotel sembra più un piccolo rifugio ed è piacevole tornarvi la sera, quando la strada si illumina ed il bar offre ancora i tavolini sulla terrazza.

L’Hotel permette di prenotare delle escursioni alla grande muraglia, biglietti per spettacoli all’opera di Pechino, tour  in risciò per scoprire gli Hutong più antichi e offre la possibilità di chiamare un taxi per il giorno della partenza, che vi porterà direttamente in aeroporto. Nel nostro caso sono stati molto puntuali e la tariffa è stata aumentata di soli 3 euro per la chiamata in orario. Anche per quanto riguarda gli altri tour i prezzi sono ragionevoli, aggirandosi sui 30 euro a persona per una giornata di escursione che include guida, pranzo e trasporto in pullman.

Lo Xian Yuan Alley Courtyard Hotel offre diverse tipologie di stanze. Viaggiando con altre tre persone ho provato la Suite Deluxe, che detta così non suona per niente low cost. Ed invece lo è. Abbiamo prenotato una camera tripla con aggiunta di un letto ed il prezzo a persona per notte non superava i 20 euro. Il bagno in camera è spazioso, seppur con la spiacevole caratteristica dei bagni pechinesi di avere la doccia ed il lavandino in uno stesso scomparto, separato dal vetro della doccia dal water. Superabile, se si conta che era incluso anche un set da bagno completo, pantofole, spazzolini, pettine ed anche due paia di bacchette cinesi colorate in regalo, con un simpatico panda che ne annunciava la presenza in bella vista sulla scrivania. Presente anche un set per thè e caffè con bollitore e tazze in ceramica ed un televisore a schermo piatto.

Per gli standard di Pechino, avere la carta igienica in camera, continuamente rinnovata è un grande lusso. Ecco perché questo hotel, che per noi potrebbe rientrare nella norma – e magari la nostra stanza non sarebbe classificata propriamente come suite- per loro è di una categoria sicuramente superiore. I letti non sono comodissimi, come credo un po’in tutta Pechino, essendo in legno, senza rete e con materassi abbastanza bassi. In questa stanza faceva eccezione il buon letto matrimoniale, costruito a baldacchino, con una tenda rossa in perfetto stile cinese. A prescindere dalla tipologia della stanza, consiglio di prenderne una con il bagno in camera, visti i prezzi conviene per pulizia e comfort personale.

La pulizia della stanza è stata ottima e forse per l’eccessiva stanchezza al rientro la sera, non ho sentito spiacevoli rumori venire dalle finestre, oltre che al normale chiacchiericcio proveniente dalla piccola via sottostante. Al piano superiore c’è anche un ristorante e viene servita la colazione che non è inclusa nel prezzo della camera. Troverete il menu completo in camera al vostro arrivo.

Altro punto di forza: la connessione wi-fi gratuita perfettamente funzionante.
Connettersi da Pechino è spesso difficile, la qualità della linea lascia a desiderare anche in molti luoghi che ne decantano l’esistenza come un servizio aggiuntivo. Eppure in camera la connessione andava più che bene, lasciandoci così la possibilità di comunicare gratuitamente ed in modo efficiente con amici e parenti oltreoceano e di cercare informazioni per l’itinerario dei giorni successivi.

A Pechino, complice il cambio favorevole, esistono anche alloggi più economici di questo. Si tratta di ostelli o hotel dove dormire con massimo 10 euro a notte o poco più, ma se non conoscete la lingua, il fatto che il personale parli più o meno inglese potrebbe essere un punto decisivo per la vostra scelta. Senza contare la pulizia, per noi occidentali concepita in modo diverso rispetto alla Cina. Xiao Yuan Alley Courtyard Hotel si è rivelato il perfetto bilanciamento tra  il grande hotel ed il piccolo ostello. Se cercate un hotel low cost  che però non manchi dei comfort basilari ai quali siamo abituati, lo Xian Yuan Alley Courtyard Hotel può fare per voi. Non è un hotel di lusso, per quanto riguarda quella categoria basta cercare nella zona più moderna di Pechino e troverete grandi Hotel di catene anche molto rinomate. Ma a parte i prezzi proibitivi che esulano dalla filosofia low cost, queste strutture danno piuttosto l’impressione di essere dei palazzoni anonimi ed impersonali rispetto a questo, che si trova in un Hutong genuino, molto centrale, dove si respira ancora l’aria della vera Pechino.

Booking.com

© 2014 - Riproduzione riservata

Rispondi