Dormire nell'Outback, recensione Kings Canyon Resort

Australia, dormire nell’Outback: Kings Canyon Resort

Australia, dormire nell’Outback: Kings Canyon Resort

Kings Canyon Resort un hotel a metà strada tra Uluru (Ayers Rock) e la città di Alice Spring, il luogo ideale dal quale partire per le escursioni a piedi all'interno del Watarrka National Park.

di , | Dove Dormire

Booking.com

Un modo per esplorare tutto o almeno una bella parte dell’Outback australiano, è quello di prendere un’auto a noleggio e percorrere la strada che va da Ayers Rock fino a Alice Spring. Il mio percorso è stato esattamente questo, una volta atterrata al minuscolo aeroporto nei pressi del Yulara Resort dove alloggiavo, e dopo aver percorso circa 500km, con tappa notturna al Kings Canyon Resort e qualche escursione, sono arrivata ad Alice Spring da dove sono ripartita in aereo per Sydney.

kings canyon resort5

Il percorso è molto interessante, a tratti incredibile: vi troverete spesso da soli in mezzo al niente su una strada arancione dritta con intorno il nulla, se non qualche canguro che ogni tanto saltella qua e là. Come ho già avuto modo di dire su questa strada scordatevi il telefono, se non quelli satellitari che ogni buona guida che vi accompagnerà per le escursioni avrà. Se prendere un’auto a noleggio non dimenticate taniche di benzina e di acqua, oltre alle provviste nel caso vi venisse fame, i punti ristoro sono pochi, in cinque ore circa di auto noi ne abbiamo incontrati solo due o tre.

kings canyon resort1

Dove dormire? Un’esperienza nell’Outback australiano vale la pena farla fino in fondo e dormire nel nulla più assoluto, senza internet ne telefono, come feci io (c’era solo il telefono dell’hotel per le emergenze). Il Kings Canyon Resort è un hotel fatto di piccoli bungalow, camere con bagno e vasca “con vista” e una sala colazione posta nel ristorantino del luogo, praticamente in mezzo alla strada con intorno il nulla.

Gli australiani c’è da dire, sono bravissimi a valorizzare, quello che hanno anche se quello che hanno è costituito da terra rossa tanto silenzio. I punti da cui osservare il tramonto e l’alba sono diversi al Kings Canyon Resort e viene allestito un aperitivo all’ora del tramonto per far apprezzare a chiunque e al meglio quello che la natura offre, come se ci fosse bisogno di un incentivo in più per vedere il meraviglioso sole tramontare Kings Canyon, all’interno del Watarrka National Park.

kings canyon resort

L’Hotel offre di sera anche l’esperienza Under a Desert Moon, una cena per massimo dieci coppie a lume di candela e al chiarore della luna, con uno chef personale e pietanze locali accompagnate da ottimi vini. Personalmente l’esperienza mi è piaciuta moltissimo anche se gli ululati dei dingo in lontananza non erano del tutto rassicuranti.

kings canyon resort3

Le camere sono grandi, ben arredate e con una particolarità che non dimenticherò mai, una mega vasca tonda posta davanti alla finestra, così da fare il bagno ammirando il Kings Canyon. Ovviamente il bagno non l’ho fatto, ma ho preferito la doccia anche per esigenze di tempo, però l’idea mi è sembrata sì carina, ma anche molto bizzarra.

kings canyon resort9

Da qui si può partire per fare alcune escursioni, non solo trekking, ma anche per fare delle escursioni con un elicottero a noleggio sorvolando così l’Outback australiano e il Kings Canyon. Personalmente ho avuto l’opportunità di farlo, ma non me la sono sentita, ero talmente stravolta dal viaggio che ho pensato ci sarebbe stata l’opportunità di farlo anche il giorno seguente e invece, invece mi sbagliavo. Se decidete di fare il giro in elicottero quindi, mandatemi una foto di quello che mi sono persa.

Booking.com

© 2016 - Riproduzione riservata

Recensione

Un hotel a metà strada tra Uluru e Alice Spring, un hotel in cui vale la pena fermarsi per assaporare al meglio tutto quello che l'Outback australiano ha da offrire di più bello.

4/5

Rispondi