Tra nobili e contadini all'AD di campagna, Castello di Casigliano - Viaggi Low Cost

Tra nobili e contadini all’AD di campagna, Castello di Casigliano

Tra nobili e contadini all’AD di campagna, Castello di Casigliano

di , | Dove Dormire

Fare della semplicità rurale il proprio concept di sviluppo, questa è una delle caratteristiche che accomuna gli alberghi diffusi di campagna. Quando alla semplicità si accosta poi l’eleganza delle forme, il risultato è una splendida sintesi tra natura, cultura nobiliare e contadina, proprio come affermano i proprietari del Castello di Casigliano, in provincia di Terni e a pochi chilometri dal piccolo gioiello di Todi.

Casigliano è un piccolo borgo, una frazione di Acquasparta, sviluppato attorno al cinquecentesco maniero che domina la campagna umbra. Lontano da ogni tipo di stress, quando si soggiorna in questo splendido esempio di  ospitalità diffusa, si diventa abitanti di un borgo fuori dal tempo e le giornate sono scandite solamente dai ritmi della natura. Un viaggio rigenerante, tra profumi, colori, suoni e sapori antichi, quasi dimenticati. Due sono le possibilità di soggiorno: le case all’interno del borgo, con le caratteristiche travi di legno al soffitto, muri in pietra e arredamento country, oppure all’interno del maniero, la Suite Primae Noctis, perfetta per le fughe romantiche. Scegliendo la seconda possibilità si ha il lusso di dormire da soli all’interno dell’antico castello, circondati da un’atmosfera pienamente medievale, per aprire il portone d’ingresso con la sua vecchia serratura sono necessarie ben dodici mandate!

La locanda del borgo è Il Re Beve conosciutissima in tutta l’Umbria ha ottenuto numerosi riconoscimenti da alcune delle più prestigiose guide eno gastronomiche. Il locale è ricavato dalle cantine del Castello e mantiene ancora le volte a vela seicentesche e i tavoli in legno di botte, proponendo una cucina rispettosa della tradizione e dei prodotti di stagione.

Tornare ad essere “castellani” nel 2012 può sembrare un’esperienza totalmente fuori dal tempo, ma per entrare veramente a contatto con le tradizioni e la cultura di un luogo, nulla è meglio che immergersi nelle sue campagne, nella vita quotidiana dei borghi e per questo, il Castello di Casigliano, regala un’ottima opportunità.

© 2012 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore in Sicilia tra Trapani, San Vito Lo Capo e Erice

Weekend a Trapani? Ecco cosa visitare in due giorni

Una delle parti più belle della Sicilia è a mio avviso la parte di Trapani ed ecco come vi consiglio di passare 48 ore in Sicilia. I voli low cost...

Meteo

Umbria
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!