Utrecht in un weekend, cosa vedere nella città dei Paesi Bassi

Weekend a Utrecht: cosa vedere

Weekend a Utrecht: cosa vedere

Cosa vedere a Utrecht in un weekend, cosa fare e dove andare in bicicletta nella cittadina universitaria dei Paesi Bassi, leggi cosa perché visitare la cittadina dell'Olanda.

di , | Cosa Fare

Ecco cosa fare e vedere a Utrecht per un originale weekend da trascorrere nella giovane e dinamica città universitaria olandese immersa nel cuore dell’Europa più autentica.

Utrecht, forse meno nota al turismo di massa, è una splendida città medioevale che si trova nel centro dei Paesi Bassi, a breve distanza da Amsterdam, ed è rinomata per essere uno dei principali centri universitari dell’Olanda.

Ed è infatti proprio la presenza dell’università che la rende una città molto giovane, dinamica e piena di vita, ideale per trascorrere un divertente e frizzante weekend in un’atmosfera più autentica ed “europea”, lontana dagli stereotipi che spesso sono associati ai viaggi in Olanda e soprattutto ad Amsterdam.

Sebbene Utrecht sia, infatti, una città tranquilla ed a misura d’uomo, in realtà è sorprendente la quantità (e qualità) delle cose da fare e da vedere. La città è davvero ricca di interessanti attrazioni dal punto di vista storico, archeologico ed architettonico ed, al tempo stesso, offre straordinarie opportunità di divertimento e di svago per vivere momenti allegri e spensierati.

Insomma ce n’è per tutti i gusti!

Cosa fare e vedere a Utrecht

L’aspetto più caratteristico di questa splendida città è sicuramente rappresentato dai tipici canali d’acqua olandesi che la attraversano e di cui il principale è il canale centrale chiamato Oudegracht.

Lungo le sponde di questo antico canale di origine medioevale vi sono le vecchie banchine situate al di sotto del livello stradale dove oggi si concentra il passeggio cittadino e dove è possibile trovare molti ristoranti, bar, ritrovi carini e divertenti.

Certamente, una delle cose più belle da fare ad Utrecht è proprio il giro dei canali con le tipiche barchette di legno, ma anche una bella passeggiata in bici, magari al mattino, lungo le sponde del canale e le stradine limitrofe è assolutamente da non perdere!

Un’esperienza che segnalo in particolare è il tour notturno dei canali organizzato da Trajectum Lumen che consiste nel rivivere la storia della città, sin dalle sue origini romane, partendo dal centro e passando, attraverso i vari canali, per delle installazioni artistiche basate su giochi di luce… davvero un’idea interessante ed originale che consente di trascorrere una serata diversa! Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito trajectumlumen.nl

Storia, cultura ed archeologia

Lungo il canale Oudegracht si giunge nel centro storico della città dove si trova la piazza principale, la Domplein, e dove vi sono il palazzo dell’università, la chiesa gotica Domkerk e, soprattutto, la bellissima Torre del Duomo, la Domturen, famosa per essere il campanile più alto di tutta l’Olanda. Dalla cima della torrre, infatti, si gode di un meraviglioso panorama da cui, si dice, sia addirittura possibile vedere Amsterdam. Ma adesso, dall’alto del campanile scendiamo… sottoterra!

Si trova infatti al di sotto della piazza centrale un’altra interessante attrazione storica, denominata Dom Under, che consiste nella visita degli scavi sotterranei ricchi di reperti archeologici della storia della città. Maggiori informazioni sul sito domunder.com

Nella zona adiacente la bellissima Domplein, vero e proprio gioiello medioevale e cuore nevralgico della città, è possibile visitare anche la Chiesta di St. Williboard che è considerata la più bella chiesa neo-gotica dell’Olanda.

Sulla riva opposta del canale principale, vi è invece il Castello Oudaen, celebre per l’antica birreria che si trova nell’edificio. Ed infatti è qui possibile anche cenare o fare l’aperitivo, ma soprattutto non si può non assaggiare l’ottima birra tradizionale della città!

Proseguendo ancora lungo l’Oudegracht si arriva nel quartiere dei musei, il Museumkwartier, una zona giovane e vivace dove, come dice il nome stesso, vi si trova il Centraal Museum in cui vi è la maggiore collezione al Mondo delle opere dell’architetto di Utrecht Gerrit Rietveld, incluso la sua celebre sedia.

Ed è proprio a tale artista che si deve la Rietveld Schröder House, la piccola casa che si trova aldilà del centro storico e che rappresenta un autentico capolavoro di architettura contemporanea, patrimonio dell’UNESCO.

Ancora per gli appassionati di architettura, merita un accenno la struttura avveniristica dello Stadskantoor, l’edificio del comune cittadino che si trova vicino alla stazione centrale. La struttura è stata progettata in modo da ridurre le emissioni di carbonio mediante l’installazione di pannelli solari e grazie ad un efficiente sistema di condizionamento e riscaldamento dell’edificio.

Fuori dai confini cittadini, a poco più di 10 km dal centro, vi è lo sfarzoso Castello di Haar, il maggiore del paese, risalente al XIV secolo. Questa enorme fortezza medioevale rivela al suo interno un’infinità di stanze ed ambienti privati un tempo dimora lussuosa della famiglia Van Zuylen. Anche gli spazi esterni, con l’ampio giardino e gli alberi enormi, meritano sicuramente una visita. Il castello è facilmente raggiungibile in auto, ma gli sportivi potranno noleggiare una bicicletta ed arrivarci pedalando!

Utrecht, infatti, ha una grande rete di piste ciclabili e, come dicevo sopra, andare in bici è sicuramente una delle cose più piacevoli e divertenti da fare in città.

Shopping, divertimenti e musica

Utrecht sorprende davvero per le incredibili opportunità di svago e divertimento grazie alla moltitudine di pub, bar e locali situati soprattutto nella zona del centro storico.

Ma non è da meno la straordinaria offerta musicale della città che presenta numerosi ed interessanti festival ed esibizioni. Merita una segnalazione il bellissimo auditorium TivoliVredenburg, che si trova non lontano dal centro, dove si tengono concerti di diverso genere come pop, jazz e dance.

Uscire ad Utrecht la sera significa di fatto immergersi nella dinamica e giovane dimensione universitaria della città in cui è veramente facile conoscere e chiacchierare con i residenti ed i numerosi studenti universitari. Per un ricco elenco dei locali e degli eventi in città segnalo l’utile sito visit-utrecht.com

Infine, la città non delude neanche gli appassionati di shopping: nelle vie del centro, infatti, vi sono diversi mercati “rionali” tra i quali vi è il Bloemenmarkt, il tradizionale mercato dei fiori che si tiene ogni sabato ed in cui è possibile acquistare i tipici tulipani olandesi.

Per gli amanti dello shopping più “aggressivo”, segnalo invece il centro commerciale “The Wall“, che si trova fuori città in prossimità dell’autostrada “A2”. Il centro presenta una struttura futuristica a forma allungata che sembra seguire il percorso autostradale ed al cui interno vi è anche tutta una serie di divertimenti ed attrazioni per grandi e piccini.

In conclusione

Utrecht è facilmente raggiungibile dall’aeroporto di Amsterdam, Schiphol, dove partono dei treni diretti che impiegano circa 15 minuti.

Inoltre, grazie alla sua posizione geografica, è facilmente raggiungibile anche via auto da alcune importanti città vicine, quindi non solo Amsterdam, ma anche Rotterdam e l’Aia (circa 60 km), Anversa e Bruxelles (circa 150 km) e Colonia in Germania (circa 230 km).

Pertanto, Utrecht è davvero una meta perfetta anche per un viaggio itinerante in auto nel cuore dell’Europa!

Insomma, in conclusione, Utrecht è veramente una città affascinante ed interessante che, con una spesa contenuta, rappresenta una grande idea per trascorrere un weekend, o magari un ponte, all’estero.

Se sei già stato ad Utrecht, raccontaci la tua esperienza nei commenti.

© 2017 - Riproduzione riservata

Mini guida

48 ore a Rimini, tour di 3 giorni low cost in Riviera

Cosa vedere a Rimini e dintorni

Un Tour di 3 giorni a Rimini per 48 ore tra divertimento, storia e cultura è possibile. Rimini non è una città grandissima, si gira molto bene in...