Centro buddista in Toscana: Istituto Lama Tzong Khapa

In Toscana, un angolo di oriente: centro buddista di Pomaia

In Toscana, un angolo di oriente: centro buddista di Pomaia

Tutte le informazioni su questo centro buddista di Pomaia, in Toscana, l'Istituto Lama Tzong Khapa. A pochi km da Pisa si trova un centro davvero interessante per chi è appassionato o ama la cultura orientale, ecco tutte le informazioni per accedervi.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Il Dalai Lama ama stare qui.
I monaci tibetani l’hanno scelta come dimora stabile. Stiamo parlando  del centro buddista di Pomaia, l’Istituto Lama Tzong Khapa. Un dimora antica immersa nella campagna toscana, tra le colline pisane. Non è un monastero, è un luogo di preghiera, di ritrovo e di accoglienza. È aperto a  tutti: ci sono monache e  monaci, laici e semplici visitatori.

dalai-lama

Il centro è facilmente raggiungibile. Si lascia l’automobile in un piccolo parcheggio e si risale a piedi l’ombrosa stradina leggermente in salita che porta al corpo centrale. Nonostante si sia abbastanza vicini alla strada c’è molto silenzio, il chiacchericcio è sommesso. Il primo luogo che si incontra è quello delle sepolture ed è possibile vedere i monaci intenti nella preghiera di ringraziamento e nel culto dei morti. Qui infatti si trovano i bianchi stupa, tipici e suggestivi reliquiari buddisti. L’olfatto sarà colpito e conquistato da un misto tra l’incenso e l’odore tipico della macchia mediterranea.

foto 1

Si continua a camminare, qualche centinaio di metri per arrivare in cima al vialetto dove si trova la struttura più importante: in passato era una classica residenza estiva appartenuta ad un’antica famiglia di Firenze, adesso é il perno di molte  delle attività del centro. Questo corpo centrale assomiglia ad un piccolo castelletto medievale, ma tutti i dettagli che lo ricordano richiamo all’Oriente.

foto 2

Qualche esempio. La ruota delle preghiere con all’interno milioni di mantra incisi su minuscole pellicole. Il giardino del tè dove è possibile rilassarsi e bere pregiati infusi. Tantissimi luoghi per meditare e il piccolo gompa; un tempio colorato ricavato dalla vecchia cappella di famiglia.

Il centro buddista di Pomaia ha anche adottato una statua da film: l’imponente Buddha della compassione usato da Martin Scorsese durante le riprese di Kundun. Prima di essere posizionato nel giardino dell’Istituto Lama Tzong Khapa è stato sottoposto ad una serie di lavorazioni per renderlo resistente alle intemperie. Ed adesso impreziosisce il grande parco della villa.

foto 3

Come visitare il centro

Le porte del complesso si spalancano ogni giorno anche per chi vuole curiosare nei luoghi di meditazione, tra Buddha dorati, bianchi stupa e colorate bandierine delle preghiere. Ogni visitatore è ben accetto basta che segua semplici regole di rispetto e convivialità. Quindi, prima di varcare la soglia, si deve spegnere il cellulare, si devono lasciare le sigarette in macchina e si deve usare un tono di voce pacato. La domenica pomeriggio, poi, si svolgono visite guidate ed oltre una serie di piacevoli informazioni è possibile conoscere da vicino una cultura diversa dalla nostra che ha trovato casa in un angolo del nostro paese. Se siete appassionati o semplicemente curiosi del mondo orientale questo posto fa sicuramente per voi.

Booking.com

© 2015 - Riproduzione riservata

Mini guida

48 ore a Volterra, la Toscana per 3 giorni low cost

Tre giorni tra Volterra, San Gimignano e la Val d'orcia

Volterra è uno dei Borghi della Toscana più amato dagli italiani e anche dai turisti. Volterra è un luogo ricercatissimo, non solo perché davvero...