Tortoreto - Abruzzo: percorso consigliato alla scoperta di storia e mare

Tortoreto: tra borgo storico e lungomare

Tortoreto: tra borgo storico e lungomare

Se siete amanti dei soggiorni divisi tra mare e visite storiche, Tortoreto è il luogo ideale da visitare. Preparatevi a partire per questo gioiellino dell'Adriatico!

di , | Cosa Fare

Booking.com

A Tortoreto, qualunque sia la vostra idea di vacanza, troverete quello che fa per voi. Situata in provincia di Teramo, questa cittadina offre un lungomare attrezzato di 4 km costeggiato da una comoda pista ciclabile.
Alle sue spalle la collina racchiude la storia del paese dalle sue origini. Non solo, diverse discoteche, nei dintorni, animano le serate di chi vive la notte e un meraviglioso parco acquatico accoglie anche i più piccoli.

Iniziamo il nostro tour immergendoci nella storia di questo gioiellino dell’Adriatico.

Tortoreto Alto: borgo medioevale

In collina, a pochi chilometri dal mare, sorge Tortoreto Alto, borgo di epoca medioevale, costituito dall’antico borgo medievale e dalle due zone di Terravecchia e Terranova.

Entrando in paese, si incontra l’imponente Torre dell’Orologio, parte dell’antico castello fortificato. La struttura è stata realizzata in epoche e con materiali diversi: la base della Torre costruita nel VII secolo con pietre di fiume; del medioevo sono la porta con arco, attraverso la quale si poteva accedere al castello; le arcate della parte superiore sono del 1800.

La Chiesa della Madonna della Misericordia custodisce, invece, l’arte pittorica del rinascimento: al suo interno la cappella è ricoperta di meravigliosi affreschi cinquecenteschi con episodi della Vita e della Passione di Cristo riconducibili a Giacomo Bonfini.
La chiesa fu costruita nel 1348 per ringraziare la Madonna della Misericordia per non esser stati colpiti dalla tremenda peste che flagellò l’Italia l’anno precedente.

La Chiesa di Sant’Agostino, infine, è una costruzione in stile barocco. Al suo interno si trovano sei altari e un organo a canne del 1850.

E dopo una passeggiata tra le antiche vie del paese, capaci di portarvi indietro nel tempo, non potete non godervi il panorama dal belvedere della terrazza della Fortellezza. In passato punto di controllo militare, oggi permette di ammirare un panorama mozzafiato sulla costa. Il centro storico è poi ricco di ristorantini che offrono piatti tradizionali e negozi di prodotti tipici.

Tortoreto Lido: 4 km di spiaggia

E ora ci trasferiamo al mare, vi porto a Tortoreto Lido.
Con i suoi 4 km di spiaggia di finissima sabbia dorata, Tortoreto Lido è una delle località balneari più interessanti del litorale abruzzese. Ad arricchire il lungomare ci pensano la lunga pista ciclabile e la passeggiata, incorniciate da pini marini e palme. Tortoreto è stata premiata più volte con la Bandiera Blu D’Europa.

Durante il periodo estivo non ci si annoia di sicuro: la città è animata da manifestazioni musicali, sportive, sagre popolari che propongono la tradizione culinaria abruzzese e molti degli stabilimenti balneari restano aperti fino a tardi con musica e serate a tema.

Ogni anno, a metà agosto, viene organizzato l’importante “Palio del barone”, manifestazione durante la quale le due antiche contrade di Terravecchia e Terranova si sfidano nella rievocazione dei giochi medievali. Particolarmente belli i fuochi pirotecnici dalla Torre alla fine della manifestazione.

Concludiamo in bellezza il nostro tour: con una giornata piena di giochi e adrenalina all’Acquapark, il famoso parco acquatico di Tortoreto, aperto da giugno a settembre.

Ve l’avevo detto, ce n’è proprio per tutti i gusti. La parola d’ordine a Tortoreto? Vietato annoiarsi.

Booking.com

© 2017 - Riproduzione riservata

Mini guida

Palermo: cosa vedere in 3 giorni

Palermo: cosa vedere in 3 giorni

Se Palermo si potesse descrivere in una sola parola, quella parola sarebbe “contrasto”. Contrasto tra vecchio e nuovo, tra antico splendore e...