Torre di Pisa, perché secondo me non vale la visita - Viaggi Low Cost

Torre di Pisa, perché secondo me non vale la visita

Torre di Pisa, perché secondo me non vale la visita

di , | Cosa Fare

La Torre di Pisa è bellissima, dal basso. Mi sono trovata a salire sulla Torre di Pisa in un assolato pomeriggio di giugno e devo dire che l’esperienza è stata gradevole. Alla luce dei piccoli dettagli però non mi è sembrata così entusiasmante. Devo dir la verità, personalmente non avrei mai speso 15€ per salire fino in cima.

Innanzitutto occorre prenotare. I biglietti sono disponibili da 16 giorni prima, dal giorno in cui si vuole salire, fino a 45. Questo vuol dire che se vi va male occorre prenotare i biglietti per salire almeno un mese e mezzo prima. Sì può anche andare il giorno stesso a vedere di rimediare qualche biglietto, ma la nostra guida era parecchio (parecchio è dire poco) scettica.

La visita. Occorre presentarsi sotto la Torre di Pisa all’orario stabilito, se sono le 17 alle 17 meno cinque minuti, se sono le 18 alle 18 meno 5 minuti e via dicendo. Mi raccomando siate puntuali…perché la vicita dura solo 30 minuti. Non è uno scherzo. Chiacchierando con i ragazzi che lavorano qui ho capito che la visita dura una mezz’ora tra salita e discesa dalla torre.

Questo vuol dire che in 30 minuti dovrete farvi 294 scalini per salire, ammirare velocemente il panorama e 294 scalini per scendere. Perché dura così poco la visita? Me lo sono chiesta anche io. Del resto se ci metti 10 minuti per fare 294 scalini…e di meno non ce ne metti a patto che tu non sia spiderman, e altrettanti 10 minuti o poco meno per scendere, ti rimangono 10 minuti per ammirare Pisa dall’alto. Pochini secondo me. Il tempo di fare due foto e bisogna di nuovo scendere.

Secondo me il tempo è stato così calcolato perché sulla Torre di Pisa possono salire solo 40 persone alla volta e forse per massimizzare i guadagni hanno deciso per questi orari striminziti. Nulla di male se il biglietto costasse poco. Il fatto è che costa 15€ + 2€ di prevendita. Alla luce di tutto secondo me il biglietto è troppo costoso per questa visita. Poi fate come credete, anzi se credete il contrario potete sempre lasciarmi un commento qui sotto ;)

© 2012 - Riproduzione riservata

commenti

Il biglietto è davvero troppo caro. 3 anni fà ci sono tornato con i miei due figli e sinceramente in 4 € 60 euro per mezz’ora mi sono senbrati tanti, percui ho mandato sù solo i 2 figli visto che io e mia moglie ci eravamo gia stati.

    Effettivamente 60€ è tantino, non ci sono sconti per famiglie? peccato…

    Anonimo

    luglio 5, 2012 | Rispondi | report

Basta fare il confronto con la visita diurna (mezza giornata) all’Alhambra. Costa 50 centesimi in meno e ci stai 6-8 volte tanto, oltre alla diversità di quello che vai a vedere

Stefano

luglio 5, 2012 | Rispondi | report

QUOTO TOTALMENTE. 

twitter

Nicola Palumbo

luglio 5, 2012 | Rispondi | report

Mai salita… anche perchè si dice che porti sfortuna a chi è ancora studente, e se sale sulla torre non si laurea! :) io non sono più studente ma 15 euro me li tengo volentieri :)

twitter

Marzia

luglio 5, 2012 | Rispondi | report

    Infatti mi era giunta voce che ti fossi laureata….bè, un giorno salirai e allora mi dirai! :D 

    Anonimo

    luglio 5, 2012 | Rispondi | report

Ciao a tutti, rispettando ogni gusto o parere, vengo a spiegarvi il perché di così tanto prezzo. L’opera della Primaziale, la fabbriceria che regge la piazza del Duomo dal medioevo, è un organo privato e autofinanziato. Né Chiesa (quiondi né 8×1000), né stato, né la comunità europea finanziano in qualche modo l’intero apparato. La torre è parte di un insieme di 5 monumenti e non deve essere mai considerata da sola. La piazza, essendo patrimonio dell’Unesco, deve versare ogni anno milioni di euro per sostenere altri siti tutelati non in grado di affrontare autonomamente le spese. L’unesco è un bene, ma anche una spesa continua. La sola piazza del duomo di Pisa dà lavoro a circa 4000 persone, tutte pagate con i soldi che arrivano dai turisti. Neanche il comune può finanziare. Inoltre, essendo un sito religioso (e questo capita solo in italia) un terzo degli introiti vanno alla curia… pensate quanto!!! La torre è salva? Sì, per 10 anni hanno lavorato per salvarla, ma i soldi sono stati sborsati dall’Opera della primaziale, quindi dovranno essere recuperati dai biglietti. Ancora siamo molto in rosso… Ben inteso, io sono solo una guida turistica e un prezzo così alto non fa altro che scoraggiare i miei turisti, ma alla luce di tutto questo non posso che essere d’accordo con la politica dell’Opera. Io sarei per la chiusura, ma son più che sicuro che voi turisti non sareste molto d’accordo. Ultima cosa: in alta stagione salgono sulla torre circa 1000 persone al giorno… se non ci fossero i turni dove li mettereste? L’Alhambra è finanziata dallo stato spagnolo…

Alessandro

gennaio 20, 2013 | Rispondi | report

    Grazie del tuo dettagliato commento Alessandro, ora di certo gli utenti avranno due punti di vista diversi e potranno scegliere meglio :)

    federchicca

    gennaio 20, 2013 | Rispondi | report

Sono d’accordo con Alessandro. Anzi io chiuderei e farei pagare l’entrata a tutto il complesso 2/3€ . E cosí per tutti i monumenti storici italiani.quando andiamo all’estero paghi per tutto!!! E noi italiani siamo sempre indietro! Oggi per es é domenica e domani il primo maggio e trovo assurdo che a firenze vengano chiusi i musei perchè statali, quando c’é gente da tutto il mondo per visitarli! E poi parliamo di crisi? Bah

Pat

aprile 30, 2017 | Rispondi | report

Rispondi

Mini guida

48 ore a Firenze, weekend low cost in Toscana

Weekend a Firenze? Cosa vedere in tre giorni

Firenze è una delle città più belle d'Italia, una città che i turisti prendono d'assalto ogni inizio primavera fino alla fine dell'autunno e a...

Meteo

Pisa
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!