Sydney in un giorno: 10 cose da vedere in 24 ore in Australia

Sydney: 10 tappe in un giorno

Sydney, cosa vedere in un solo giorno soprattutto se è la prima volta che la si visita. Dieci cose da vedere in 24 ore per chi vuole vedere il meglio della città australiana.

di , | Cosa Fare

Capitale del New South Wales, Sydney è probabilmente la città più famosa di tutta l’Australia. Alti grattacieli, costruzioni vittoriane, spiagge infinite, aree verdi e una baia incantevole sono le caratteristiche che la rendono meta ambita da migliaia di viaggiatori ogni anno, in qualsiasi stagione. Ci vorrebbero settimane per visitare bene Sydney e i suoi deliziosi quartieri, ma cosa si può fare se ci si trova a Sydney di passaggio, magari per sole 24 ore?

sydney-in-un-giorno

Tranquilli: Sydney è grandissima, ma le sue principali attrazioni sono concentrate in uno spazio relativamente ristretto, da coprire a piedi e in poche ore. In questo articolo propongo un itinerario in 10 tappe, da percorrere in un giorno alla scoperta delle icone della città più antica dell’Australia.

sydney-the-rocks-harbour-bridge

Tappa n. 1: The Rocks / Harbour Bridge

Il quartiere denominato The Rocks l’inizio non solo di questo tour, ma anche di tutta la storia moderna australiana: è dove, infatti, si trovano le vie acciottolate e le vecchie case di arenaria costruite dai primi detenuti che qui vennero fatti sbarcare e che poi fondarono il Paese. Oggi, The Rocks una delle zone più vivaci della città: di giorno negozietti vintage, belle passeggiate e il più importante mercato cittadino (nel weekend), di sera un continuo pullulare di locali e turisti in cerca di una birra, da bere in quegli che sono tra i più antichi e autentici pub di tutta l’Australia (dove consumare anche un’energetica colazione in vista del tour che vi aspetta!).

Una piacevole passeggiata verso Dawes Point vi porterà proprio ai piedi dell’Harbour Bridge, uno dei simboli di Sydney e tra i più imponenti ponti al mondo. Affettuosamente chiamato “The coathanger” (l’appendiabiti), questo enorme ponte ad arco in acciaio fu inaugurato nel 1932; vi si può salire in cima per ammirare una vista unica su tutta la città ma, se tempo e soldi mancano, anche una breve visita al Pylon Lookout (13$) vale la pena.

sydney-circular-quay-sydney-opera-house

Tappa n. 2: Circular Quay / Sydney Opera House

I primi insediamenti si formarono proprio vicino alla baia dove oggi sorge Circular Quay, il fulcro della città e dei suoi movimenti: qui si arriva e ci si sposta a piedi, in bici, in autobus, in treno, in traghetto…a tutte le ore del giorno e della sera! Per chi ha tempo, una breve gita in traghetto per ammirare la città dal punto di vista dell’acqua è d’obbligo, altrimenti sarà sufficiente godersi il tran tran quotidiano del principale snodo turistico della città, tra locali alla moda, artisti di strada e un’atmosfera sempre festosa.

Camminando lungo il porto e allontanandoci da The Rocks, sarà impossibile non notare la vera e propria icona indiscussa di Sydney e dell’Australia tutta: la Sydney Opera House. Progettato dall’architetto danese Jørn Utzon, il grande teatro fu inaugurato nel 1973 dopo una storia piuttosto travagliata, e ospita oggi un enorme auditorium con l’orchestra posizionata al di sotto del livello del mare. Ma la sua più grande particolarità è il tetto, con le bellissime “vele” (che Utzon aveva in realtà immaginato come sezioni di una sfera) che scintillano alla luce del sole. Girateci intorno in lungo e in largo, fate il pieno di fotografie da ogni angolazione: siete di fronte a una delle opere architettoniche più significative del mondo!

sydney-royal-botanic-gardens

Tappa n. 3: Royal Botanic Gardens

I giardini botanici di Sydney iniziano a pochi passi dall’Opera House e si estendono lungo tutta Farm Cove. 30 ettari di rigogliosi giardini, prati di un verde quasi finto, laghetti e belle costruzioni, come serre e padiglioni. Una passeggiata lungo i giardini è imperdibile; puoi anche ammirare la Government House o sederti sulla Mrs Macquarie’s Chair, una sorta di panchina in pietra che Elizabeth, la moglie del governatore Macquarie, aveva fatto costruire nel 1810 per ammirare le navi inglesi in entrata. Oggi è un romantico punto di osservazione sulla Opera House e su tutta la baia!

sydney-macquarie-street

Tappa n. 4: Macquarie Street e i suoi edifici

Usciti dai Royal Botanic Gardens dalla parte di Macquarie Street, si può seguire questa ampia ed elegante strada fino alla prossima meta. Qui potrai trovare una serie di attrazioni molto belle da vedere, anche solo da fuori. Prima di tutto, l’imponente Library of New South Wales. Poi il Parlamento, la Zecca (il più vecchio edificio di Sydney), il Sydney Hospital (l’ospedale più antico di tutta l’Australia) e, infine, la minuscola St James’ Church. Lungo Macquarie Street si può fare anche una piccola deviazione a Martin Place, un enorme piazza dove sorgono bellissimi edifici.

sydney-st-marys-cathedral

Tappa n. 5: St Mary’s Cathedral

Avvicinandosi al centro vero e proprio di Sydney (siamo ormai nel cuore del CBD, il Central Business District), è impossibile non notare le alte guglie di questo enorme edificio, costruito all’inizio del 1800 in stile gotico. È incedibile ammirare l’enorme St Mary’s Cathedral in tutto il suo splendore e la sua imponenza, che non accenna a diminuire nonostante i grattacieli e le opere moderne che le sono state costruite tutto intorno. Consiglio di visitare l’interno, con le file di colonne e le vetrate colorate, ma soprattutto l’esterno, in un bellissimo contrasto con il verde del parco attiguo.

sydney-hyde-park-e-war-memorial

Tappa n. 6: Hyde Park e War Memorial

Altri 16 ettari di verde si estendono proprio nel centro della città: Hyde Park è il vero polmone di Sydney! Qui si possono ammirare varie statue e la grande Archibald Fountain ma, soprattutto, passeggiare lungo i grandi viali alberati, uscendo per un attimo dal vivace tran tran cittadino.  All’altro capo del parco si trova un’altra costruzione a mio parere imperdibile: l’ANZAC War Memorial, il grande mausoleo costruito in onore dei caduti di tutte le guerre. Al suo interno si trova un interessante museo, ma basta dare un’occhiata per rendersi conto della solennità di questo monumento: la Reflection of Pool che si estende ai suoi piedi, le pareti in marmo, la commovente statua denominata Sacrifice, il fuoco perpetuo e il soffitto ricoperto da 120.000 stelle d’oro, simbolo di ognuno dei volontari del New South Wales deceduti durante la Prima Guerra Mondiale.

sydney-pitt-street-e-sydney-tower-eye

Tappa n. 7: Pitt Street e Sydney Tower Eye

Una volta terminata la visita del parco, è tempo di addentrarsi di nuovo nel caos cittadino, prendendo Market Street per raggiungere Pitt Street, una delle arterie principali di Sydney. Questa zona è da visitare col naso all’insù, alla scoperta di bellissimi palazzi con stucchi e decorazioni. È bello anche fermarsi nella zona pedonale chiamata Pitt Street Mall, tra un centro commerciale e l’altro: non sarà difficile trovare qualche talentuoso artista di strada intorno al quale si è radunata una grande folla!

Se tempo e clima lo permettono, si può anche salire fino in cima alla Sydney Tower Eye, la torre la cui piattaforma panoramica è la più alta di tutto l’emisfero australe, a 250 metri. Il biglietto non è tra i più economici (intorno ai 20$ in base alle diverse offerte), ma la vista da lassù è a dir poco mozzafiato! Tutta la città e tutta la baia si apriranno di fronte a voi a 360°.

sydney-george-street

Tappa n. 8: George Street e le sue attrazioni

Da Pitt Street, prendete The Strand, una deliziosa galleria commerciale in stile vittoriano, e vi ritroverete direttamente su George Street, via principale e fulcro della città. George Street corre da The Rocks fino alla stazione centrale e oltre, ma voi potete percorrerne solo una parte: girando a sinistra dallo Strand, noterete bellissimi palazzi e negozi uno dietro l’altro. Non perdetevi una visita al Queen Victoria Building (noto a tutti come QVB), un centro commerciale che occupa un intero isolato. Costruito alla fine del 1800 in stile vittoriano, il QVB vi farà brillare gli occhi con la sua struttura imponente e i suoi oltre 200 negozi, boutique e caffetterie chic ed eleganti.

Sullo stesso incrocio si trova la bella costruzione del Municipio, o Town Hall, con la sua torre dell’orologio e la sua scalinata che funge da punto di ritrovo per molti Sydneysiders. Lì accanto sorge anche la St. Andrew’s Cathedral, la cattedrale anglicana più antica di tutta l’Australia, costruita con la tipica pietra arenaria in stile Gothic Revival.

sydney-chinatown-e-paddys-markets

Tappa n. 9: Chinatown e Paddy’s Markets

Camminando lungo George Street, alla vostra destra vi imbatterete nei Paddy’s Markets, un’imponente struttura che ospita il mercato coperto. Qui troverete un grande assortimento di frutta, verdura e altri generi alimentari, oltre che…tutto ciò che la vostra mente riesca ad immaginare: vestiti, accessori, strumenti elettronici, souvenir di tutti i tipi, e molto altro! È il luogo perfetto per acquistare qualche ricordo e immergersi nel caos della vita quotidiana a Sydney.

Di fronte a Paddy’s Markets si trova Chinatown, che si estende tra Dixon Street e Hay Street, con tanti ristoranti e banchetti di cibo e cianfrusaglie.

sydney-darling-harbour

Tappa n. 10: Darling Harbour

Una passeggiata di pochi minuti vi porterà alla zona di Darling Harbour, senza dubbio una delle aree più vivaci di Sydney. Frequentata dai locali e dai turisti in egual misura, l’area si estende intorno al porto e comprende una scelta infinita di attrazioni: dal Chinese Garden of Friendship all’IMAX, il cinema 3D con lo schermo più grande al mondo; dall’acquario al Wildlife Zoo, dall’Hard Rock Café al Museo Marittimo…senza contare le decine e decine di ristoranti, bar e locali notturni sparsi ovunque nel quartiere. Anche se le attrazioni turistiche sono visitabili di giorno, di sera Darling Harbour dà il meglio di sé: passeggia lungo Pyrmont Bridge o lungo il molo, scegli il ristorante per te, goditi le magnifiche luci che si riflettono sull’acqua e dedicati alla vita notturna! Se capiti qua di sabato, intorno alle 20.30 potrai anche ammirare bellissimi fuochi d’artificio.

Ecco che qui si conclude il nostro tour di un giorno alla scoperta di questa eterogenea città. Sydney è molto più di questo, e un giorno non basta per conoscere la sua anima…ma può bastare per ammirare le sue attrazioni più belle e più note.

© 2016 - Riproduzione riservata

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!