Romania on the road in 4 giorni, consigli di viaggio low cost

Romania in 4 giorni: consigli di viaggio low cost

Romania in 4 giorni: consigli di viaggio low cost

Romania, consigli su cosa vedere e in quali locali andare per un breve viaggio low cost di 4 giorni in questa meta insolita ma affascinante, da Sinaia a Brasov, la città della Transilvania, fino a Bucarest.

di , | Cosa Fare

Booking.com

La Romania è una meta particolare, non tutti pensano a questo Paese per un weekend di cultura e scoperta, la prima ero io, finché non mi è stato proposto. In una fredda mattinata di febbraio siamo atterrati all’aeroporto di Bucarest-Otopeni, abbiamo noleggiato un’auto e intrapreso il viaggio verso Sinaia, una città a 120 km a nord dalla capitale Bucarest, che a pochi passi ospita il Castello di Peles, un castello del XIX secolo in stile neorinascimentale tedesco.

Dopo la visita ci siamo fermati in uno dei ristoranti vicini al castello, in quel periodo quasi vuoti e ce la siamo cavata con delle zuppe locali. A proposito di zuppe, vi consiglio di provare la ciorba, che è una zuppa tipica accompagnata dal pane cotto a legna.

Una volta pranzato, ci siamo diretti verso Brasov, la città principale della Transilvania e devo dire che è davvero molto bella. Sono rimasta piacevolmente sorpresa da questa cittadina, colorata, ordinata, con una grande piazza e in cui trovare interessanti locali o bar in cui fare colazione e pranzare/cenare.

Il giorno dopo ci siamo diretti verso il Castello di Bran o detto Il Castello di Dracula, un piccolo castello caratteristico collocato nell’omonimo villaggio di Bran. Vicino al castello potrete trovare bancarelle in cui acquistare qualche souvenir, oppure poco più distante troverete dei locali in cui sostare per mangiare.

A questo punto, direzione Bucarest. Il viaggio in auto è stato lungo e la pioggia tanta, tanto che nei 2 giorni successivi è stato difficoltoso visitare la città. Noi abbiamo visitato il Museo Nazionale di Arte della Romania, l’Ateneo romeno e il centro della città. Il centro è molto bello e, per quanto riguarda i locali, non potrete non fermarvi al Caru cu Bere.

E’ il ristorante più antico di Bucarest ed è in completo stile romeno, dalla struttura e l’arredamento alla divisa dei camerieri. La sera in cui ci siamo stati noi il locale era stracolmo di gente, abbiamo aspettato, ma ne è valsa la pena! Cibo ottimo e spettacolo tipico dal vivo! Guardo altri locali, c’è l’imbarazzo della scelta a Bucarest, noi abbiamo mangiato anche in un ristorante giapponese.

La sera, almeno nel weekend, il centro si movimenta, con musica e locali notturni. Riguardo alla sicurezza, noi abbiamo camminato anche in vie poco illuminate e attraversate da poche persone senza alcun problema, io mi sono molto ricreduta. I prezzi sono più bassi rispetto all’Italia, per un pranzo o cena al ristorante potreste anche spendere meno di 10€ e se volete risparmiare anche sull’alloggio, vi consiglio di prenotare un appartamento, come abbiamo fatto noi per Brasov, mentre per Bucarest ci siamo rivolti ad un hotel in centro.

Questo particolare viaggio mi ha fatto capire quanto ci sia da scoprire nel mondo, anche in luoghi a cui non penseresti mai.

Booking.com

© 2017 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Bruxelles, weekend low cost

Weekend a Bruxelles? Ecco cosa visitare in tre giorni

Bruxelles è una città multiculturale, colorata e al di là di quello che si pensa molto viva. Una mini guida su cosa fare, cosa mangiare e...