Mini guida di Roma, cosa visitare in 2 giorni

Roma, una miniguida per non perdersi nulla

Roma, una miniguida per non perdersi nulla

di , | Cosa Fare

Booking.com

Roma nel corso della storia è divenuta una delle maggiori capitali per estensione del territorio. La città sorge su sette colli ed è attraversata da due fiumi il Tevere e l’Aniene, inoltre è l’unica città al mondo ad ospitare al suo interno uno stato straniero la Città del Vaticano.

Roma gode di un clima temperato tipicamente mediterraneo, estati calde ed inverni miti, quindi adatta alle vacanze tutto l’anno, ovviamente il periodo migliore a mio avviso è quello primaverile.

Per quanto riguarda il trasporto la città è servita da due aereoporti, il primo intercontinentale Leonardo da Vinci, ma meglio conosciuto con il nome di Fiumicino, nome dato dal comune che lo ospita a circa 30km dalla città, poi abbiamo l’aereoporto internazionale di Giovan Battista Pastine noto come Ciampino. Mentre a Fiumicino atterrano quotidianamente diverse compagnie quali Alitalia ed Easyjet, a Ciampino è possibile usufruire solo di compagnie low cost come Ryanair. Per quanto riguarda i trasporti ricordiamo che Roma è il principale nodo ferroviario del centro Italia. Oltre alla stazione Termini, ci sono altre stazioni come Tiburtina, Ostiense, Roma Trastevere e Roma Tuscolana.

La linea metropolitana di Roma ha due linee: la linea A (gialla) e la linea B (blu), mentre è attualmente in fase di conclusione la linea B1 e la C, in modo da completare il network di collegamenti in città che si andrà ad aggiungere al trasporto su gomma e su rotaie già presente.

Roma è piena di musei, monumenti e piazze da vistare tra le principali ricordiamo i Musei Vaticani con la Cappella Sistina, i Musei Capitolini i più antichi al mondo aperti al pubblico dal 1734, Piazza Navona, il Colosseo, il Pantheon, Piazza Venezia e Piazza di Spagna, senza dimenticare la Basilica di San Pietro e gli altri centinaia di luoghi che è possibile visitare. Roma però non è soltanto quella che vediamo in superficie, ma sotto la città si sviluppano per centinaia di km le catacombe, antiche aree cimiteriali sia ebraiche che cristiane scavate nel tufo.

Roma ospita ogni anno molti eventi che richiamano turisti da tutto i mondo come il Festival Internazionale del Film che si tiene in autunno, la Biennale d’Arte Internazionale ed il Roma Europa Festival.

Roma è anche la capitale dello shopping, oltre alle vie esclusive della città, dove si concentrano le boutique delle grandi firme, come via Condotti, via del Babuino e via Ripetta, ci sono moltissimi negozi e centri commerciali, inoltre fuori Roma ci sono due outlet Castel Romano e Valmontone, ideali per fare acquisti convenienti tutto l’anno.

L’ultima cosa di cui parlerò in questa miniguida di Roma è la cucina romana. I piatti più celebri sono i bucatini all’amatriciana, a base di guanciale e pomodoro, gli spaghetti alla carbonara, con pancetta, pecorino e uova, ma anche le svariate minestre a base di verdure e legumi. Celebri a Roma sono anche piatti come la trippa, il rognone e la coratella.

Tra i ristoranti dove in assoluto è possibile mangiare i piatti tipici della tradizione romana sono le trattorie e la più celebre è Sora Lella, ristorante che si trova all’isola Tiberina in via Ponte Quattro Capi 16. Roma è anche da ricordare per la piazza romana, sottile e croccante rispetto a quella napoletana e qui il principe della piazza è senza dubbio Baffetto, pizzeria in via del Governo Vecchio 114.

Booking.com

© 2012 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Roma tutta a piedi

Roma a piedi cosa vedere in tre giorni

Pensare ad una guida low cost a Roma in 48 ore, è stato abbastanza difficile. Potrei essere scontata su alcuni aspetti, ma vedere Roma in un weekend...