Riva del Garda: 3 camminate panoramiche - Viaggi Low Cost

Riva del Garda: 3 camminate panoramiche

Riva del Garda: 3 camminate panoramiche

Tre passeggiate panoramiche a Riva del Garda, tre itinerari con panorami mozzafiato da Santa Barbara al Sentiero della Ponale fino al Monte Brione, leggi il post.

di , | Cosa Fare

Riva del Garda è un pò così, a metà tra lago e montagna e a metà tra panorami mozzafiato e sfaticate fino al belvedere.

Tre in particolare sono per me le camminate panoramiche più belle, o forse dovrei dire trekking. Quindi se sarete muniti di un bel paio di scarpe da ginnastica, meglio per voi. E, se siete dei piccoli grandi atleti con molta voglia di allenarvi e provare nuovi stimoli, tutti e tre i percorsi si possono fare in modalità corsa, con le dovute attenzioni.

Santa Barbara

La camminata/trekking che porta alla Chiesetta di S. Barbara è il primo di questi bellissimi percorsi panoramici e porta a circa 625mt sopra Riva del Garda.

Santa Barbara è stata costruita nel 1935 dai minatori che lavorarono alla costruzione delle tubature della centrale idroelettrica sul Monte Rocchetta. Da Riva del Garda la si scorge da lontano, immersa nel bosco, in alto e quasi minuscola.

Per raggiungerla si può partire a piedi dal centro cittadino salendo da Via Monte Oro, angolo via al Bastione (vi sono anche altri punti di accesso). Percorrendo i primi tornanti, la parte più tranquilla del percorso grazie alla strada lastricata, arriverete a 200mt dove incrocerete sul vostro percorso l’imponente Bastione di Riva del XVI secolo, fortezza costruita in difesa della città. Dalla sua terrazzina potrete scattare alcune foto molto belle del lago e godere di una piccola sosta.

Il percorso da li continuerà a salire tra percorso sterrato, gradoni e altri tipi di terreno, facendosi un pò più ripido. Arrivati a circa 570mt, non scorgerete ancora la Chiesetta ma incontrerete la Capanna Santa Barbara, rifugio dove nella bella stagione potrete anche mangiare un buon pasto casereccio con vista panoramica. Infine a 625mt, dopo un’ultima gradinata, giungerete alla chiesetta di Santa Barbara e il regalo, li in cima, sarà un panorama stupendo con vista sul lago e sull’entroterra dell’Alto Garda.

Sentiero della Ponale

La Ponale è il secondo di questi percorsi panoramici, meno faticoso, ma altrettanto bello. Si tratta di un percorso, parzialmente sterrato, e interrotto da un sistema di fortificazioni in galleria, costituito da antichi corridoi e trincee scavate nel periodo della prima guerra mondiale direttamente a picco sul Lago di Garda, in una posizione incredibile.

Per raggiungere il sentiero, anche in questo caso, si può partire dal centro cittadino, seguendo la Strada Statale n.45 bis verso Limone che costeggia il lago e salendo sulla destra, poco dopo la centrale idroelettrica, sulla vecchia strada per la Valle di Ledro. Salendo a piedi (o anche in mountain bike se siete attrezzati) stupitevi pensando che fino a meno di 50anni fa su questo angusto percorso ci passavano auto e persino autobus pubblici.

Proseguendo lungo il percorso la strada diventa asfaltata e la si può percorrere, salendo alcuni piccoli tornanti, fino a Pregasina dove una bianca statua raffigurante una madonna vi attenderà osservando il lago. Questa strada è stata inaugurata nel 1851 ed è stata  finalmente riaperta solo per uso turistico e sportivo nel 2004. L’itinerario, lungo circa 11 km, attraversa tunnel scavati nella roccia calcarea a strapiombo sul lago. Il tempo di percorrenza è di circa 2 ore e mezza ma anche meno se avete delle buone gambe e voglia di sudare un pò. Vi garantisco che il panorama vi riempirà gli occhi.

Monte Brione

Il percorso sul Monte Brione è l’ultima delle tre principali camminate panoramiche che vi consiglio a Riva del Garda.  Si tratta di una rigogliosa collina che divide, quasi fosse una parete, Torbole su Garda da Riva del Garda, stagliandosi sulla punta settentrionale del Lago di Garda. Il percorso parte proprio da qui, dove Riva sta per incontrare Torbole, più precisamente da Porto San Nicolò, dove si erge un forte militare costruito dall’impero austroungarico nel 1861.

Proprio di fronte al porto e al forte, attraversando la strada, troverete un piccolo sentiero che inizia  a salire per la collina, prima attraverso delle pendici boscose e poi lungo i terrazzamenti di uliveti. Il sentiero sale dalla sponda sud del piccolo monte con una vista panoramica sul lago, lungo il sentiero della Pace e fino al  Forte Garda e ad alcune altre fortificazioni risalenti alla prima guerra mondiale. Una volta in cima potrete salire in cima a un grande masso che ricopre la collina e vi sembrerà quasi di poter abbracciare tutto il lago.

© 2017 - Riproduzione riservata