Porto: tra ricchezze e São João - Viaggi Low Cost

Porto: tra ricchezze e São João

Porto: tra ricchezze e São João

di , | Cosa Fare

Un raggiante sole disegna una parabola nel cielo che si esaurisce nel tardo pomeriggio al largo dell’Oceano Atlantico. Le temperature amene sorridono ai tanti che, nelle ore di punta di  quegli ultimi giorni di giugno, si accalcano lungo le belle spiagge di Leça da Palmeira. L’aria è profuma di festa: lo avverti per strada, dove i bambini giocano a rincorrersi, negli esercizi, in cui gli anziani si intrattengono in animate discussioni, nei sorrisi delle coppie che, mano nella mano, ripercorrono i meravigliosi sentieri del Palácio de Cristal, godendo della fantastica vista sul Douro.

Il 23 giugno ogni anno si svolge il São João, una festa tipica della tradizione della città di Porto che dura tutta la notte e all’alba mentre qualcuno torna a casa, tanti altri rimangono ancora a veder nascere il sole.

Ed è proprio sulla Ribeira, lungo le sponde del fiume portoghese, che di notte si consuma la follia gioiosa dei presenti: canti, balli, fuochi pirotecnici, spettacoli ed una… martellata. Già: il martello (di plastica, ovviamente) è il grande protagonista di questa serata. Una delle attività preferite dai portoghesi è, infatti, darsi martellate: pare sia di buon auspicio. Le botteghe degli artigiani, pronti a vendere ogni tipo di prelibatezza e cimeli della tradizione, altro non sono che tasselli di un mosaico, palcoscenici nel grande teatro del Nord del Portogallo, alla prima della nuova stagione.

E quando nasce un nuovo sole la città mostra il suo volto artistico, regala scorci di rara bellezza, tra i vicoli dei suoi infiniti sali-scendi. Dall’altro lato del Douro si estende Vila Nova de Gaia, fiero baluardo delle cantine del vino più famoso del paese: il Porto. Gaia è l’unico luogo da cui ammirare Porto in tutta la sua bellezza: la Baixa, con le sue case fatiscenti, il fiume ai suoi piedi e la Torre dos Clérigos che svetta alta sulla città. Ora di pranzo: tu non hai fame?

Tradizione vuole che i portoghesi conoscano 365 modi diversi di cucinare il baccalà, piatto nazionale. Devo essere sincero: non mi ha entusiasmato. Molto meglio la Francesinha: carne, carne ed ancora carne, ricoperta da due fettine di pane, avvolte da una salsina segreta e patatine fritte… una variante lusitana del Mc Donalds, è vero, ma non avevo mai assaggiato nulla di simile in vita mia.

E durante il pomeriggio, quando le temperature si mitigano ed il vento smette di soffiare, è il momento giusto per scoprire le tante gallerie d’arte di Rua Miguel Bombarda. Qui ogni mese, per la durata di qualche giorno, le mostre restano aperte a tutte le ore, l’ingresso è gratuito e, non di rado, è possibile scorgere dei palcoscenici con tanto di musica al vivo, talvolta all’interno delle stesse gallerie.

Certo, il São João è meraviglioso, ma dura una sola notte: che fare quando cala il sole? La scelta è vasta: il lunedì del Pinguim ti offre la possibilità d’immergerti in un’ambiente surreale, in cui ognuno è spettatore e protagonista. Recita la tua poesia, non importa in che lingua, l’intento è di dare un tocco culturale ad una notte magica.

Sempre qui si tengono laboratori di pittura e musica dal vivo: puoi dare sfogo alla tua vena artistica. E poi c’è il Contagiarte, una discoteca che con le discoteche ha ben poco in comune, uno “spazio di sensibilizzazione culturale”: arte, musica e teatro si fondono, dando vita a qualcosa di originale, mai visto prima.

Porto è raggiungibile dai voli di Ryanair (Bergamo e Roma Ciampino) ed EasyJet (Milano Malpensa) a costi davvero contenuti. Risparmiare sugli hotel del centro è possibile (una camera doppia costa circa €25 a notte): basta prenotare con un pizzico di anticipo ed il gioco è fatto.

© 2011 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

Lisbona, cosa vedere in tre giorni

Mini guida di Lisbona, cosa vedere in 3 giorni

Lisbona è una città che si può vedere in pochi giorni, o meglio, Lisbona è una città che si può vedere anche in pochi giorni. Sì perché anche...

Meteo

Portogallo
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!