Piazza San Marco a Venezia, cosa sapere per visitarla al meglio

Piazza San Marco a Venezia, tutte le informazioni

Piazza San Marco a Venezia, tutte le informazioni

di , | Cosa Fare

Booking.com

Piazza San Marco è una delle piazze più belle dìItalia e si trova a Venezia. A Venezia solo piazza San Marco è definita piazza in quanto tutti gli altri spazi architettonici sono invece chiamati campo. Piazza San Marco è il luogo simbolo della Repubblica di Venezia, ha una forma trapezoidale ed è lunga 170 metri circa.

Piazza San Marco si può visitare tutto l’anno e non si deve pagare un biglietto per entrare.

Il Palazzo Ducale era sede del governo e delle supreme magistrature della Repubblica, nonché prigione. Tra le due colonne di Marco e Teodoro avvenivano invece le esecuzioni capitali, mentre dalla Pietra del Bando erano annunciate le leggi e i decreti, poi affissi sulla Porta della Carta. La Basilica era invece il centro delle cerimonie religiose di Stato grazie alla presenza delle preziose reliquie e della sua funzione di cappella ducale, in un sistema nel quale in ‘bogie era capo della chiesa veneziana e riservava il diritto alla nomina dei vescovi.

Per arrivare in Piazza San Marco con il vaporetto da Piazzale Roma o dalla stazione si possono prendere le linee 1 e 2 e scendere alla fermata “Vallaresso”. Per andare in Piazza San Marco dal Tronchetto conviene prendere il vaporetto linea 2.

Sono disponibili anche i taxi di Venezia per arrivare vicino alla Piazza San Marco, ma il loro prezzo risulta meno economico di quello dei mezzi pubblici. Per andare a piedi in Piazza San Marco dalla stazione bisogna seguire la direzione Lista di Spagna- Strada Nuova-Campo San Bartolomeo-Mercerie (tempo di percorrenza 40 minuti circa). Per arrivare camminando in Piazza San Marco da Piazzale Roma si può fare lo stesso itinerario, attraversando prima il Ponte della Costituzione, oppure dirigendosi verso Campo Santa Margherita-Ponte Accademia-Campo Santo Stefano-Via 22 Marzo (40 min. circa). Da Rialto si giunge in Piazza San Marco percorrendo le Mercerie con una comoda camminata di circa 10 minuti.

Un po’ di storia riguardo Piazza San Marco è bene leggerla prima di visitare la bellissima piazza. Anticamente Piazza San Marco non aveva quell’aspetto sontuoso che possiamo ammirare ai giorni nostri. Piuttosto che una piazza essa era un orto di proprietà delle monache di S. Zaccaria che fu donato al doge Giovanni Partecipazio I nell’829. La Piazza San Marco originale era attraversata da un canale chiamato Rio Batario ed aveva alle sue estremità due chiese, a est una era dedicata a S. Teodoro (il primo santo patrono della città) ed un’altra a ovest era intitolata a S. Geminiano. Solo all’inizio del IX secolo venne costruita in Piazza la Chiesa di San Marco, a seguito della traslazione del corpo dell’evangelista, trafugato ad Alessandria d’Egitto, nel 828.

Piazza San Marco venne ampliata intorno all’anno 1172, grazie agli intervanti voluti dal doge Sebastiano Ziani, raddoppiando la propria superficie ed interrando il canale che la attraversava. Ponendosi in centro di Piazza San Marco e guardando verso la basilica, si possono vedere in senso orario i seguenti edifici: il Campanile di San Marco, le Procuratie Nuove, l’ Ala Napoleonica, le Procuratie Vecchie, la Torre dell’Orologio, il Palazzo Patriarcale e naturalmente la Chiesa di San Marco.

 

Booking.com

© 2013 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Venezia, mini guida per un weekend low cost

Cosa vedere a Venezia in 3 giorni

Venezia è una delle città italiane che tutto il Mondo ci invidia. Venezia è la città dell'amore, la città dell'acqua alta, la città degli...