Parco Guell: un posto dove tornare. Post di Silvia - Viaggi Low Cost

Parco Guell: un posto dove tornare. Post di Silvia

Parco Guell: un posto dove tornare. Post di Silvia

di , | Cosa Fare

La foto con cui Federica e Lonely Planet mi hanno permesso di vincere questo concorso è stata scattata durante il mio viaggio spagnolo dell’estate 2011, in quello che io chiamo il tunnel obliquo del Parco Guell, parco pubblico e quindi ad ingresso gratuito della capitale catalana, opera dell’architetto Antoni Gaudì.

Quando io e Fabrizio, autore della foto, arriviamo qui, la prima cosa che notiamo oltre alle colonne e alle forme oblique sono questi balconcini in pietra sul muro inclinato che invogliano ad incastrarcisi dentro per una foto. Et voilà, abbiamo anche la fortuna che in quell’attimo non passi nessuno dei tanti turisti presenti: e mentre lui scatta e tu sei ormai parte della geometria del luogo, senti che questo sarà uno di quei momenti che una volta a casa ricorderai meglio. Entrare in contatto con l’arte, con quel genio che era Gaudì, e poi perdersi in quella meraviglia di stradine lungo la collina, salendo fino in cima al belvedere e poi di nuovo giù, sulla terrazza dalle panchine ondulate e decorate dai mosaici.

Da lì la vista è stupenda: alzi la mano a chi non è venuta in mente la favola di Hänsel e Gretel guardando le due casette all’ingresso del parco. Questo è senza dubbio il mio angolo preferito di Barcellona. Mi sono ripromessa di tornarci, in questa città, e al Parco Guell tornerò al tramonto: sia per la luce, che purtroppo in quest’occasione nelle fotografie era molto forte vista l’ora, sia per l’atmosfera da sogno che sono certa abbia questo luogo mentre scende la sera.

Se avete in mente una fuga a Barcellona, per raggiungere il Parco Guell io vi consiglio di salire sul Bus Turistíc, che con le sue tre linee permette di spostarsi senza perdere le chicche migliori che la città di Gaudì ha da offrire. Altrimenti l’altro mezzo più comodo è sicuramente la metropolitana, che in meno di mezz’ora porta dal centro città alla zona collinare dove è situato il parco.

Silvia- The Girl with the Suitcase

© 2012 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Barcellona, guida per 3 giorni low cost

Cosa visitare a Barcellona in 3 giorni

Barcellona è una delle nostre città preferite, non a caso abbiamo qui su Viaggi Low Cost tantissimi post consigli su dove dormire, cosa fare, ma...

Meteo

Barcellona
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!