Monte Rosa Ski, sciare in inverno

Inverno sul Monte Rosa

Inverno sul Monte Rosa

di , | Cosa Fare

Booking.com

monte-rosa

Il massiccio del Monte Rosa, che si erge nelle Alpi nord occidentali suddividendosi tra le regioni del Piemonte e della Valle d’Aosta e sconfinando nella vicina Svizzera, offre panorami incredibili all’alba quando si tinge, appunto, di rosa grazie alla particolare rifrazione dei raggi solari e regala percorsi da sogno sia d’estate sia d’inverno.

Ed è proprio durante l’inverno che si offre a sciatori e a snowboarder come montagna incantata, consentendo loro la scoperta di ogni suo versante grazie ai 180 km di piste e alla possibilità di arrivare fino alle cime più impervie, magari soggiornando nei suoi rifugi più famosi aperti anche in questa stagione: città di Vigevano a 2864 m slm, Ferrero e Carestia a oltre 2200 m e Pastore a oltre 1500 m slm.

Le piste tanto lunghe da permettere di cambiare più volte pendenza in un’unica discesa e da far sentire l’impegno muscolare anche agli sciatori più esperti, sono una soddisfazione per chi ama vivere appieno la propria giornata: una fatica appagante soprattutto perché circondati da bellezze naturali incomparabili. Con le punte che svettano e delimitano il comprensorio, e le nuvole sottostanti, non ci si dimentica mai di essere sulla cima d’Europa, ovvero sul secondo massiccio alpino per altezza. Un’emozione indescrivibile!

Il comprensorio è gestito da Monterosaski e l’accesso alle stazioni sciistiche collegate tra loro da adeguati e moderni impianti di risalita può avvenire da Alagna Valsesia (in Piemonte) oppure da Champoluc e Gressoney (in Valle d’Aosta).

Antagnod, Brusson e Champorcher sono tre stazioni minori dalle piste altrettanto meritevoli, cui si accede sempre dalla Valle d’Aosta.

Insomma, su questa montagna ce n’è per tutti i gusti: per chi ama gli snowpark e per i più tradizionalisti, per chi fa sci alpino e per chi fa sci di fondo.

E se mentre siete nel pieno delle vostre attività sportive vi trovaste faccia a faccia con un corno che vi pare il Cervino… ebbene, non si tratta di un’allucinazione da stanchezza o da bombardini (tipica bevanda locale), è proprio lui che vi osserva maestoso e in disparte.

Booking.com

© 2014 - Riproduzione riservata

Rispondi