Michele, designer e creativo a Bruxelles, ecco l'intervista - Viaggi Low Cost

Michele, designer e creativo a Bruxelles, ecco l’intervista

di , | Cosa Fare

Creativo e appassionato di disegno, moda e arte in genere, Michele da sempre segue la sua passione. Lavora come free-lance nella città di Firenze. Oltre a svolgere l’attività di designer, ama sviluppare progetti personali: il blog The Art Walk – dal 2005 e alle mie illustrazioni prendendo parte ad esposizioni collettive. Inoltre dal 2011 porta avanti il progetto indipendente JesuLaFrench.com, una linea di t-shirt che ammicca alla cultura pop e al mondo della moda.”

Bruxelles, un locale low cost dove mangiare?
Sicuramente consiglio di addentare un delizioso Bagel o un enorme Hambuger da Rachel’s. I nomi stravaganti dei piatti, le sfiziose salse e l’atmosfera da tavola calda rendono tutto estremamente più adorabile. Un restò friendly e sfizioso nel quartiere di Saint Jacques, queer & trendy.

Il posto che tanti turisti non conoscono ma che vale la pena visitare?
Giusto per citarne alcuni….sicuramente il WIELS Museum. Un pò per disinteresse o magari per la lontananza dalle zone centrali della città, il museo di Arte Moderna di Bruxelles offre interessanti mostre contemporanee.

Cena fingerfood da Comocomo, nella via dei Designer e Boutique più prestigiose, Rue Danseart. Presentato come Sushi su tavole rotanti, si gustano specialità vegetariane, formaggi e salumi accompagnati da vino.

APDM è una piccola bakery all’americana, non lontano dalla piazza che ospita l’austera chiesa di St. Chatherine, dove si mangiano zuccherosi dolci e hamburger di mille tipi.

Il panorama più bello di Bruxelles?
Probabilmente sarà scontato, ma ho imparato ad apprezzare l’atmosfera magica del Mont Des Arts. Sul far della sera quando il sole inizia a nascondersi dietro il piccolo skyline della città e la brezza leggera ti sfiora il viso, Bruxelles sembra incantata. A rendere tutto più magico è l’illuminazione artificiale color arcobaleno che proietta i suoi raggi sui giardini sottostanti. Spesso sulle scalinate, un bravissimo musicista Jazz intona, a suon di Sax, le celebri melodie di canzoni famose di Frank Sinatra e Barbra Streisand. Un piccolo spettacolo architettonico che ti circonda, dalla punta acuminata e gotica del Hotel De Ville, all’edificio squadrato e regolare della Biblioteca fino all’eleganza austera e art nouveau del MIM, il museo degli strumenti musicali.

Posti low cost che vale la pena segnalare?
Low Cost è una parola inconsueta qui a Bruxelles. Nonostante le più disparate realtà sociali ed economiche della città, la popolazione mantiene standard piuttosto alti (rispetto all’Italia). Tuttavia ci sono alternative economiche a tutto.

1) Un caffè e Muffin da Coffee Company a pochi passi dalla Grand Place.

2) Un pò di shopping nel negozio Vintage, Episode, posto ideale per scovare abbigliamento da ogni decade del ventesimo secolo a basso costo in Rue De Violette 28.

3) Un assaggio ai deliziosi Cupcakes di Lilicup per merenda.

4) Una bevuta all’Halle Saint Gery. Ex-chiesa che ha subito numerose trasformazioni, fino ad oggi che è diventata un ritrovo per i giovani, dove si possono scovare mostre Fotografiche o musica dal vivo. L’entrata è gratuita e le consumazioni hanno costi assolutamente contenuti.

La cosa più costosa a Bruxelles?
Tutto il cibo salutare. Come di consueto all’estero è più facile pagare cara una bottiglia di acqua piuttosto che qualsiasi altra cosa. E la cioccolata, quella di buona fattura costa un pò, ma ne vale la pena!

La cosa più low cost a Bruxelles?
Birra, Patate Fritte & Gauffre, sono sicuramente le prelibatezze più famose del Belgio e sono anche le cose più economiche in città. Irresistibili patatine fritte due volte nello strutto e la varietà della birra è senz’altro ricca ma nonostante ciò i prezzi sono contenuti. Un motivo in più per non esitare ad assaggiarne più gusti possibili seduti al Moeder Lambic o in giro per la città. La montagna di leccornie che sormontano i tipici Gauffre tra frutta, panna e cioccolato – invece – sono rigorosamente da consumarsi a sedere. Per non imbrattarsi mani e vestiti, ci vogliono anni e anni di esperienza Belga.

Svelaci un locale non per turisti che vale la pena vedere
Piola.Libri è sicuramente il posto più IN di questa estate. Una libreria italiana, situata a pochi passi da Round Point Schuman all’inizio del quartiere di Schaerbeek, dove si comprano libri, si degusta vino e si fà socialitè con Belga europeisti e giovani indie mentre si fa aperitivo.

Una tua giornata tipo?
Sveglia, colazione e lavoro. Essendo Designer free-lance mi capita spesso di lavorare da casa sul mio computer. Progetti, illustrazioni, moda e grafica in genere. Durante il giorno faccio la spesa e la lavatrice. Mi concedo un giro in centro, una merenda a Coffè Company e mi dedico a qualche lettura disimpegnata al Parco del Cinquantenaire. Nel tardo pomeriggio riscontro il mio compagno e gli amici per una bevuta e quattro chiacchere o magari per un salto a Flagey per cena.
Non amo molto le discoteche ma per le strade di Saint Jacques, il quartiere dove vivo, è possibile starsene in strada e ascoltare la musica pop che viene dai locali gay o la musica rock proveniente da qualche pub. Prima della nanna però qualche episodio in streaming della serie preferita del momento. Ovviamente, ogni giorno cerco di dedicare del tempo al mio Blog THE ART WALK e ai miei progetti personali.

Cosa ti ha spinto a trasferirti a Bruxelles?
Non la conoscevo. Non l’avevo mai vista prima. Il motivo scatenante è stato l’amore. Ho seguito il mio compagno, impegnato per alcuni mesi in un’esperienza di lavoro alla Comunità Europea. Potendo lavorare da casa non cambiava molto essere a Firenze, la mia città di origine o a Bruxelles. Da sempre desideravo fare un’esperienza di vita all’estero e perchè no, magari trovare qualche nuova opportunità di lavoro… Fino ad ora è stata una scoperta e sicuramente mi ha messo la voglia di provarci ancora, magari la prossima volta oltre oceano.

© 2012 - Riproduzione riservata

commenti

michele e’ sicuramente un grande designer e creatore di moda.Uno che l’arte la vive a 360 gradi. Bravo’

facebook

Elisabetta Simonetti

settembre 10, 2012 | Rispondi | report

Michele <3

Leo

settembre 14, 2012 | Rispondi | report

Mini guida

Natale a Bruxelles, cosa fare in tre giorni

Cosa vedere a Bruxelles a Natale

Un weekend di Natale a Bruxelles è un'occasione per vedere tutte le bellezze della città belga ma sotto una luce diversa, quella del Natale...

Dove mangiare

Friteria Tabora, le migliori patatine fritte a Bruxelles

Friteria Tabora, le migliori patatine fritte a Bruxelles

Trovare il nome di questa friggitoria di Bruxelles non è stato facile. Io l'ho scoperta per caso, girovagando per le strade della città belga e...

Noordzee Mer du Nord a Bruxelles, cibo ottimo

Noordzee Mer du Nord a Bruxelles, cibo ottimo

Devo dire la verità, Noordzee Mer du Nord a Bruxelles è stato il posto dove meglio ho mangiato durante la mia vacanza in Belgio. Come tutti ben...

La Fleur, il bar dei surrealisti a Bruxelles

La Fleur, il bar dei surrealisti a Bruxelles

In Rue des Alexiens, oggi come allora c’è un locale dove gli abitanti di Bruxelles amano trascorrere le proprie serate, in compagnia di ottimi...

Dove dormire

Monty Small Design Hotel, dormire a Bruxelles con stile a soli 64€

Monty Small Design Hotel, dormire a Bruxelles con stile a soli 64€

Il Monty Small Design Hotel di Bruxelles è un albergo 3 stelle che offre stile e qualità. Le sue camere sono molto semplici e arredate con...

Phileas Fogg, B&#038;B a Bruxelles, dormire con stile in centro

Phileas Fogg, B&B a Bruxelles, dormire con stile in centro

Oltre alle grandi catene di alberghi che spesso non sono molto accoglienti, anche se hanno il vantaggio di trovarsi in pieno centro e di offrire...

Hotel Bloom, dormire nel centro di Bruxelles spendendo poco

Hotel Bloom, dormire nel centro di Bruxelles spendendo poco

L'Hotel Bloom si trova nel centro di Bruxelles a pochi passi dai famosi Giardini Botanici della città. L'Hotel è conosciuto e famoso per le sue...

Meteo

Bruxelles
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!