Miami, trasferirsi in Florida, 5 motivi

5 motivi per trasferirsi a Miami

5 motivi per trasferirsi a Miami

Vado a vivere a Miami, cinque motivi per farlo raccontati da qualcuno che l'ha fatto sul serio. Ecco perché in Florida si vive bene e perché trasferircisi.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Negli ultimi anni molti connazionali si sono trasferiti a vivere e lavorare a Miami, in Florida. Dopotutto come dargli torto! Clima tropicale, spiagge mozzafiato, una migliore qualità della vita, sono solo alcuni dei motivi che spingono gli italiani, e non solo, a trasferirsi a Miami. Ecco a voi i 5 buoni motivi per i quali Miami è consideratala una città ideale in cui vivere.

2924236289_614daa710d_b

Clima

Il clima tropicale tutto l’anno si traduce in “non so cosa sia un cappotto”. I mesi estivi sono afosi e umidi con frequenti piogge tropicali, mentre i mesi invernali sono caratterizzati da caldo secco. La temperatura media dell’acqua è di circa 27 gradi che si traduce in “facciamo il bagno anche a Natale”.

miamic

Qualità di vita

Non si può certo dire che Miami sia una delle città più economiche ma sicuramente questo aspetto viene compensato dalla minore pressione fiscale. Il ritmo di vita è meno frenetico rispetto alle tradizionali città americane grazie all’influenza latina dell’America meridionale.

6212830734_a41821fd23_b

Mix di culture

A Miami convivono diverse etnie e proprio questo connubio rende la città un luogo unico e speciale. Puoi decidere di svegliarti una mattina e di fare colazione in un bistrot francese oppure visitare la Calle Ocho nel quartiere di Little Havana. Oppure, ancora, cenare con empanadas nel quartiere argentino o mangiare una pizza in Ocean Drive per sentirti a casa. Miami è così: una città dove all’interno puoi scoprire e ritrovare diverse città. La commistione di tutte le comunità la rende magica.

miami-little-havana

Posizione geografica

Miami è un ponte di collegamento tra l’America del Nord e l’America del Sud e grazie alla sua favorevole posizione geografica è molto più facile spostarsi e raggiungere in fretta altre città americane. Ci sono due aeroporti: il Miami International da dove partono e arrivano le maggiori compagnie aeree, e quello di Fort Lauderdale, a 33 km circa da Miami Beach che viene di solito utilizzato per spostamenti interni e compagnie di voli low cost.

miami-cubano

Gastronomia

Grazie al mix di culture anche la cucina a Miami gode di queste influenze. E se pensate che mangiare a Miami sia dispendioso, vi sbagliate. Certo a meno che non si decida di andare in un ristorante rinomato o stellato, è delizioso provare lo street food in Florida. Vi consiglio di non lasciare Miami finché non avete provato una tostadas che potete comprare nei cafe cubani oppure un piatto di roba vieja, tipica pietanza saporita cubana.

miami-tostadas

Sperimentate, esplorate e scoprite le mille sfaccettature di Miami, vedrete che ne rimarrete piacevolmente sorpresi. E se dopo essere stati in vacanza vi viene per caso voglia di trasferirvi definitivamente, vi consiglio la guida pratica che ho realizzato per chi decide di compiere il grande passo.

Vado a vivere a Miami, guida pratica per chi sogna di trasferirsi in Florida. Una guida, frutto della mia personale esperienza, che vuole offrire ai lettori gli strumenti utili per poter affrontare il cambiamento.

Foto di Phillip Pessar

Booking.com

© 2015 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

Miami, cosa vedere in tre giorni

Miami mini guida, cosa fare in tre giorni

Se fosse un colore sarebbe il rosa shocking, se fosse un profumo sarebbe il pungente aroma della cannella, se fosse una musica sarebbe un sensuale...