Madrid, le tradizioni di Natale, cosa fare per la noce buena in Spagna

La Nochebuena, cosa fare a Natale a Madrid

La Nochebuena, cosa fare a Natale a Madrid

Tutte le tradizioni del Natale a Madrid, dalla tavola imbandita del 24 dicembre fino a Los Santos Innocentes, il giorno degli scherzi in Spagna, il 28 dicembre.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Ecco cosa succede nelle case dei madrileni la notte della vigilia, o meglio la “Noche buena”, il giorno di Natale ed i giorni seguenti. Seguitemi e scopriremo alcune tradizioni antichissime e altre più recenti per festeggiare la Navidad a Madrid.

madrid-mercatini

La Nochebuena, la sera della vigilia di Natale a Madrid

La notte della vigilia di Natale, il 24 dicembre, è per la maggior parte dei madrileni la notte più importante durante le festività natalizie e tradizione vuole che si passi a casa dei nonni, gli “abuelo”.
La cena della viglia è un momento di riunione delle famiglie e di celebrazione dell’abbondanza, per cui le tavole vengono imbandite di ogni delizia a partire dagli antipasti a base di pesce.

Molto comune un piatto di gamberoni e gamberetti come antipasto, zuppa di carne o di pesce, per poi proseguire con un tripudio di carne che può andare dal manzo all’agnello cucinato secondo la tradizione. La tradizione della cucina di Madrid, e din generale ella Spagna centrale, è di essere molto saporita, per cui abbondano aglio, cipolla, ma anche pinoli, mandorle, zafferano.

madrid-casa-natale
Tripudio di dolci che sono prevalentemente secchi e con, spesso, la mandorla a farla da padrona.
Tipici sono i “mantecados”, dolcetti di mandorla con aroma di limone, di cocco, di cioccolato o anche cannella e i “polvones”, dolci secchi con pinoli o mandorle.
Non manca mai il torrone morbido e dolcissimo chiamato “turron”.
Altra tradizione natalizia sono i “villancicos” ovvero i canti di Natale da intonare dopo la cena.

Tutti a giocare al “gordo de Navidad”, ovvero la lotteria di Natale
La lotteria di Natale, o “El gordo de Navidad”, è la lotteria più ricca al mondo, non per nulla “gordo” significa “grasso”, “abbondante”. Non solo è la lotteria più ricca del mondo ma anche una delle più antiche risalendo addirittura al 1812 o forse addirittura al 1762 secondo altre fonti consultate.

madrid-natale-dolci

Il sistema di gioco, e di estrazione, è abbastanza complesso tanto che la relativa trasmissione televisiva può richiedere fino a 3 ore, ma la lunghezza del programma non scoraggia gli Spagnoli che sognano di diventare milionari e che restano appiccicati alla televisione con gli occhi incollati sui numeri estratti.
Tra l’altro, l’estrazione è tutt’altro che semplice poiché il sistema della lotteria spagnola si basa non sulla serie di numeri che appare sui biglietti, ma su un mix tra la serie a 5 cifre e un altro numero.
In breve, ogni biglietto intero (blocco) riporta una serie di 5 cifre e viene venduto fino a 180 volte.
Ma come si fa a distinguere un biglietto dall’altro? Ecco come: ogni biglietto venduto riporta la serie e un altro numero che viene aggiunto.

E’ inoltre possibile comprare o il blocco (molto costoso) o un “decimos” ovvero una frazione pari al 10% del biglietto contraddistinta dalla serie delle 5 cifre più un altro numero.
Un sistema un po’ complicato che però non dissuade gli Spagnoli che acquistano in massa i biglietti nella speranza di diventare milionari la notte del 22 dicembre

chistmas lights

La Zambomba, il Natale in musica a Madrid

La “zambomba” è letteralmente un tamburello, ma il termine è usato per indicare uno spettacolo fatto di danze e musiche della tradizione della Mancha, la regione a sud est di Madrid.
Molto ritmata, può ricordare un po’ il “flamenco” ma guai a paragonarla allo stesso in pubblico: la “zambomba” è la “zambomba”.
Comunque, oggi, sempre più spesso è possibile assistere a qualche spettacolo di zambomba nei teatri di Madrid durante le festività natalizie se non proprio il giorno di Natale, com’ è successo a me.
Armatevi di pazienza e se possibile acquistate i biglietti in anticipo online perché lo spettacolo sta diventando un ‘attrazione sempre più popolare e non è raro trovarsi a sedere tra le famiglie con pargoli al seguito pronte a intonare le antiche nenìe spagnole e ad agitarsi facendosi travolgere dalla malìa dei suoni e dei gesti.

madrid-casa

Il discorso di Natale del Re

Un po’ come il discorso di fine anno del nostro Presidente della Repubblica, il discorso del Re di Spagna è una tradizione che incolla allo schermo tutti gli Spagnoli, o quasi, la notte di Natale. Dopo i discorsi del Re Juan Carlos, il Re Felipe non ha voluto cambiare la tradizione e si presenta anche lui in televisione.
Il discorso è di norma un augurio di serenità, ma tocca anche temi più di attualità in modo equilibrato.
Una sorta di agenda dell’anno passato con un occhio volto alle sfide del futuro.

Los Santos Innocentes, la notte degli scherzi

Passate Nochebuena e Navidad, ovvero la Viglia e il Natale, l’altra festa attesa dai Madrileni, ma in generale da tutti gli Spagnoli, è il 28 dicembre, il giorno de “Los Santos Innocentes”.
E’ il giorno in cui è ammesso prendersi in giro bonariamente e farsi dei piccoli scherzi, come quello di attaccare un biglietto scherzoso o una figurina sulla schiena di qualcuno senza che questi se ne renda conto.
Altra tradizione di questa giornata è andare per mercatini.
Il più noto è quello che si trova in Plaza Mayor in centro a Madrid.

Booking.com

© 2016 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Barcellona, guida per 3 giorni low cost

Cosa visitare a Barcellona in 3 giorni

Barcellona è una delle nostre città preferite, non a caso abbiamo qui su Viaggi Low Cost tantissimi post consigli su dove dormire, cosa fare, ma...