5 cose da fare a Lipari - Viaggi Low Cost

5 cose da fare a Lipari

5 cose da fare a Lipari

di , | Cosa Fare

lipari

Lipari è una meta sicuramente estiva, ma programmare già da adesso le vacanze con Imperatore Travel non è una cattiva idea. Io ci sono stata lo scorso Settembre con il blogtour #eolie13. Quest’isola è stata la nostra “casa” per qualche giorno e abbiamo avuto modo di girarla quindi con più facilità. Non è stato un sorso e via, ma è stata una lenta degustazione, come quando si sorseggia il thè delle cinque in questi giorni di freddo.

  • Mangiare da Filippino e da il Carasco

Oltre al ristorante Filippino, istituzione dell’Isola e non solo, un’altra ottima scelta è il Ristorante Carasco. Ho avuto la fortuna di mangiare direttamente sulla terrazza del locale ed la vista lascia senza parole: il blu profondo del mare che circonda l’isola si scontra con il candore della struttura. Gli interni dell’edificio è elegante e richiamano alla memoria l’architettura tunisina, fatta di contrasti cromatici e linee e forme nette. La cucina è raffinata e leggera, esaltando i gusti dei prodotti locali: ripenso ancora a quei fantastici involtini di pesce spada ed alla pastiera al forno palermitana.

  • Visitare il Castello di Lipari

Lipari non ha un Castello ma viene definito tale l’insieme dei resti archeologici ed edifici storici che si trovano in uno dei punti più alti dell’isola. I reperti storici risalgono addirittura al neolitico, un patrimonio storico di inestimabile valore oltrechè regalare al visitatore uno spettacolo unico nel suo genere: non solo neolitico appunto, ma anche resti risalenti alla Magna Grecia, all’impero Romano ma anche la Cattedrale di San Bartoleo, patron delle Eolie, risalente al XII secolo. Da non perdere inoltre anche la visita al Museo Archeologico, secondo in Sicilia per la sua importanza. Data la sua posizione, dal Castello è ammirabile uno splendido panorama di Marina Corta, parte del litorale liparota.

  • Passeggiare sul corso di Lipari

Come ogni piccola cittadina, anche Lipari ha il suo Corso principale dove si addensano negoziette di ogni genere. Oltre ai soliti negozi di souvenir, da non perdere sono le rosticcerie: calzoni, pizzette ma soprattutte arancine di tutti i gusti. Sicuramente i classici sono quelli alla norma, al burro ed al ragù ma ce ne sono di tanti altri gusti. Se non volete lasciare le isole senza un souvenir che non sia la classica calamita da frigorifero, vi consiglio di acquistare dei capperi. Anche qui c’è l’imbarazzo della scelta: li troverete sfusi, sottovuoti, in confezioni da mezzochilo e da un chilo; l’unica accortenza è che nell’etichetta venga specificato che siano provenienti da Malfa ( frazione di Salina), per evitare di acquistare capperi provenienti dalla Tunisia.

  • Acquistare i dolcetti dalla Signora Marisa

A pochi passi dal centro della città, nella frazione di Pianoconte, c’è il laboratorio della Signora Marisa che sforna i migliori Sesamini di tutta l’isola. Entrare nel suo laboratorio è un po’ come stare a guardare la nonna che con la sua esperienza e la sua dolcezza ti prepara la merenda del pomeriggio: la passione e la semplicità con la quale ci mostrò come fare i dolcetti mi mise addosso l’entusiasmo di una bambina. Marisa da tantissimi anni sforna dolcetti ma ha anche un piccolo ristorante dove degustare la sua cucina.

  • Ammirare il panorama da Quattrocchi

Quattrocchi non è il nome di un Puffo saputello, ma anche di una frazione di Lipari: il nome sta ad indicare la surreale bellezza del panorama ammirabile con più di un paio di occhi, ma ben due. Ed effettivamente è così: ci sono dei punti strategici che le guide locali vi indicheranno dove è possibile raggiungere per godersi lo spettacolo. E se per pochi minuti distogliete lo sguardo dal panorama potreste trovare qualche piccolo pezzo di ossidiana: regalarne una significa regalare un pezzo di felicità, il miglior souvenir da portare a casa.

© 2014 - Riproduzione riservata

commenti

Collegamenti low cost venendo da nord ce ne sono?

Stefano

gennaio 2, 2014 | Rispondi | report

Non ricordo se Antonietta aveva già scritto qualcosa, qui trovi delle informazioni http://www.viaggi-lowcost.info/cosa-fare/isole-eolie/, comunque ti conviene arrivare in aereo in Sicilia e poi prendere la nave fino alle Eolie ;)

federchicca

gennaio 2, 2014 | Rispondi | report

ciao

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

riceverai una notifica via email non appena ti risponderemo

Mappa

Lipari

Si trova in:

Lipari, Sicilia, Sicilia (Italia)

Mini guida

48 ore in Sicilia tra Trapani, San Vito Lo Capo e Erice

Weekend a Trapani? Ecco cosa visitare in due giorni

Una delle parti più belle della Sicilia è a mio avviso la parte di Trapani ed ecco come vi consiglio di passare 48 ore in Sicilia. I voli low cost...

Meteo

Sicilia
C
% humidity
wind:
H • L