Lago d'Iseo cosa vedere, 5 insoliti itinerari

Lago d’Iseo e dintorni, 5 cose da fare

Lago d’Iseo e dintorni, 5 cose da fare

Cosa fare sul Lago d'Iseo, diviso tra le province di Bergamo e Brescia, ecco cinque itinerari e attività da non perdere oltre la visita del Lago, leggi il post e organizza la tua vacanza.

di , | Cosa Fare

Il Lago d’Iseo, più piccolo degli altri famosi laghi del nord Italia e certamente meno affollato dai turisti, si presenta come la meta ideale per gli amanti della natura e delle passeggiate e per chiunque intenda trascorrere qualche giorno di relax in un luogo ancora da scoprire. Nonostante l’assenza di grandi centri urbani nelle vicinanze, il territorio del Sebino (antico nome del lago), diviso tra le province di Bergamo e Brescia, si rivela una zona piuttosto vivace e ricca di attrattive per i turisti, specialmente durante la stagione estiva. Nei piccoli borghi che si specchiano nelle acque del lago è frequente trovare mercatini dell’artigianato, festival e bancarelle con prodotti alimentari. Gli amanti dello sport possono invece cimentarsi in diversi sport acquatici, come la vela o il windsurf, mentre le sagre di paese sono il luogo perfetto per sperimentare la cucina locale a prezzi irrisori.

Se avete scelto questo lago come vostra prossima meta, ecco 5 cose da fare assolutamente.

monte-isola

1. Una passeggiata a Monte Isola

Forse non tutti lo sanno, ma al centro del Lago d’Iseo si erge Monte Isola, l’isola di lago più grande di tutta Europa, con un perimetro di ben 9 km. L’assenza di auto sull’isola la rende il luogo ideale per una passeggiata in tutta tranquillità. Potete scegliere di restare sulla costa e fare il giro completo dell’isola, oppure di avventurarvi sulla cima del suo monte e visitare il santuario della Madonna della Ceriola, che ospita al suo interno affreschi del XVI secolo. Qui la fatica della salita sarà ampiamente ripagata dalla spettacolare vista del lago che si presenterà ai vostri occhi. L’isola è raggiungibile tramite traghetto ed è possibile anche fare delle mini crociere sul lago prima di arrivarvi.

lido-nettuno

2. Fare il bagno

Durante l’estate le rive del lago si rianimano e si popolano di turisti milanesi e autoctoni in cerca di relax. La freschezza e la tranquillità dell’acqua offrono un pronto sollievo dalla calura estiva e permettono di fare piacevoli nuotate. Su entrambe le sponde lacustri non mancano aree attrezzate, come il Lido Nettuno, situato nel comune di Sarnico, un parco a ingresso gratuito con bar, area pic-nic e servizi igienici. Se invece preferite un luogo meno caotico provate a fermarvi in qualche prato tra Predore e Tavernola oppure a Riva di Solto, dove potrete scoprire paesaggi dal carattere più selvaggio.

Lovere

3. Visitare Lovere, uno dei borghi più belli d’Italia

Se amate i piccoli borghi, fitti di stradine e di scorci pittoreschi, non potete perdervi Lovere, paesino di origine medievale incastonato tra lago e montagna. Qui potrete passeggiare sul lungo lago o inerpicarvi per le stradine interne e visitare la chiesa di San Giorgio, uno degli edifici religiosi più antichi della zona. Se siete amanti dell’arte fate un salto all’Accademia di belle arti Tadini, dove potrete vedere, tra le altre cose, alcune opere di Antonio Canova.

torbiere_del_sebino

4. Immergersi nella natura alle Torbiere del Sebino

Sulla sponda meridionale del lago, in provincia di Brescia, si trova una vasta riserva naturale dominata da canneti e specchi d’acqua, considerata una meta imperdibile per gli amanti del bird-watching. Qui scoprirete diversi tipi di pesci, mammiferi, uccelli e piante acquatiche e potrete percorrere un interessante itinerario turistico della durata di 2-3 ore che vi permetterà di visitare anche il bel monastero di S. Pietro in Lamosa.

Piramidi di Zone

5. Osservare paesaggi insoliti alle Piramidi di Zone

Nel comune di Zone, non direttamente affacciato sul lago, ma poco distante da esso, potrete ammirare delle singolari piramidi di roccia, modellate dalle forze erosive dell’acqua. Le piramidi si possono osservare percorrendo un itinerario turistico gratuito disposto ad anello intorno ad esse e sono particolarmente suggestive nella stagione autunnale, quando la vegetazione circostante assume toni più caldi che si scontrano col freddo grigio della pietra.

© 2014 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mappa

Mini guida

Tour di 48 ore nell’Alta Valmarecchia riminese

Cosa vedere in Valmarecchia

Un tour di 48 ore nell’Alta Valmarecchia, tra boschi, storia, arte e naturalmente la gastronomia. La valle del Marecchia, dove scorre...

Meteo

Lombardia
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!