La Cupola di San Pietro, come salire e i prezzi - Viaggi Low Cost

La Cupola di San Pietro, come salire e i prezzi

La Cupola di San Pietro, come salire e i prezzi

di , | Cosa Fare

Booking.com

basilica-san-pietro-2

La Cupola di San Pietro è uno dei simboli della città di Roma. Con oltre 133 metri di altezza, 41,50 metri di diametro e 537 scalini che partono dalla base dell’edificio fino alla lanterna.

La Cupola poggia su un alto tamburo e quattro immensi pilastri sorreggono l’intera struttura, il cui peso è stimato in 14.000 tonnellate. La cupola fu costruita in soli due anni da Giacomo Della Porta, seguendo i disegni di Michelangelo. Dal punto di vista strutturale è costituita da due calotte sovrapposte, secondo quanto già realizzato a Firenze dal Brunelleschi: la calotta interna, più spessa, è quella portante, mentre quella esterna, rivestita in lastre di piombo ed esposta agli agenti atmosferici, è di protezione alla prima. Ottocento uomini lavorarono al completamento della cupola che, nel 1593, fu chiusa con la svettante lanterna dotata di colonne binate.

Salire sulla Cupola di San Pietro è possibile ed è un’esperienza che vi consiglio di provare anche perché ci sono due step. Innanzitutto è bene dire che i 537 scalini possono essere fatti a piedi o con l’ascensore. Questo primo step vi permette di avere una prima bella vista sulla città e di vedere San Pietro dall’interno. Uno spettacolo meraviglioso. La salita non è gratuita come l’entrata alla Basilica di San Pietro ma ha un costo di 5€ se fatta a piedi e 7€ se fatta in ascensore.

Il secondo step invece porta direttamente al punto più alto della Cupola. Qui non si sono ascensori ed è tutto a piedi. Sconsigliato alle persone anziane o a chi soffre di cuore per i cunicoli un po’ stretti e le scale a chiocciola che portano però a uno spettacolo più che unico. Vi sembrerà di avere Roma ai vostri piedi.

Booking.com

© 2013 - Riproduzione riservata

Rispondi