Kew Gardens, relax a Londra - Viaggi Low Cost

Kew Gardens, relax a Londra

Kew Gardens, relax a Londra

di , | Cosa Fare

Chiunque non abbia ancora deciso cosa visitare a Londra durante le sue vacanze estive, può rilassarsi e considerare il suo problema risolto perchè Kew Gardens offre un ampio ventaglio di attività da scegliere. Chi si accinge quest’estate a visitare Londra e le sue incantevoli attrazioni non può assolutamente perdersi l’esotico paesaggio offerto all’interno del Kew Gardens, il quale vi permetterà di realizzare il giro del mondo in poche ore.

Una giornata ideale all’aperto per coloro che sono alla ricerca delle possibili attività da svolgere a Londra. L’esibizione all’interno del rinomato giardino offre ai visitatori l’opportunità di sperimentare il suggestivo panorama, i suoni e le fragranze di piante provenienti da varie eccitanti località. Il Conservatorio della Principessa del Galles è stato profondamente trasformato in un suggestivo panorama desertico a causa della diversità vegetazionale offerta, che ti permetterà di trovarti in Sud America grazie ai Cactus o in Africa grazie alle aloe.

Dall’arido deserto, gli ospiti potranno dissetarsi all’interno della foresta tropicale ed esplorare le biodiversità presenti all’interno della foresta sotto un umida tettoia prodotta dalle Palme Tropicali Brasiliane e dalle preistoriche Cycads, palme preistoriche presenti all’interno di Palm House, al cui interno contiene piante provenienti dall’America quali le piante di cacao, gomma, banana e papaya. Anche varie piante asiatiche tra le quali mango, starfruit, breadfruit e jaca sono presenti al suo interno.

I turisti, avventurandosi in paesaggi svariatamente diversi tra loro, possono godersi serenamente le cascate ed i delicate e meravigliosi fiori trovati nelle Alpi ed in altre catene montuose provenienti da tutto il mondo, all’interno della Davies Alpine House. Caratteristiche piante provenienti da alte cime e coloriti fiori mediterranei, la Chilean Blue Crocus, Tecophilaea cyanocrocus rappresenta uno dei pezzi pregiati per gli amanti delle piante. Si tratta di una pianta atipica che profuma di cobalto, formata da fiori blu e ricoperta di bianco al centro, in via di estinzione dalla foresta selvaggia già a partire dal lontano 1950.

I visitatori possono discendere dal delicato paesaggio montagnoso ed immergersi nell’esotico Est Asiatico, che offre un rilassante paesaggio giapponese composto dalle sue caratteristiche piantagioni e fiori sofisticati. La porta giapponese fu creata per l’esibizione Anglo-Giapponese celebrata a Londra in White City nel 1910. Reclamizzato come uno dei migliori esempi di edificio giapponese in Europa, fu costruito a fine del XVI secolo, seguendo lo stile dell’era Momoyama. All’interno dell’Area Asiatica, puoi trovare anche l’iconico Chinese-style-Pagoda, costruito su una prospettiva tridimensionale.

Il Giardino Mediterraneo è composto da una colorita e aromatica flora e fauna. I turisti possono rilassarsi tra piante d’olivo, pini e quercie da sughero. Questa suddivisione è stata progettata per risaltare l’esclusivo utilizzo di molte piante della regione meditarranea, la diversità di fauna che vi risiede e che ne compone l’ambiente e la conservazione necessaria per permettere la sua sopravvivenza. Gli ospiti possono successivamente innamorarsi delle maestuose sequoie californiane, tra le più alte specie di alberi al mondo, presenti in Oregon e California.

Per ultimo, ma non per importanza, all’interno della sezione Australiana è possible trovare il profumato Mentolo Eucalipto e il Pino Wollemy, a rischio d’estinzione. Per conoscere più approfonditamente l’Est Asiatico, le Foreste Tropicali, le Montagne, I Deserti e le aree semi-aride, i visitatori sono invitati a lanciarsi in un’escursione a piedi in modo da poter imparare le diversità biologiche dei giardini così come la sua attuale scienza e il lavoro di conservazione. In programma fino al 25 di Settembre, il tour inizia ogni giorno alle 12 e alle 14.30.

© 2011 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Londra, mini guida per 3 giorni low cost

Cosa vedere a Londra in 3 giorni

Quando un uomo è stanco di Londra è stanco della vita, diceva Samuel Johnson e noi siamo d'accordo con lui. Stancarsi di Londra è praticamente...

Meteo

Londra
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!