Hostess Aeroflot mostra dito medio a passeggeri, licenziata - Viaggi Low Cost

Hostess Aeroflot mostra dito medio a passeggeri, licenziata

di , | Cosa Fare

Hostess licenziata

La notizia è di qualche giorno fa, anche se vale la pena riportarla. Ormai con i social network siamo tutti bene o male sempre reperibili ed è giusto informare e stare attenti, soprattutto nell’ambito lavorativo, a non commettere errori…come questo. A prescindere da perché del gesto dell’hostess Aeroflot, che mi sfugge sinceramente, poteva essere molto più accorta e non pubblicare l’immagine su twitter. E invece l’assistente di volo Tatiana Kozlenko ha postato la foto qui sopra sui social, che ha fatto il giro di twitter e lei è stata licenziata.

La notizia è la seguente, l’hostess della compagnia aerea Aeroflot, Tatiana Kozlenkoè è stata licenziata dopo la pubblicazione di una sua foto in cui, dalla coda dell’aereo, mostra il suo dito medio ai passeggeri seduti ai loro posti. Tatiana Kozlenko ha caricato l’immagine sulla sua pagina personale di Vkontakte, l’quivalente russo di Facebook. Ma la situazione è finita fuori controllo dopo che l’immagine è finita su Twitter ed è stato reetwittata centinaia di volte.

Così, sempre sul social network, Aeroflot ha annunciato il licenziamento in tronco. “Il post di questa foto mostra l’atteggiamento di Tatiana nei confronti dei passeggeri e dei suoi doveri” ha twittato il vettore russo. Ovviamente secondo l’assistente di volo il dito non sarebbe il suo.

© 2013 - Riproduzione riservata

Mini guida

Kyoto, cosa fare in tre giorni

Kyoto, mini guida per 3 giorni in Giappone

Dopo aver visitato Kyoto in inverno ho pensato a quanto potrebbe essere incredibilmente meravigliosa in primavera. Kyoto mi è piaciuta da impazzire,...

Meteo

Russia
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!